Menù Principale
· Links
Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
News del 2018
LuMaMeGiVeSaDo
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031 
 
Sondaggio

Questo è un esempio di poll - Ti piace il sito?

SI

NO

Questo sondaggio è riservato agli utenti registrati

Voti: 436
Sondaggi precedenti
Feed RSS
Le news possono essere distribuite con sistema RSS.
rss1.0
rss2.0
rdf
Seleziona Lingua


Charts - eventi

2. volumi profile di bund e 7 azionari 10 settimane (aggiornati il lunedi,last 22 gennaio 2018 ore 8.44)
3. calendario dei principali eventi economico - politici dei prossimi mesi (last 4/9/2017)



CORSI NEL 2017
clicca qui per accedere alla pagina dei corsi che ho effettuato. Potrai anche scaricare (free) alcuni seminari videoregistrati.

2018 :
24 marzo   30 giugno   6 ottobre.
tre sabati (il 30 giugno nel mio rustico nell appennino ligure a 10km da Lavagna con grigliata sotto il pergolato di salice e di vite, gli altri a Milano) dedicati alla Mindfulness per il trading.
Utili per chi vuole iniziare a utilizzare queste tecniche, utili per chi ha già fatto un corso con noi e vuole riprendere il ritmo giusto e vuole darsi delle tappe da rispettare in questo percorso di consapevolezza.
Saremo in tre : io e i coach Edoardo Copello e Marco Poggi ( http://mida.biz/it ) con i quali da 5 anni collaboro nei corsi di mindfulness per traders.
Il costo : 150 euro a giornata. Sconto 10% per chi si iscrive a due corsi, 20% per chi si iscrive a tre.
Scrivetemi per prenotarvi. I posti sono limitati.
Per qualche info aggiuntiva, potete contattarmi direttamente. Intanto potete leggere il PDF di presentazione dell ultimo corso svolto a inizio 2017.

 
   *=*=*    *=*=*    *=*=*    *=*=*    *=*=*    *=*=*    *=*=

Regolamento del FORUM, timer in excel freeware, consigli per visualizzare bene questo sito => clicca qui 


Seguimi su Twitter a @thehawktrader

 ======  questo sito non contiene nessun cookie di profilazione, nè nostro nè di terze parti      ========
======   non contiene inoltre alcuna forma di pubblicità    ========

venerdì 19 gennaio 2018
858 chart del prezzo dell elettricità in italia e prezzo del carbone.

un amico, che lavora come istituzionale nel campo del trading delle materie prime energetihe, quando ha visto il chart citato sulle commodities, mi ha inviato questi due charts da condividere sul sito.
 
prezzo dell elettricità in italia e prezzo del carbone.
 
[IL primo grafico è ora ok, si puo aprire]
Inviato da Antonio Lengua il ven 19 gennaio 2018 - 08:59:04 | Leggi/Invia Commenti:29 |Stampa veloce
828 il rendimento del decennale Usa ha rotto i massimi del 2017 a 2.64

il rendimento del decennale Usa ha rotto i massimi del 2017 a 2.64. Per trovare livelli simili a quelli di ora bisogna tornare al settembre 2014, 3,5 anni fa.
 
in questo post di ieri mattina potete trovare un chart e qualche livello + considerazioni.
 
mi chiedo quando si arriverà al punto in cui la risalita dei rendimenti comincia a disturbare la salita degli indici..
secondo Gundlach, Spx chiuderà on un segno negativo quest anno.
Vi posto i chart della sua analisi
 
si possono condividere o no le sue conclusioni, pero' i grafici sono sicuramente utili
guardate per esempio l ultimo chart delle commodities, cosi a occhio, se rompono 90, c'è spazio per salita decisa (con le varie ricadute su inflazione, rendimenti bonds, ecc ecc).
ho trovo l indice in questioe online. è questo  , in modo da poterlo seguire
Inviato da Antonio Lengua il ven 19 gennaio 2018 - 08:32:15 | Leggi/Invia Commenti:2 |Stampa veloce
giovedì 18 gennaio 2018
1547 le dichiarazione di couerè non aiutano a indebolire l euro

le dichiarazione di couerè non aiutano a indebolire l euro
ECB'S COEURE SAYS EURO AREA IS IN EXPANSION, NO LONGER RECOVERY

il dax è riuscito ocn molti sforzi a uscire al rialzo dal rettangolo 150 250 in cui si trova da un po.
alla rottura del H di ieri, ha sviluppato buoni volumi , andando fino a 290, ma è già tornato a 260..
ci vorrebbe, come scrivono DEM e Frimba tra i commenti, un euro un po piu debole per dare il via a un rimbalzo piu decente.
Inviato da Antonio Lengua il gio 18 gennaio 2018 - 15:48:00 | Leggi/Invia Commenti:9 |Stampa veloce
946 il rendimento del 10anni Usa è a 2.60, 4 bp dal massimo del 2017.

il rendimento del 10anni Usa è a 2.60, 4 bp dal massimo del 2017.
sopra il 2.64 c'è un vuoto di resistenze fino a 3-3.04, che equivale ad una discesa di 200ticks di prezzo.
 
stamattina in europa ci sono aste in spagna 3 e 5 anni, in francia 3 5 7 anni, e 5 anni in UK.
ricco quindi il programma di emissioni.
Inviato da Antonio Lengua il gio 18 gennaio 2018 - 09:47:26 | Leggi/Invia Commenti:11 |Stampa veloce
943 bonds europei rompono i low di sessione con volumi elevati.

qualch minuto fa tutti i bonds europei sono andati a rompere i low di sessione con volumi elevati.
non so se sia stata questo articolo a spingere giu i bonds.. parla di normalizzazione delle politica monetaria in giappone ed è appena uscito
LINK https://www.bloomberg.com/news/articles/2018-01-18/some-at-boj-are-said-to-flag-need-for-future-normalization-talks
la bankofjapan ha praticamente monetizzato tutto o quasi il debito pubblico giapponese, e ha posto un limite di 0.10% al rendimento del decennale : ogni volta che cerca di andare sopra questo livello, la BOJ è li, pronta ad acquistarne quantità illimitate.
Inviato da Antonio Lengua il gio 18 gennaio 2018 - 09:43:34 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
905 sta parlando weidmann nell ambito di un convegno a francoforte col FMI

sta parlando weidmann nell ambito di un convegno a francoforte col FMI
ecco le prime headline
 
Bundesbank’s Weidmann: Marked Reduction In German Growth Potential Could Translate Into Lower Long-Term Interest Rates
 Indicators Of Labour Market Slack Would Suggest Higher Wage Settlements
Factors Responsible For Holding Back Wage Growth Are Partly International
Inviato da Antonio Lengua il gio 18 gennaio 2018 - 09:05:16 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
mercoledì 17 gennaio 2018
cerco copie del mio libro TRATTATO DI TRADING SUI VOLUMI

cerco copie del mio libro TRATTATO DI TRADING SUI VOLUMI, usate ovviamente.
ho una costante richiesta da parte di persone che vogliono leggere il mio libro, ma ho finito tutte le copie.
qualcuno che ha letto il libro sarebbe disponibile a rimettere in vendita il suo testo ?
se si, lo prego di contattarmi alla mia email privata  (metta il mio nomecognome  poi chiocciola poi gmail.com ) o mi scrive dal Contatti del sito.
grazie mille !
Inviato da Antonio Lengua il mer 17 gennaio 2018 - 13:13:19 | Leggi/Invia Commenti:5 |Stampa veloce
916 inflazione : rischio che arrivi una sorpresa al rialzo ?

