Menù Principale
· Links
Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
News del 2020
Sondaggio

Questo è un esempio di poll - Ti piace il sito?

SI

NO

Questo sondaggio è riservato agli utenti registrati

Voti: 473
Sondaggi precedenti
Feed RSS
Le news possono essere distribuite con sistema RSS.
rss1.0
rss2.0
rdf
Seleziona Lingua


martedì 03 marzo 2020
1727 scartato il G7 e la fedi mercati stanno muovendosi nella direzione di minima resistenza, ossia al ribasso.

i mercati , come mi aspettavo, stanno muovendosi nella direiozne di minima resistenza, ossia al ribasso.

e ora, senza piu il G7, senza piu la FED, scenderanno con rapidità e intensità.
 
Da qui alla fine della sesione, gli indici potrebbero non solo perdere tutta la salita, ma andare in territorio negativo nettamente.
perdere anche 2-3% , rimangiandosi buona parte del rally di ieri.
Inviato da Antonio Lengua il mar 03 marzo 2020 - 17:27:45 | Leggi/Invia Commenti:35 |Stampa veloce
la fed ha tagliato di 50 bp, una mossa disperata

scusate, non sono riuscito a scrivere direttamente tutto sul sito
twtter ha raccolto la mia sorpresa su questa mossa disperata.
 
LINK https://twitter.com/thehawktrader/status/1234858527576993794

comunque la si giri, è una mossa da poker pazzesca questa.

la FED sta rischiando il piu grande capitale che ha una banca centrale : la credibilità.
 
e anche se non perde la credibilità, i mercati sono terrorizzati al pensiero "cosa sa la fed da fare una mossa cosi azzardata che noi non sappiamo??"
e se anche avesse ragione, a cosa serve un taglio di 50bp se il virus è cosi pericoloso??
 
incredibile.
aiuto aiuto...
 
se gli idnici tornano sotto i livelli da cui era partito il movimento, 3050  8780 12040 (il dax l ha già testato e ha tenuto), parteuna lettera mostruosa.
Sono mosse, queste, sulle banche centrali, chee possono creare dei falsi movimenti enormi. Ricordo a memoria il rally sulla bce del 12 settembre 2019  : in mezzora il bund tratto oltre 240k lots, in due ondate  la prima in salita sull annuncio del nuovo QE, e poi in discesa ... il bund non torno piu a testare questi livelli fino a settimana scorsa.
Inviato da Antonio Lengua il mar 03 marzo 2020 - 16:23:22 | Leggi/Invia Commenti:15 |Stampa veloce
la caduta dell oro il 25 febbraio.. ecco la spiegazione di questo e del rally dell euro

il 25 febbraio, ossia martedi di settimana scorsa, gli indici cominciavano a puntare rapidamente al ribasso e i bonds schizzavano al rialzo.
in questo scenario, ci si sarebbe aspettati che l oro schizzasse anch esso alle stelle. Invece in quel giorno perse oltre 2%.
 
di fronte a questo strano comportamento, ho azzardato l ipotesi che fosse l inizio di un sell off serio sugli indici :
ecco il mio post in quella giornata
 
a distanza di una settimana, sappiamo che il sell off sugli indici , iniziato lunedi, è continuato violento fino a venerdi
Circa la spiegazione dell oro, arriva il WSJ a confermare le mie ipotesi : ossia che le vendite di oro servivano a coprire perdite copiose su altre asset class, e quindi fare liquidità per reggere le posizioni in perdita.
Quando succede cosi, vuol dire che sono alla canna del gas.. e le peridte nei giorni successivi l hanno dimostrato.
LINK https://www.wsj.com/articles/coronavirus-selloff-reveals-the-hidden-mechanics-of-financial-markets-11583237903