per chi è interessato all andamento dell inflazione e dei mercati bonds (e indirettamente anche degli azionari) suggerisco la lettura di questo articolo di vito lops sul sole24ore
LINK http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2018-01-15/borse-e-bond-perche-ora-tutto-o-quasi-dipende-titoli-stato-usa-195112.shtml

gli elementi di maggiore riflessione sono
1) il confronto tra inflazione attesa 5y5y in Usa e in europa : 2.3 vs 1.7 . il giornalista evidenzia una forte differenza (0.60) che secondo me non è cosi elevata. e per lo meno non cosi elevata (aggiungo io) da spiegareun differenziale di ben 210 basis point di differenza tra tnote e bund.
2) la sorpresa dell inflazione : alcune case (come Pictet) si aspettano un sorpresa dell inflazione. «I mercati si aspettano che a metà anno l’inflazione negli Usa salga al 2,6% - spiega Andrea Delitala, head of investment advisory di Pictet asset management -. Ma a nostro avviso l’inflazione potrebbe battere il consenso di circa mezzo punto percentuale e quindi portarsi al 3%. Questo perché intravediamo anche un aumento dell’inflazione buona, quella relativa alla crescita dei salari, oltre a quella cattiva, relativa alla crescita del prezzo del petrolio».  Se questa previsione fosse corretta (e le negoziazioni in germania, e aumenti già annunciati sulla paga oraria minima in usa - vedi wal-mart saranno cruciali), un rialzo dei rendimenti dei bonds sarebbe imminente. Ricordiamoci che i mercati anticipano sempre le news...
 
già che siamo in argomento, ecco un update della negoziazione in germania :
In qs due primi giorni della settimana sono continuati massicci gli scioperi aziendali, coinvolgendo bosch mercedes audi ecc.
ieri in Bassa Sassonia si è tenuto un terzo incontro tra igmetall e rappresentanti aziendali ma non ci sono stati progressi . tutto rinviato. Il boss di igmetall ha detto che il venerdi 26 decideranno se indire uno sciopero generale (l ultima volta fu nel 2003). Intanto il 24 nel Baden-Wuerttemberg, ci sarà un quarto incontro negoziale.  le date 24-26 sono quindi cruciali : o il negoziato si sblocca oppure si va dritti ad uno scontro sotto forma di sciopero generale.
 
degli scenari in germania, e di come potrebbero muoversi i mercati ho parlato in un intervista a class cnbc che potete risentire a questo link, dal minuto 3'50" in poi
LINK http://video.milanofinanza.it/classcnbc/trading-room/Trading-Room-del-12-gennaio-74052/
Inviato da Antonio Lengua il mer 17 gennaio 2018 - 09:16:51 | Leggi/Invia Commenti:6 |Stampa veloce
martedì 16 gennaio 2018
1525 dichiarazioni di villeroy supportano il bund

l ultimo strappo al rialzo dei bonds europei è molto probabilmente legato alle dichiarazioni di villeroy
FRENCH CENTRAL BANK GOVERNOR VILLEROY SAYS EURO ZONE HAS NOT YET REACHED ITS INFLATION TARGET AND NOT IN A SELF-SUSTAINING WAY - BOERSEN ZEITUNG INTERVIEW
 
villeroy è in controtendenza con le dichiarzioni uscite in qs giorni da hansson e da altri fonti reuters, secondo cui potrebbe essere un rapido cambio di guidance a inizio 2018 e il QE potrebbe finire a sett 2018 senza un prolungamento.
villeroy riporta l attenzione sul cambio, anche se , rispetto ai dati presi come base per le previsioni della bce a dicembre, l euro si è indebolito rispetto ad un cambio traded weighted (quindi non solo US ma anche le altre valute in cui si esporta..) poco piu dell 1% mentre l oil si è rafforzato di oltre il 3% : alla fine , considrando tutto cio', l inflazione sarebbe da rivedere piu al rialzo che al ribasso.
 
il bund ha importanti resistenze a 161.05-161.09 e poi a 161.18-161.20 incontra due accelerazioni molto violente.
Inviato da Antonio Lengua il mar 16 gennaio 2018 - 15:25:51 | Leggi/Invia Commenti:3 |Stampa veloce
1439 l agenza di rating cinese abbassa il rating sul debito Usa a BBB con outlook negativo

l agenza di rating cinese abbassa il rating sul debito Usa  a BBB con outlook negativo
LINK https://www.zerohedge.com/news/2018-01-16/china-downgrades-us-credit-rating-bbb-warns-us-insolvency-would-detonate-next
 forse i cinesi sono meno addomesticati e piu obiettivi delle agenzie di rating USA
un rating cosi giustifica sicuramente una riduzione degli acquisti di titoli Usa da parte della cina.
Inviato da Antonio Lengua il mar 16 gennaio 2018 - 14:39:27 | Leggi/Invia Commenti:2 |Stampa veloce
1000 due riflessione sugli spreads su indici

due riflessione sugli spreads su indici
 
A)
LINK http://stockcharts.com/h-sc/ui?s=HYG&p=D&yr=1&mn=11&dy=0&id=p88702616300&a=292146376
grafico comparato tra Sp500 e High Yield : i due  chart vanno molto a braccetto   dall ultimo picco del HY a 87.5 di metà ottobre (nero, scala di destra), il HY ha faticato molto a salire ulteriormente, mentre sp500 (in rosso, scala a sinistra) ha messo a segno un rally da 2580 a 2800
 
ecco un grafico piu chiaro con indicata questa divergenza
 
(ora il chart qui sopra si vede, prima era errato il link)
 
B)
LINK http://stockcharts.com/h-sc/ui?s=%24DAX%3A%24SPX&p=W&yr=7&mn=0&dy=0&id=p23113285298&a=468552123
spread dax/es . l area 4.90 no è riuscita a fermare la perdita di momentum del dax. Stiamo puntando a 4.50 ? sarebbe un ulteriore loss di 5% del dax in forza relativa. Forse conviene aspettare li x comprarlo.
Inviato da Antonio Lengua il mar 16 gennaio 2018 - 10:01:36 | Leggi/Invia Commenti:18 |Stampa veloce
950 ennesimo record storico stamattina su tutti gli indici USA

ennesimo record storico stamattina su tutti gli indici USA (ormai non fa piu notizia..) : il sp500 ha iniziato l anno a 2675, e stamattina ha rotto il 2800, che per molte case di investimento era il target massimo per tutto il 2018.. target raggiunto in poche sessioni.
LINK http://www.thehawktrader.com/ita/images/20180116esm.gif
questo è un volume profile mensile : si consideri che il mese di gennaio è solo a metà.
a me pare un movimento esponenziale da buying climax.
e stamattina ho venduto un po di miniES ..  (2798.25 il prezzo di vendita)

========

stamattina i CPI tedeschi hanno confermato il dato preliminare uscito a inizio gennaio, piu tardi avremo i CPI italiani.

=========
 
nel week end ho letto questo articolo in cui si parla di quanto aumenterà nel 2018 il deficit Usa : dal 3.5 del 2017, al 3.7 nel 2018 al 5% nel 2019.
 I titoli che saranno emessi saliranno da 488bn  nel 2017 a 1030 nel 2018.
LINK https://www.zerohedge.com/news/2018-01-12/here-comes-debt-tsunami-treasury-issuance-more-double-2019
Inviato da Antonio Lengua il mar 16 gennaio 2018 - 09:50:14 | Leggi/Invia Commenti:2 |Stampa veloce
lunedì 15 gennaio 2018
1701 *HANSSON SAYS #ECB CAN END PURCHASES IN ONE STEP WITHOUT PROBLEM - BBG

peri bonds, una sessione molto noiosa.
ma pochi secondi fa, tutti i miei allarmi hanno iniziato a suonare
*HANSSON SAYS CAN END PURCHASES IN ONE STEP WITHOUT PROBLEM - BBG
 
questa news ha prodotto un improvviso incremento di volumi e prezzi al ribasso di 20 ticks.
 
*HANSSON SAYS SHOULD ADJUST POLICY GUIDANCE BEFORE SUMMER - BBG
 
i tempi per la ridefinizione della policy della BCE si accorciano
Inviato da Antonio Lengua il lun 15 gennaio 2018 - 17:01:58 | Leggi/Invia Commenti:3 |Stampa veloce
venerdì 12 gennaio 2018
1632 buon week end a tutti

buon week end a tutti
a lunedi
Inviato da Antonio Lengua il ven 12 gennaio 2018 - 16:33:05 | Leggi/Invia Commenti:11 |Stampa veloce
1550 ecco la mia intervista su milano finanza di stamattina

ecco la mia intervista su milano finanza
a partire dal minuto 3' 50" inizia il mio intervento
Inviato da Antonio Lengua il ven 12 gennaio 2018 - 15:50:42 | Leggi/Invia Commenti:2 |Stampa veloce
1431 migliore dell atteso il CPI core USa, in linea il headline

migliore dell atteso il CPI core USa, in linea il headline
 
    Core CPI (MoM) (Dec)     0.3      0.2%     0.1%     
    Core CPI (YoY) (Dec)       1.8    1.7%     1.7%     

    CPI (YoY) (Dec)      2.1     2.1%     2.2%     
    CPI (MoM) (Dec)       0.2    0.2%     0.4%     
 
retail sales in linea con l atteso  ma i dati del mese scorso sono stati tutti rivisti al rialzo

    Core Retail Sales (MoM) (Dec)      0.4     0.4%     1.3%     rivisto al rialzo da 1.0%
    Real Earnings (MoM) (Dec)     0.2      0.1%     0.1%     rivisto al rialzo da -0.1
    Retail Control (MoM) (Dec)       0.3    0.4%     1.4%     rivisto al rialzo da 0.8
    Retail Sales (MoM) (Dec)           0.4  0.4%     0.9%     rivisto al rialzo da 0.8%
    Retail Sales Ex Gas/Autos (MoM) (Dec)           0.4..      1.2%     rivisto al rialzo da 0.8%
 
 
il tnote perde 30 ticks d un botto
il bund 20 ticks
Inviato da Antonio Lengua il ven 12 gennaio 2018 - 14:31:52 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
1045 se IGmetall chiude al 4.5%, il bund va a 151 : uno scenario possibile

vi propongo uno scenario sui cui ragiono da qualche giorno.
 
partiamo da igmetall e dalla negoziazione salariale tedesca, che è la chiave di tutto.

è uscito questo in un articolo di reuters pubblicato ieri sera
LINK https://www.reuters.com/article/us-germany-wages/strike-threat-looms-as-labor-talks-start-in-germany-idUSKBN1F00RF
notate la frase :
Employers representative Wolf said the talks made some progress: “We were miles apart. Today we have moved a little bit towards each other.”

sembra che le posizioni siano piu vicine... considerato la situazione di quasi piena occupazione in gemania, se le posizioni si avvicinano è perchè vanno verso quelle di ig metall
 il 15 riprendono le nagoziazioni ufficiali in bavaria, poi il 18 in un altro stato..le posizioni sono 2% offerta datori di lavoro, 6% + settimana a 28 ore igmetall.
mettiamo che i datori non cedano sulle 28 ore (una pazzia... e forse anche impossibile per non ledere i diritti di chi ha rinunciato a stipendi passati per scendere al part time) e si incontrino al 4.5%..
sarebbe una mazzata per il bund
 
(a pensare male non si sbaglia mai : e se i bene informati sapessero di un consistente avvicinamento delle posizioni ig metall confidustria tedesca  ?? ecco spiegato la discesa del bund negli ultimi giorni...  andiamo comunque avanti nel ragionamento..)

se questi spuntano 4-4.5% di aumento mettono fine al rischio che l inflazione non salga.  si avrà un aumento del costo del lavoro nettamente superiore a quello americano (che viaggia intorno al 2.5/2.7 y/y dato dagli AHE))

a quel punto il rendimento del bund deve salire.  e il prezzo potrebbe crollare a livelli del 2015   intendo questo : LINK http://www.thehawktrader.com/ita/images/20180112bund_2015.gif

nel frattempo lo spread con gli USA si restringe : non puo piu stare a 210 bp come è ora, assurdo... scende a 120/140 bp 

Ne parlero' con Emerick De Narda alle 11 circa su class cnbc (tra 15 minuti circa..)
Inviato da Antonio Lengua il ven 12 gennaio 2018 - 10:47:00 | Leggi/Invia Commenti:11 |Stampa veloce
924 dati di questa mattina

oggi staro' tutta la mattinata fuori ufficio..
vi segnalo intanto che lunedi è Martin Luther King, Jr. Day, e le borse USA sono chiuse. Aspettiamoci volumi molto ridotti nel pomeriggio anche in europa.
 
stamattina sono usciti i cpi francesi e spagnoli, entrambi 0.1 piu bassi del previsto
02:45       EUR         French CPI (MoM) (Dec)     0.3%     0.3%     0.1%     
02:45       EUR         French HICP (YoY) (Dec)     1.2%     1.3%     1.3%     
02:45       EUR         French HICP (MoM) (Dec)     0.4%     0.4%     0.1%     
03:00       EUR         Spanish CPI (MoM) (Dec)     0.0%           0.5%     
03:00       EUR         Spanish CPI (YoY) (Dec)     1.1%     1.2%     1.7%     
03:00       EUR         Spanish HICP (MoM) (Dec)     0.0%     0.1%     0.3%     
03:00       EUR         Spanish HICP (YoY) (Dec)     1.2%     1.3%     1.3%
 
 
il clou della settimana è alle 1430 con i CPI di dicembre in USA.
 
ci risentiamo verso le 1230, a quell ora dovrei essere di ritorno .. happy trading..
Inviato da Antonio Lengua il ven 12 gennaio 2018 - 09:24:43 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
giovedì 11 gennaio 2018
1723 bund non riesce a rimbalzare

volumi record per una sessione tutta al ribasso sul bund.  il bund è arrivato già a trattare quasi 900k lots, e mancano ancora 5 ore alla chiusura.
considerando che i volumi hanno iniziato a entrare con decisione solo dopo le 1330, quindi le ore piu calde della giornata erano già passate, la concentrazione pomeridiana di volumi è stata elevatissima.
resiste ancora un supporto molto importante, tra quelli indicati nella gif postata oggi e ieri . 160.29.
per ora il low di sessione è stato 160.29 quindi è stata chirurgicamente rispettata.
li bund pero' staziona sui minimi, senza riuscire a rimbalzare per niente.
Inviato da Antonio Lengua il gio 11 gennaio 2018 - 17:23:26 | Leggi/Invia Commenti:2 |Stampa veloce
1432 i PPI usa di dicembre sono usciti piu deboli del previsto

i PPI usa di dicembre sono usciti piu deboli del previsto

    Core PPI (YoY) (Dec)     2.3%     2.5%     2.4%     
    Core PPI (MoM) (Dec)     -0.1%     0.2%     0.3%     
    PPI (MoM) (Dec)     -0.1%     0.2%     0.4%     
    PPI (YoY) (Dec)     2.6%     3.0%     3.1%

    Initial Jobless Claims     261K     246K     250K     
    Jobless Claims 4-Week Avg.     250.75K           241.75K
Inviato da Antonio Lengua il gio 11 gennaio 2018 - 14:32:44 | Leggi/Invia Commenti:8 |Stampa veloce
1429 wal-mart decide di aumentare la paga base oraria

wal-mart decide di aumentare la paga base oraria  : lo vedremo nei prossmii average hourly earnings ??
Inviato da Antonio Lengua il gio 11 gennaio 2018 - 14:30:40 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
1422 a .50% di rendimento chiudo un quarto della posizione in opzioni

a .50% di rendimento del bund chiudo un quarto della posizione in opzioni  short call 164.50 long put 162.00 aperta quando il bund era a 163.70.
lascio aperto il call (lo porterò a scadenza), vendo un quarto del long put.
 
questo il chart di riferimento x i livelli (postato già ieri)
Inviato da Antonio Lengua il gio 11 gennaio 2018 - 14:23:37 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
1337 sono uscite le minute della bce e i bonds cadono con grossi volumi

sono uscite le minute della bce e i bonds cadono con grossi volumi
la frase che dovrebbe aver causato la discesa di 30 ticks di bund btp oat con volumi enormi e' che la bce è pronta a cambiare counicaione e forward guidance in "early 2018"
chi si aspettava almeno fino a giugno delle conferene stampa noiose di draghi, deve cambiare idea.
Inviato da Antonio Lengua il gio 11 gennaio 2018 - 13:37:37 | Leggi/Invia Commenti:4 |Stampa veloce
851 relazione rendimenti e quotazioni azionarie

ieri alle 9.47 ho opstato qualche riflessione sulla relazione tra bonds e indici azionari.
L argomento è ovviamente molto hot , considerando i livelli raggiunti dall azionario (soprattutto quello Usa).
Cominciano a fioccare un po di analisi incrociate bonds - equities : trovo che una analisi interessante sia questa
 
I grafici sono in una scala molto lunga, quindi bisogna stare molto attenti a pensare a reazioni automatiche del tipo sale il rendimento - scendono gli indici.
Le reazioni devono essere misurate in settimane o addirittura mesi, e richiedono una conferma nel medio termine del trend rialzista del rendimento.
Quindi sono lungi dall usare questa correlazione "rendimento su - azione giu" in modo meccanico : l articolo è un ulteriore spunto di riflessione.
 