idem per il comportamento dell euro : sicuramente parte della forza dell euro deriva dalle attese per un taglio della fed (tanto da prezzare al 100% un taglio del tassi di 50bp il 18 marzo), ma nel breve il rally dell euro deriva sopratutto dalla chiusura dei carry trades, che avevano la gamba di finanziamento proprio sullo short euro.
Inviato da Antonio Lengua il mar 03 marzo 2020 - 14:43:14 | Leggi/Invia Commenti:30 |Stampa veloce
1432 ecco perchè le big pharma si muovono con cautela sui vaccini

bell articolo che spiega la cautela delle big pharma nel lanciarsi nello sviluppo di un vaccino troppo velocemente
Le esperienze passate insegnano che, senza una assicurazione statale e una totale copertura dai rischi del vaccino, le big pharma non si muovono.
LINK https://www.nytimes.com/2020/03/02/opinion/contributors/pharma-vaccines.html
Inviato da Antonio Lengua il mar 03 marzo 2020 - 14:33:04 | Leggi/Invia Commenti:1 |Stampa veloce
1357 tutto qui ?

i commenti sul comunicato del G7 rasentano i meme...
 
un tosto analista francese scrive  : tout ca pour ca?
un altro pubblica una foto di un hamburger in cui c'è solo la fetta di pane sopra e sotto e al centro niente

intanto in giappone stanno pensando di postporre le olimpiadi fino alla fine dell anno
LINK https://twitter.com/Rover829/status/1234805102021492736
 
Meno male che hanno fatto tutto per teleconferenza, almeno hanno risparmiato decine di migliaia di dollari in spostamenti.
 
Gli indici si trovano a +10% dai minimi, con in mano uno statement che mi pare una cagata pazzesca (scusate il francesismo , in certi frangenti mi dimentico i miei 4 quarti di nobiltà)
 
Inviato da Antonio Lengua il mar 03 marzo 2020 - 13:58:03 | Leggi/Invia Commenti:6 |Stampa veloce
1341 ecco lo statement del G7

ecco lo statement
 
bello, ma piuttosto generico.
basterà ai mercati ?
 
magari mi compro qualche put...
Inviato da Antonio Lengua il mar 03 marzo 2020 - 13:41:28 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
1133 le prossime 2-3 settimane saranno cruciali a livello mondiale

in italia il contenimento è partito 10 giorni fa circa con definizione delle zone rosse, chiusure scuole, teatri, ecc ecc.

lasciando passare 14 giorni, settimana prossima dovremmo vedere se la derivata seconda dei nuovi infetti si inverte oppure se è ancora in salita.
Se gira in negativo, vuol dire che il contenimento ha avuto successo, ma questo non significa abbassare ancora la guardia, perchè bisogna ancora evitare delle riprese, ma almeno è un buona notiiza.
se invece la derivata seconda resta al rialzo, allora significa che il contenimento non è bastato, e allora sono problemi seri.
 
gli altri paesi del mondo sono molto indietro rispetto all'esperienza italiana.
Almeno 10 -12 giorni in europa (fra ger), altri paesi sono indietro di 3 settimane almeno.  mi riferisco ai vari paesi africani in cui sono emersi i primi casi (ieri nigeria, oggi marocco, cosi come indonesia e india), e includo in questa lista anche gli Usa, che, come ha detto Gottlieb ieri (ex direttore del FDA), ha perso almeno 3 settimane per i problemi del fit diagnostico non funzionante.
 
Facendo due calcoli, abbiamo di fronte almeno 3 settimane di incremento della derivata seconda dei casi : la velocità della salita dipenderà soltanto dal numero dei test effettuati e dalla policy di trasparenza nella comunicazione dei singoli paesi (che per evitare il panico, per motivi economici o politici, si cercherà di evitare, vedi corea del nord..)