Da oggi si inizia a entrare nel vivo delle trimestrali Usa.  Alla fine il problema è sempre quello : le aziende fanno utili ? quanti ne fanno ? 
il rendimento gioca certamente un ruolo importante , affianco agli utili attesi , si trova infatti nel denominatore della formula che serve ad attualizzare i futuri cash flow (sotto forma di utili) e a verificare se il prezzo attuale (che sconta i flussi futuri) è corretto o no.  Se il tasso al denominatore sale , il prezzo teorico attualizzato scende rispetto al prezzo di mercato, e l azione appare sopravvalutata.
ecco un link dove seguire le trimestrali :
Inviato da Antonio Lengua il gio 11 gennaio 2018 - 08:51:15 | Leggi/Invia Commenti:1 |Stampa veloce
821 il tnote non riesce a bucare il High di rendimento del 2017 al primo tentativo

il primo tentativo di test del rendimento High 2017 a 2.64% ha fermato la salita del rendimento. il Tnote ieri è arrivato a 2.60 e si è fermato.
Complice anche una smentita (ovviamente attesa) circa li rallentamento degli acquisti dei titoli Usa da parte dei cinesi.
 
l asta dei decennali USA ieri è andata bene, ben sottoscritta, riporta zerohedge in qs articolo :
 
stamattina troviamo il bund a 161.42, leggermente piu alto di dove era ieri (161.30) quando il tnote quotava 123-02 (livello attuale, erano le 10.35 di ieri).
 
Inviato da Antonio Lengua il gio 11 gennaio 2018 - 08:21:42 | Leggi/Invia Commenti:2 |Stampa veloce
mercoledì 10 gennaio 2018
1149 confronto tra l andamento recente del bund e una proiezione del movimento visto a fine giugno

ecco un confronto tra l andamento recente del bund e una proiezione del movimento visto a fine giugno dopo l incontro di SIntra
Inviato da Antonio Lengua il mer 10 gennaio 2018 - 11:49:55 | Leggi/Invia Commenti:7 |Stampa veloce
1138 #CHINA OFFICIALS SAID TO RECOMMEND SLOWING OR HALTING #TSY BUYING - BBG

OFFICIALS SAID TO RECOMMEND SLOWING OR HALTING BUYING - BBG
 
decisamente una breaking news questa della cina : funzionari cinesi raccomandano di ridurre o fermare gli acquisti di titoli USA !!!
il tnote è tornato in un attimo sui minimi di sessione
il tutto mentre in USA il debito sta aumentando per la tax reform e i non reinvestimenti della fed.
Una doppia mazzata...
stasera c'è l asta dei 10 anni usa e domani quella dei 30 anni.. chissà chi li comprerà
ovviamente dopo una news del genere usciranno smentite varie, ma ci siamo abituati.
Inviato da Antonio Lengua il mer 10 gennaio 2018 - 11:38:21 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
947 la domanda cruciale, e il suo corollario

la domanda cruciale che mi passa in mente dopo aver visto la reazione degli indici di ieri di fronte alla risalita dei rendimenti dei titoli di stato è la seguente :
1) se il rialzo dei rendimenti sulla parte lunga governativa continua (ipotesi ancora da dimostrare, vediamo il CPI Usa venerdi prima di dire che il gatto è nel sacco..) , cosa faranno gli indici ? riusciranno a mettere a segno ulteriori rally oppure la concorrenza dei rendimenti li farà stornare?
 
stanno già girando vari chart in cui si mostra che il rendimento dei due anni USA è superiore alla rendita dei dividendi dello Sp500 (il cd. dividend yield).
 
corollario di questa domanda è una seconda :
2) il settore High Yield, sia in europa che in Usa, ha visto stringere moltissimo lo spread verso i titoli governativi di simile durata arrivando a minimi storici, sia in EU che in Usa. Riuscirà questo trend a continuare, aiutato dalla crescita spumeggiante (che salva tutte le aziende) oppure il rialzo dei tassi sui governativi produrrà non solo un rialzo   simile sugli high yield ma anche un allargamento di questo spread?
 
a questo scopo ricordo che esistono degli ETF che permettono di scommettere su un ribasso dei prezzi dei bonds HY. Li trovate a questo mio post:
Inviato da Antonio Lengua il mer 10 gennaio 2018 - 09:48:08 | Leggi/Invia Commenti:1 |Stampa veloce
921 ho appena aggiornato il grafico con i supporti per il bund. eccolo :

ho appena aggiornato il grafico con i supporti per il bund. eccolo :
Inviato da Antonio Lengua il mer 10 gennaio 2018 - 09:21:54 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
839 iniziato il bond bear market secondo Billl Gross

nella notte il rendimento del tnte è salito ulteriormente e ora è 2.57, poco lontano dal high 2017 a 2.63 circa.
La decisione della bankofjapan di ridurre gli acquisti di bonds ieri è stato il catalyst per una generalizzata discesa dei prezzi, guidata dai bonds USA.
Stamattina bund e oat hanno aperto sotto il low di ieri lasciando un gap down.

Ieri verso sera è entrato nella discussione anche Bill Gross, considerato un guru sui bonds, dicendo che è iniziato il bear market sul tasso fisso.
LINK https://www.bloomberg.com/news/articles/2018-01-09/u-s-10-year-yield-climbs-as-boj-action-spurs-exit-speculation

la salita dei rendimenti ha anche messo un freno agli indici azionari, che stamattina si presentano in leggera discesa rispetto alla chiusura di ieri.

qualche giorno fa, il 4 gennaio, in occasione di un intervista su class cnbc avevo postato questo chart del bund
ve lo ripropongo dato che presenta bene i prossimi supporti del bund
LINK http://www.thehawktrader.com/ita/images/20180104bund_continuation.gif
Inviato da Antonio Lengua il mer 10 gennaio 2018 - 08:40:08 | Leggi/Invia Commenti:2 |Stampa veloce
martedì 09 gennaio 2018
1619 è arrivata la comunicazione ufficiale del prossimo 20yr sindacato

è arrivata la comunicazione ufficiale del prossimo 20yr sindacato
Inviato da Antonio Lengua il mar 09 gennaio 2018 - 16:19:08 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
1614 disoccupazione eurozona e prod industriale tedesca

oggi è uscito il dato della disoccupazione europea, al livello piu basso degli ulitmi 9 anni.
 
stamattina, alle 8, l economia tedesa ha dato l ennesima prova di ottima salute, con un trade balance migliore delle attese (export surclassa l import) e con una produzione industrali di novembre molto bella
    German Exports (MoM) (Nov)     4.1%     1.2%     -0.3%     
    German Imports (MoM) (Nov)     2.3%     0.8%     1.8%     
    German Trade Balance (Nov)     22.3B     20.9B     19.9B     

    German Industrial Production (MoM) (Nov)     3.4%     1.9%     -1.2%     

Inviato da Antonio Lengua il mar 09 gennaio 2018 - 16:14:35 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
1611 nuovo sindacato per un 20nnale italiano

Italy Treasury Picks Banca IMI, Barclays, ING Bank, JPMorgan, RBS To Issue New 20-Yr BTP Bond In Near Future
 
il tesoro sta preparando un sindacato per l emissione di un 20nnale nuovo, questo sicuramente aggiunge pressione al ribasso sul btp future
Inviato da Antonio Lengua il mar 09 gennaio 2018 - 16:11:26 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
1601 bear steepening in USA

il tnote ha rotto i minimi della sessione intorno alle 15.00 e sta trasinando al ribasso anche i bonds eurozona.
Entrano volumi decisi in questa discesa e tutti i miei allarmi di volumi stanno suonando.
il bund è tornato poco sopra il low di sessione. Sotto 161.55 , accelererà.
 
il tnote rende quasi il 2.53% e non ha resistenze recenti prima del 2.629, H del 2017 toccato il 14 marzo 2017.
la parte breve della curva USA (2 anni) e' ferma, mentre salgono i rendimenti sui 10 e 30 anni, quindi un bear steepening.
 
venerdi abbiamo il dato clou della settimana, il CPI Usa di dicembre.
Inviato da Antonio Lengua il mar 09 gennaio 2018 - 16:02:36 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
1059 tnote e sullo spread tnote bund.

sul mio account twitter ho inserito un post sul tnote e sullo spread tnote bund.
eccolo :
 
ho preso come spunto la previsione di Citi sul rendimento del tnote e del bund : secondo loro il bund dovrebbe salire tra 25 a 40 bp. che in termini di prezzo equivale ad una discesa tra 25*15 e 40*15, ossia 375 e 600 ticks, con un target finale quindi tra 158 e 155.70 (partendo dall attuale prezzo del bund 161.70)
Inviato da Antonio Lengua il mar 09 gennaio 2018 - 11:01:35 | Leggi/Invia Commenti:2 |Stampa veloce
906 tensioni sui bonds

inizio di giornata con molte novità da notare.
 
In USA, il tnote ha rotto i minimi delle ultime tre settimane, il rendimento sale al 2.50%.
 
In Giappone, la bankOfJapan ha annunciato la riduzione dei suoi acquisti di titoli di stato con durata pari o maggiore a 10 anni.
La riduzione è modesta (da 200 a 190bn nell intervallo 10-25 anni, e da 90 a 80 bn nell intervallo >25 anni) ma è un segnale da cogliere
 
In Germania, ieri 3000 operai hanno abbandonato il posto di lavoro alla porsche. altri scioperi in arrivo questa settimana.
giovedi riprendono i contatti tra sindacati e datori di lavori in baden wuerttemberg (dove ci sono porsche mercedenze bosch...)
in bavaria riprendono il 15, nel NRW il 18
Inviato da Antonio Lengua il mar 09 gennaio 2018 - 09:06:38 | Leggi/Invia Commenti:1 |Stampa veloce
lunedì 08 gennaio 2018
1548 inizia una settimana di scioperi in germania

in germania il potente sindacato Ig metall ha deciso di iniziare una serie di scioperi dimostrativi allo scopo di piegare le resistenze dei datori di lavoro i quali , a fronte di richieste di incrementi salariali del 6% e riduzione delle ore settimanali da 35 a 28, hanno offerto solo un incremento salariale dl 2%
LINK https://www.thelocal.de/20180108/metalworkers-start-strikes-for-pay-rise-and-28-hour-work-week
questi scioperi sono un tentativi intermedio, prima di arrivare a convocare uno sciopero generale, che non viene attuato in germania da molti anni.
Inviato da Antonio Lengua il lun 08 gennaio 2018 - 15:49:33 | Leggi/Invia Commenti:5 |Stampa veloce
1117 tutti i dati europei sono usciti piu alti del previsto

tutti i dati europei sono usciti migliori del previsto
da notare soprattutto le vendite al dettaglio.
 
 
    Business and Consumer Survey (Dec)     116.0     114.8     114.6     
    Business Climate (Dec)     1.7     1.5     1.5     
    Consumer Confidence (Dec)     0.5     0.5     0.5     
    Consumer Inflation Expectation (Dec)     13.6         16.0     

    Services Sentiment (Dec)     18.4     16.5     16.4     
    Industrial Sentiment (Dec)     9.1     8.4     8.1     

    Retail Sales (MoM) (Nov)     1.5%     1.4%     -1.1%     
    Retail Sales (YoY) (Nov)     2.8%     2.2%     0.2%

    Selling Price Expectations (Dec)     13.4         11.1
Inviato da Antonio Lengua il lun 08 gennaio 2018 - 11:17:44 | Leggi/Invia Commenti:2 |Stampa veloce
917 indici in gap up, bonds in gap down

buongiorno e buona settimana a tutti!
questa mattina troviamo   gli indici sempre al rialzo : il dax ha lasciato nu gap up, sia daily che weekly (si chiude a 13.339,5).
Il bund , come l oat e il buxk, hanno lasciato invece un gap down (il bund lo chiude a 161.51).
Il Tnote usa tratta pochi ticks sopra i minimi delle ultime 3 settimane e mi da l impressioe di voler rompere al ribasso entro poco. Il rendimento è 2.485, prossime resistenze sono a 2.492 quindi 2.53 circa e poi il massimo del 2017 a 2.63, toccato nel primo trimstre in pieno reflation trade dopo la vittoria di trump.
 
 
UNO SGUARDO AI DATI MACRO E AGLI EVENTI DI QUESTA SETTIMANA
LINK http://www.thehawktrader.com/ita/images/20180108macroweekly.gif
ecco un quadro sinottico dei dati macro di questa settimana.
I dati piu importanti sono quelli indicati in rosso : Cpi cinesi e Cpi USA di dicembre.
Escono i dati anche sul trade balance e sulla produz industriale europea , ma si tratta di dati relativi a novembre, quindi un po vecchi: dovrebbero confermare la forza della crescita già indicata dai PMI.
In USA ci sono aste di 10 e 30 anni (merc e giovedi).
Inviato da Antonio Lengua il lun 08 gennaio 2018 - 09:18:07 | Leggi/Invia Commenti:1 |Stampa veloce
venerdì 05 gennaio 2018
1434 NFPpiu bassi del previsto


Unemployment Rate (Dec)     4.1      4.1%     4.1%     

Average Hourly Earnings (MoM) (Dec)      0.3     0.3%     0.2%     rivisto a 0.1
Average Weekly Hours (Dec)     34.5      34.5     34.5     
Government Payrolls (Dec)      2     5.0K     7.0K     rivisto a 13k
Manufacturing Payrolls (Dec)       25    15.0K     31.0K     
Nonfarm Payrolls (Dec)       148k    190K     228K     rivisto a 252k
Participation Rate (Dec)                 62.7%     
Private Nonfarm Payrolls (Dec)     146      185K     221K rivisto a     239k
Trade Balance (Nov)           -49.50B     -48.70B     
U6 Unemployment Rate (Dec)     8.1            8.0%     

i dati sono usciti piu bassi del previto. parzialmente compensato dalla revisione al rialzo del mese precedente
i bonds salgono , gli stocks scendono un po ma dpo un attimo recuperano (es a nuovo record storico)
 
gli average hourly earnings sono usciti come previsto.
Inviato da Antonio Lengua il ven 05 gennaio 2018 - 14:34:35 | Leggi/Invia Commenti:3 |Stampa veloce
1147 giornata ricca di dati macro - indici sempre in rally deciso


ieri sono usciti dati USA migliori del previsto , e gli indici hanno festeggiato co nuovi massimi storici.
     ADP Nonfarm Employment Change (Dec)     250K     191K     185K     
Markit Composite PMI (Dec)     54.1           53.0     
Services PMI (Dec)     53.7     52.4     52.4


oggi abbiamo un calendario macro molto ricco.
alle 9 sonousciti iretail sales tedeschi, nettamente migliori del previsto :
German Retail Sales (YoY) (Nov)     4.4%     2.5%     -0.9%     rivisto in meglio da -1.4
German Retail Sales (MoM) (Nov)     2.3%     1.1%     -1.0% rivisto in meglio da -1.2

stamattina era la giornata dei CPI europei.
Il francese è uscito piu alto del previsto:
      French CPI (MoM)       0.3%     0.3%     0.1%
      French HICP (MoM)       0.4%         0.1%
      French HICP (YoY)       1.3%     1.2%     1.2%

il cpi italiano è usciti in linea con l atteso , idem il CPI eurozona
    Italian CPI (YoY) (Dec)     0.9%         0.9%     
    Italian CPI (MoM) (Dec)       0.4%     0.2%     -0.2%     
    Italian HICP (YoY) (Dec)       1.0%         1.0%     
    Italian HICP (MoM) (Dec)       0.3%         -0.2%     
eurozona    Core CPI (YoY)       ....      1.0%     0.9%     
eurozona    CPI (YoY) (Dec)       1.4%     1.4%     1.5%     