In Usa la situazione è resa piu complicata non solo dai kit non funzionanti ma anche dai costi dei test : in questi giorni circolano testimonianze di persone che sono andate a fare i test e si sono viste recapitare fatture che vanno dai 1700 usd (in caso di copertura assicurativa resta questa parte a carico del malato) a 3500 usd (se si paga tutto di tasca propria).
Se il governo non si prende carico di tutte le spese relative ALMENO del test, molte persone non potranno permettersi di accedere sia al test sia, tantomeno, alle cure successive (che potrebbero costare un multiplo di test sopratt se si richiede una terapia intensiva, che puo facilmente costare 3ooo $ minimo al giorno).
Non ho idea di come risolveranno questo dilemma.
Probabilmente in Usa la soluzione è solo un contenimento ancora piu draconiano di quello che abbiamo implementato in italia.
Fossi in Usa e non avessi una assicurazione "grassa" (e sono decine di milioni gli americani in questa situazione), non potrei che fare cosi : se non ho i soldi per pagarmi test o eventuali cure successive, mi chiudo in casa, faccio una spesa assurda e mi rintano nel mio bunker per 1 mese, e aspetto che passi la tempesta.
Infatti, leggendo testimonianze, i supermercati sono già stati presi d assalto e svuotati.
LINK https://www.zerohedge.com/personal-finance/all-sudden-people-all-over-america-are-prepping-crazy
 
L esempio italiano e quello coreano saranno fondamentali : se il contenimento riuscirà da noi, sarà una speranza anche per gli altri paesi che saranno ancora a brancolare nel buio. Se invece non riusciamo a contenerlo, sarà una doccia fredda per tutti.
 
In caso di successo dell'esperienza italana e coreana, e' evidente che anche negli altri paesi dovranno essere seguiti tutti i protocolli che abbiamo implementato in italia per aver risultati simili.
 
Se invece gli altri paesi faranno finta di niente, o , come in iran, continueranno a permettere che i fedeli bacino le grate dei templi, allora non ci sarà possibilità di ostacolare la diffusione.
Avremo probabilmente un decoupling : aree che saranno totalmente tagliate fuori dagli scambi internazionali, e che resteranno tali per molti mesi, con relativi crolli economici/sociali impressionanti, e aree che pian piano usciranno dall emergenza.
E' ovvio che pero' l isolamento delle frontiere, il blocco dei voli, il danno al turismo, ecc continuerà per molti mesi, proprio perchè la risposta non sarà identica in tutto il mondo ma resteranno focolai anche importanti in molti paesi.
La ricaduta sui flussi del commercio internazionale continuerà almeno in tutto il secondo trimestre, con un intensità ancora da definire.
Anche in italia, per fare un esempio, difficilmente il turismo riprenderà con una V : noi magari saremo pronti a accogliere i turisti, ma gli americani, i cinesi, gli asiatici in genere, che riempivano le nostre città d'arte, staranno a casa loro, ancora in quarantena , o quasi. O , memori dell italia come focolaio, non verranno.

quanto potrà durare tutto cio' ?
è tutto ancora troppo fluido per dare dei tempi.
Fino a fine marzo io immagino che , dal lato contagi, avremo solo un peggioramento.
dopo fine marzo, si potrà capire qualcosa di piu dall analisi della derivata seconda dei contagi a livello mondiale.

Non sappiamo ancora se l arrivo del tempo caldo puo frenare i contagi per esempio.

resteranno sempre gli enormi dubbi relativi alle macroaree che riportano pochissimi casi, e che, statisticamente, dovrebbero essere invece state duramente colpite.
Mi riferisco in particolare all'india e africa.
queste aree resteranno per molti mesi un incognita, anche se ostinatamente produrrano poche infezioni.
Se invece anche loro risulteranno aree di focolaio intenso, considerando i deboli sistemi sanitari e l elevata popolazione, l incertezza proseguirà anche nel terzo trimestre.
 