è invece uscito nettamente piu alto del previsto il PPI : le tensioni sui prezzi alla produzione, indicate ampiamente dai PMI, si stanno manifestando anche negli indici ufficiali.
eurozona    PPI (MoM) (Nov)     0.6%     0.3%     0.4%     
eurozona    PPI (YoY) (Nov)     2.8%     2.5%     2.5%     

alle 1142 gli azionari sono tutti ampimanete in territorio positivo.
Il dax ha messo su 581 punti dal minimo del 2 gennaio, 4.57%. Il ftmib, che con le elezioni a meno di due mesi e con un quadro politico estremamente confuso (non sono da escludere nuove elezioni dopo..), ha recuperato 1015 punti, 4.69%
Es è passato da un low di fine anno a 2269, all attuale 2731 : 60 punti, circa 2,5%.
Una partenza bruciante questa del 2018..
Per gli USA qualche dubbio lo ho.  Gli europei invece sono rimasti nettamente indietro, quindi se solo il dax (per citarne uno) recuperasse un po di forza relativa, potrebbe facilmente rompere i massimi del 2017.

Sui bonds poco da raccontare per ora.
Vediamo questo pomeriggio l importante dato average hourly earnings alle 1430..
alle 1430 escono i dati sulla disoccupazione USA, e alle 16 l importante ISM servizi.
Inviato da Antonio Lengua il ven 05 gennaio 2018 - 11:48:06 | Leggi/Invia Commenti:1 |Stampa veloce
giovedì 04 gennaio 2018
1333 stacco per mezza giornata.

stacco per mezza giornata.
il tempo qui sopra Lavagna è meraviglioso e si va a fare due passi nel bosco
a domani
Inviato da Antonio Lengua il gio 04 gennaio 2018 - 13:33:53 | Leggi/Invia Commenti:6 |Stampa veloce
1056 su class cnbc commentero' questo chart sul bund

tra una ventina di minuti sono intervisstato su class cnbc da emerick de narda e commentero' questo chart sul bund
Inviato da Antonio Lengua il gio 04 gennaio 2018 - 10:56:41 | Leggi/Invia Commenti:2 |Stampa veloce
1010 PMI : Il quarto trimestre si chiude in bellezza.

03:55       EUR         German Composite PMI (Dec)     58.9     58.7     58.7     
03:55       EUR         German Services PMI (Dec)     55.8     55.8     55.8     
04:00       EUR         Markit Composite PMI (Dec)     58.1     58.0     58.0     
04:00       EUR         Services PMI (Dec)     56.6     56.5     56.5
 
ILl PMI tedesco esce piu alto del previsto sul dato composite e anche l eurozona batte le stime sia sui servizi che sul composite.
Il quarto trimestre si chiude in bellezza...
ora guardo il commento di markit a questo dato cosi forte.
 
l economia europea sta crescendo ad un ritmo compatibile con un +0.8 trimestre su trimestre, ossia 3,2 % annuo.
Inviato da Antonio Lengua il gio 04 gennaio 2018 - 10:10:19 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
953 PMI italiani e francesi

Italian Services PMI (Dec)     55.4     54.7     54.7     
French Markit Composite PMI (Dec)     59.6     60.0     60.0     
French Services PMI (Dec)     59.1     59.4     59.4
 
Il pMI italiano è uscito migliore dell atteso, il francese invece scende rispetto alla stima flash di 15 giorni fa.
Inviato da Antonio Lengua il gio 04 gennaio 2018 - 09:53:49 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
950 cresce la tensione tra ig metall e la confindustria tedesca

 
cresce la tensione tra ig metall e la confindustria tedesca : alla scadenza del 31 dicembre non è stato trovato nessun accordo tra le due controparti, e ig metall, che punta a 28 ore di lavoro all asettimana (vs le 35 attuali) e un incremento del 6% di salario (mica male come richieste...), ha deciso di indire una serie di scioperi dimostrativi leggeri (un ora , non compromettono la produzione) a iniziare dalla fabbrica della Porsche.
Il prossimo round negoziale inizia il 18 gennaio e ig metall vuole dare un segno di forza.
la negoziazione salariale in germania è fondamentale anche per la bce, la quale ha piu volte segnalato l importanza della wage inflation per sostenere un movimento dei CPI verso il 2%.
ieri è uscita la disoccupazione tedesca, ai minimi storici.
Inviato da Antonio Lengua il gio 04 gennaio 2018 - 09:52:19 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
931 nuovi record sugli indici - bund sui minimi di ieri - PMI servizi oggi


buongiorno!
ieri sera sono uscite le minute della fed. Le minute della fed sono state intepretate come piu hawkish del previsto, tanto che la probabilità di un rialzo a marzo (a 1.50-1.75%) è salita da 69.1 al 81.4
L impatto sugli indici Usa è stato nullo, tanto che questisono andati a segnare nuovi massimi storici, e stanno ora trascinando al rialzo anche le borse europee.
Il dax ha resistenze piu vicine a 13121 e 13144.
Il ftmib a 22.135
Le borse europee sono cmq sempre molto schiacciate rispetto agli USA.  lo spread dac/es è ora a 4.82 : dai massimi di giugno , eravamo a 5.35, il dax ha perso ben 10%  in forza relativa !
Mi verrebbe voglia di longare europa e shortare Usa, ma per ora non c'è un momentum favorevole, quindi aspetto che giri il vento.

Nowotny (pres banca austria, noto falco e spesso in dissonanza con il consensus del board) ha ieri detto che se la crescita europea continua , il QE si fermerà nel 2018.
Il bund ha sofferto un po su queste dichiarazioni, e la chiusura della sessione è stata a metà strada tra low e high. Stamattina il bund è a 16129, 10 ticks dai minimi di ieri.
Prossimi importanti supporti per il bund sono nell area 160.70-160.30

stamttina escono i PMI servizi europei. i primi usciti, come al solito, sono gli spagnoli, 0.10 sotto la previsione.
     Spanish Services PMI (Dec)     54.6     54.7     54.4     

945 950 955 010oo escono rispettivamente italia francia germania eurozona.
Alle 14,15 esce il dato ADP, che anticipa, per il settore privato , il dato sull occupaizone USA.