Mi hanno accusato di catastrofismo su twitter in questi giorni.
prima di giocarmi la reputazione costruita in tanti anni di presenza continua, ci penso non due volte, ma venti volte, e mi confronto con persone che hanno alle spalle uffici studi giganteschi.
Questi sono gli scenari che si stanno elaborando in continuazione nelle stanze dei bottoni.
Non è catastrofismo, è solo realismo.
Inviato da Antonio Lengua il mar 03 marzo 2020 - 12:28:55 | Leggi/Invia Commenti:49 |Stampa veloce
1057 sul mio account twitter ho postato i livelli chiave per nasdaq e dax

sul mio account twitter ho postato i livelli chiave per nasdaq e dax.
potete anche trovare i link sul gruppo Telegram TheHawkTrader.
Inviato da Antonio Lengua il mar 03 marzo 2020 - 10:57:55 | Leggi/Invia Commenti:6 |Stampa veloce
937 dax l indice rimasto piu indietro - rimbalzi del 9% dai minimi degli indici Usa

il mercato che ha perso di piu in tutta la discesa è stato il dax.
 
a 12140, rispetto al 13800, è -12.5% dai massimi, in confronto al -8.9% di nasdaq e ES.
 
ed è anche l indice che piu potrebbe beneficiare da un fiscal spending tedesco ( la germania è tra l altro il paese con maggior spazio di fiscal spending).
 
dai minimi il nasdaq ha rimbalzato 9.4%, es 8.5%  dax  4.1%
 
lo spread dax / es ha rotto il mitico supporto a 4, e oora è 3.92.
 
aspettiamo che tutte le misure del g7 vengano manifestate, cosi potremo capire se , oltre al fumo, c'è l arrosto oppure no.
Il nasdaq è tornato flat sull anno, e , se consideiamo i livelli di quanto fu annunciata la quarantena a wuhan (25 gennaio), è sotto solo del 2.8% (quotava 9142)
Inviato da Antonio Lengua il mar 03 marzo 2020 - 09:37:53 | Leggi/Invia Commenti:12 |Stampa veloce
746 in attesa del comunicato finale dopo la conf call, che partira alle 7 ora di NY

sto lavorando dalla campagna e ieri alle 17.53 è mancata la corrente per un allagamento della cabina ENEL a fondovalle a causa delle pioggie intensissime.  E' tornata nelle prime ore della notte.
Mi sto aggiornando su questo comunicato : pare sia generico e si riferisca ad un generale accordo di interventi coordinati.
Anche la BCE ha messo il suo chip sul piatto di poker.

- G7 Now Drafting Statement On Coronavirus Response For Finance Leaders To Issue Tuesday Or Wednesday
- Statement As Of Now Does Not Include Specific Language Calling For Fresh Fiscal Spending Or Coordinated Interest Rate Cuts By Central Banks - RTRS Citing G7 Source

questo è quanto si sa sinora.
 E' anche probabile che vogliano invece mettere qulche manovra subito sul piatto.
 
The teleconference call will be led by Treasury Secretary Steven Mnuchin and Federal Reserve Chairman Jerome Powell on Tuesday at 7 a.m ET. Representatives of the Group of Seven industrialized nations will attend the call. It will be a “coordinating call” for the financial and economic response to virus, according to a source.

alle 13oo inizia la teleconferenza tra i big del mondo.
 
nellanotte gli indici hanno strappato con violenza al rialzo, ma stanno già ritracciamendo ampiamente.
l kospi a aperto il rialzo a 1924 e ora è sui minmi di seduta a 1882, +0.40%, e ha perso piu del 2% dai massimi
il nikkei anche peggio : massimo a 21723, poi ha perso quasi 700 punti e ora tratta 21082   -1.22% :neanche gli acquisti della BOJ sulla borsa riescono a convincere i mercati.
il dax ha toccato un massimo a 12100 e ora quota 118920
 
 
 

Inviato da Antonio Lengua il mar 03 marzo 2020 - 07:46:14 | Leggi/Invia Commenti:12 |Stampa veloce