uno sguardo ai volumi :
ottimi volumi su ftmib stoxx e dax.
Sopra la media sul bund,  invece sono molto bassi i volumi sul btp.
Inviato da Antonio Lengua il gio 04 gennaio 2018 - 09:32:10 | Leggi/Invia Commenti:1 |Stampa veloce
mercoledì 03 gennaio 2018
1602 oggi

buongiorno !!
il dato USA ISM manifatturiero è uscito molto bello, unico sottoindice piu basso è quello dell occupazione.
anch i prezzi mostrano tensione
10:00       USD         ISM Manufacturing PMI (Dec)     59.7     58.1     58.2         
10:00       USD         ISM Manufacturing Employment (Dec)     57.0     59.0     59.7     
10:00       USD         ISM Manufacturing New Orders Index (Dec)     69.4         64.0     
10:00       USD         ISM Manufacturing Prices (Dec)     69.0     64.8     65.5
 
stamattina l unico dato europeo è stato la disoccupazione tedesca , uscita migliore del consensus al 5.5%
 
sui mercati, gli indici continuano a salire. Ieri il dax ha chiuso con un hammer piuttosto rialzista.  stamatitna è rimasto tutto il giorno in laterale ma con l apertura USA (e gli indici a segnare nuovi massii storici, ES sopra 2700), anche il dax è riuscito a rompere con decisione il H di ieri (940, ora quota 12996).
L euro è sceso un po, è sui minimi di ieri.
Sul lato bonds, da ieri sono ripresi gli acquisti della banca centrale. Probabilmente ieri non si sono fatti sentire molto. Stamattina il bund ha improvvisamente rellato da 16145 a 16180 senza news. Nessuno mi toglie di mente il sospetto che la bundesbank (ogni banca centrale nazionale compra i titoli di sua competenza) si sia fatta rivedere sul mercato con qualche richiesta di lettera, e chi ha visto gli acquisti si sia messo in coda (o facendo front running) per un piccolo rally.
Inviato da Antonio Lengua il mer 03 gennaio 2018 - 16:03:03 | Leggi/Invia Commenti:3 |Stampa veloce
martedì 02 gennaio 2018
1610 target 12 937 per il dax in questo rimbalzo

target 12 937 per il dax in questo rimbalzo
Inviato da Antonio Lengua il mar 02 gennaio 2018 - 16:11:00 | Leggi/Invia Commenti:28 |Stampa veloce
1101 euro molto forte, soffre il dax

l euro ha rotto i massimi di agosto (per lo meno sul future) e spinge al ribasso il dax.
In un commento a due post precedenti ho mostrato un chart daily del dax, con un testa e spalla potenziale ribassista.
il dax  è mlt sensibile alla forza dell euro e reagisce normalmente con storni , conun comportamento molto simile a quello del nikkei con lo yen.
questi livelli - 1.21  1.215, potrebbero segnare un massimo : se l euro riprendesse la strada verso il 1.18, dove ci trovavano pochi giorni fa, il dax potrebbe recuperare.
 
dall altro lato, il bund recupera un po, prime resistenze a 16170-72
Inviato da Antonio Lengua il mar 02 gennaio 2018 - 11:01:39 | Leggi/Invia Commenti:13 |Stampa veloce
1005 i Pmi manifatturieri escono piu deboil dell attesa

03:45       EUR         Italian Manufacturing PMI (Dec)     57.4     58.6     58.3     
03:50       EUR         French Manufacturing PMI (Dec)     58.8     59.3     59.3     
03:55       EUR         German Manufacturing PMI (Dec)     63.3     63.3     63.3     
04:00       EUR         Manufacturing PMI (Dec)     60.6     60.6     60.6
 
i Pmi manifatturieri escono piu deboil dell attesa, nonostante cio' i bonds non reagiscono muovendosi al rialzo.
i volumi oggi sono ripresi dopo la rarefazione degli scambi di settimana scorsa : siamo tornati a volumi normali.
Inviato da Antonio Lengua il mar 02 gennaio 2018 - 10:05:36 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
917 esce piu basso il PmI spagnolo

esce piu basso il PmI spagnolo  
Spain Markit Manufacturing PMI Dec: 55.8 (est 56.2; prev 56.1)
 
alle9.45 il prossimo (italiano)
Inviato da Antonio Lengua il mar 02 gennaio 2018 - 09:17:58 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
906 supporti e resistenze del bund

dedico un post apposito a questo link in cui sono indicati i principali supporti e resistenze del bund.
 
sotto 16030 c'è il buio.
Il bund attualmente rende 0.452 e ha segnato un massimo di rendimento nel 2017 del 0.643%.
si tratta di 19basis point piu alto del livello attuale.  19 basis point del bund equivalgono a circa 280 ticks di prezzo , quidi 161.40 - 2..80 = 158.60
 
intermedio c 'è un supporto in area 0.50 che ha tenuto molto... questo è ben piu vicino : 5 bp sono 70 ticks di prezzo quindi area 160.70 direi
piu tardi do' un occhiata anche ai rendimenti . dall ultimo esame fatto poco prima di fine dell anno, avevo visto che il 5 anni bobl aveva già rotto al rialzo alcune sue importanti resistenze (quelle che sul bund equivalgono all 0.50), e potrebbe quindi , pur in questo flattening di curva, spingere al rialzo anche il rendimento del bund.
Inviato da Antonio Lengua il mar 02 gennaio 2018 - 09:09:30 | Leggi/Invia Commenti:8 |Stampa veloce
905 bund in flessione, dati della settimana

Buon 2018 a tutti ! 
 
L anno inizia con la continuazione del trend di indebolimento dei bonds europei. Gli indici azionari sono invece piuttosto fermi.
L ultimo dato importante di settimana scorsa è stato il CPI tedesco : uscito alle 14, era uscito piou alto del previsto.
Stamattina, dopo essere partito in linea con la chiusura di venerdi (intorno a 16180), è stato rapidamente spinto al ribasso fino a rompere il doppio minimo presente in area 16146-16150. Il low di oggi è stato 161.26
 
La settimana è ricca di dati macro :
iniziamo oggi con i PMI manifatturieri in tutta europa e in USA, seguiti dai PMI servizi giovedi.
venerdi avremo l accoppiata CPIeuropei (ita fra e eurozona) + disoccupazione USA.  

i CPI europei sicuramente impatteranno con decisione sui bonds europei,   la disoccupazione usa è da sempre un dato estremamente seguito
Inviato da Antonio Lengua il mar 02 gennaio 2018 - 09:05:34 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
venerdì 29 dicembre 2017
1024 cpi tedeschi

Brandenburg CPI m/m +0.6% vs +0.4% prior
  Brandenburg CPI y/y vs +1.6% prior
 
 Hesse CPI m/m +0.6% vs +0.4% prior
  Hesse CPI y/y +1.7% vs +2.0% prior
 
Bavaria CPI m/m +0.5% vs +0.4% prior
   Bavaria CPI y/y +1.7% vs +1.8% prior
 
sassonia uscita +0.6 ,m/,m,
y/y +1.7% vs +2.0% prior
 
i dati tedeschi sono alti m/m e in linea con le attese
il confronto con l anno scorso (mese di dicembre) abbassa il tasso annuo y/y ma era atteso.
 
questee sono le attese per oggi (previsione - dato precednte di novembre)
German CPI (YoY) (Dec)           1.5%     1.8%     
        German CPI (MoM) (Dec)             0.5%     0.3%     
        German HICP (YoY) (Dec)           1.4%     1.8%     
        German HICP (MoM) (Dec)           0.6%     0.3%
 
manca ancora lo stato piu popoloso, il nord reno westfalia (uscirà entro le 11) e poi ci sono tutti..
Inviato da Antonio Lengua il ven 29 dicembre 2017 - 10:25:08 | Leggi/Invia Commenti:8 |Stampa veloce
901 il Cpi spagnolo delude

Spanish HICP (YoY) (Dec) 1.3% 1.5% 1.8%
il Cpi spagnolo delude
Inviato da Antonio Lengua il ven 29 dicembre 2017 - 09:01:52 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
giovedì 28 dicembre 2017
926i bonds rimbalzano ma con volumi bassissimi

in una sessione con volumi bassissimi, i bonds sono riusvciti a mettere a segno un discreto recupero : 50 ticks il tnote, 65 ticks il bund.
confrontando il movivmento post Sintra con quello di settimna scorsa, si poteva ipotizzare un rimbalzo del bund fino a 162.40 circa
ecco un chart che avevo preparato il 20 dicembre
 
stamattina il bund è già tornato comunque in area 162 (ora 161.99) ..
oggi ci sono asta di btp 5 e 10 anni, in serata (alle 19) le aste del 7 anni Usa.
Domani escono i primi dati sui cpi di dicembre : esce il cpi spagnolo e , in mattinata, i vari lander tedeschi che poi definiscono il cpi tedesco alle 14.
 
non so se ricordavate lo sdegno con cui avevo commenytato un movimento anomalo del bund prima di un dato Cpi uscito , a sorpresa, piu basso dell atteso... un professore si è messo a studiare appunto questo movimenti anomali che si verificano 30' prima dell uscita di dati, e ha concluso che qualche news provider utilizza questi dati a scopo di lucro.
l istituto di statistica tedesco destatis ha promesso un controllo migliore sui dati, rispetto ad alcuni dat provider che non rispettano evidentemente l embargo.. la germania è risultata comunque il paese con il controllo piu lasco su questi importanti dati.
Inviato da Antonio Lengua il gio 28 dicembre 2017 - 09:26:04 | Leggi/Invia Commenti:3 |Stampa veloce
venerdì 22 dicembre 2017
Buon Natale a tutti !

Buon Natale a tutti !
a chi scrive sul sito  a chi legge, a chi mi scrive in privato, e anche a chi non conosce questo sito :)
io ci saro' anche nei prossimi giorni..
 
Inviato da Antonio Lengua il ven 22 dicembre 2017 - 18:13:34 | Leggi/Invia Commenti:7 |Stampa veloce
855 dati stellari in francia

dati stellari in francia
France Consumer Spending (M/M) Nov: 2.20% (est 1.40%; prev R -2.10%)
-(Y/Y) Nov: 1.20% (est 0.40%; prev R -1.20%)

France PPI (M/M) Nov: 1.40% (prev 0.20%)
-PPI (Y/Y) Nov: 2.40% (prev R 1.60%)


France GDP (Q/Q) Q4: 0.60% (est 0.50%; prev 0.50%)
-GDP (Y/Y) Q4: 2.30% (est 2.20%; prev 2.20%)

Inviato da Antonio Lengua il ven 22 dicembre 2017 - 08:55:09 | Leggi/Invia Commenti:7 |Stampa veloce
giovedì 21 dicembre 2017
1052 da oggi alla fine dell anno la BCE sospende gli acquisti di bonds

da oggi alla fine dell anno la BCE sospende gli acquisti di bonds. Riprenderà con l anno nuovo.
Inviato da Antonio Lengua il gio 21 dicembre 2017 - 10:53:00 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
1003 solstizio di inverno

oggi inizia l inverno, e gli orsi dovrebbero essere in letargo.
ho pero'  l impressione che potrebbero essersi invertite le stagioni e che , dopo mesi e mesi di assenza, si presentino ora, incuranti del freddo.
gli indici hanno ormai prezzato completamente la riforma fiscale,che è stata un propulsore importante del movimento dello SP da 2580 a 2690.
resta da capire quanto , delle tasse risparmiate, le aziende investiranno e quanto invece dedicheranno a buybacks, pratica ormai estremamente diffusa.
Schumer (leader democratico) ha calcolato un record di oltre 83bn di buybacks già annunciati in seguito prorpio alla riforma fiscale (vedi articolo qui sotto)
e' evidente che questi riacquisti avvantaggiano le quotazioni USA a scapito di quelle europee, e a questo si puo imputare il decoupling USA EU (sp500 vs dax) nell ultimo periodo : lo spread dax/es è sceso da 5.10 a 4.88, con una sottoperformance del dax di >4%.
Prima di consigliare long dax short sp, come un analisi grafica consiglierebbe, meglio avere le idee piu chiare su questo record di buyback, che potrebbe supportare gli US ancora per un po.
Inviato da Antonio Lengua il gio 21 dicembre 2017 - 10:05:18 | Leggi/Invia Commenti:6 |Stampa veloce
826 la riforma fiscale è cosa fatta

nel pomeriggio di ieri è stato approvato in via definitiva il tax reform bill : le due versioni - camera e senato - sono ora riconciliate. La legge è stata passata alla Casa bianca : trump la firmerà nel nuovo anno dato che sono richiesti circa 7 giorni lavorativi per completare la revisione da parte del presidente.
In ogni caso, la riforma fiscale è ormai cosa fatta e totalmente prezzata dai mercati.
Inviato da Antonio Lengua il gio 21 dicembre 2017 - 08:26:59 | Leggi/Invia Commenti:2 |Stampa veloce
mercoledì 20 dicembre 2017
1700 sovrapponendo la discesa di giugno alla attuale...

 
dopo Sintra a fine giugno il bund perse molte figure in poche sessioni.
ecco una sovrapposizione con li movimento di ieri e oggi.
Inviato da Antonio Lengua il mer 20 dicembre 2017 - 17:01:09 | Leggi/Invia Commenti:2 |Stampa veloce
1407 articolo su impatto riforma fiscale USA su varie asset class

 
interessante questo articolo (non molto tecnico, ma sufficientemente approfondito e sopratt molto chiaro) sull impatto della riforma fiscale USA su varie asset class (dollaro, indici, bonds, tassi)
Inviato da Antonio Lengua il mer 20 dicembre 2017 - 14:09:34 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
1349 grafico rendimenti titoli tedschi

il bund non riesce ad alzare la testa piu di una ventina di ticks, e nell ultima ora rompe i minimi di ieri e va a segnare nuovi minimi di dicembre.
Su un chart di rendimenti, si vede che :
1) il 10 e il 30 anni hanno rotto al rialzo una trendline discendente (indicata dalle frecce gialle) e stanno puntanto alle linee orizzontali fondamentali (frecce azzurre)
2) tutte le scadenze (2 5 10 30) che avevano rotto al ribasso la mm200 (la linea verde) si sono riposizionati sopra
3) il 5 anni sta già rompendo al rialzo la sua resistenza orizzontale posta a -0.26, anticipando le altre maturities
 
 
 
Inviato da Antonio Lengua il mer 20 dicembre 2017 - 13:49:56 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
3 giornate dedicate alla MIndfulness per traders

 
24 marzo   30 giugno   6 ottobre.
tre sabati (il 30 giugno nel mio rustico nell appennino ligure a 10km da Lavagna con grigliata sotto il pergolato di salice e di vite, gli altri a Milano) dedicati alla Mindfulness per il trading.
Utili per chi vuole iniziare a utilizzare queste tecniche, utili per chi ha già fatto un corso con noi e vuole riprendere il ritmo giusto e vuole darsi delle tappe da rispettare in questo percorso di consapevolezza.
Saremo in tre : io e i coach Edoardo Copello e Marco Poggi ( http://mida.biz/it ) con i quali da 5 anni collaboro nei corsi di mindfulness per traders.
Il costo : 150 euro a giornata. Sconto 10% per chi si iscrive a due corsi, 20% per chi si iscrive a tre.
Scrivetemi per prenotarvi. I posti sono limitati.
Per qualche info aggiuntiva, potete contattarmi direttamente. Intanto potete leggere il PDF di presentazione dell ultimo corso svolto a inizio 2017.
Inviato da Antonio Lengua il mer 20 dicembre 2017 - 12:47:39 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
850 in USA camera e senato hanno votato la rifoma tributaria

in USA camera e senato hanno votato la rifoma tributaria.
Resta solo un ulteriore voto alla Camera  su due emendamenti (x uniformarsi completamente al testo del senato) e a quel punto la riforma  sarà definitivamente passata e andrà alla firma di trump.
Anche questa è andata, e prima di natale come i repubblicani si auguravano.
Molto presto torno sull argomento per un commento su questa riforma e sugli impatti sull economia e si mercati.
 
Per quanto riguarda gli indici, i quali solitamente anticipano tutto, li rischio di un "buy the rumor sell the news" è ovviamnete molto alto. Ci sono pero' degli aspetti di questa riforma che potrebbero sostenere gli indici nel medio termine.
Inviato da Antonio Lengua il mer 20 dicembre 2017 - 08:50:45 | Leggi/Invia Commenti:8 |Stampa veloce
rally di natale degli ultimi 4 anni

vi propongo una carrellata delle ultime 10 sessioni dal 2013 al 2016
 
il rally di natale non è garantito..
Inviato da Antonio Lengua il mer 20 dicembre 2017 - 08:44:20 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
810 piu bassi del previsto i PPI tedeschi di novembre

German PPI (M/M) Nov: 0.10% (est 0.20%; prev 0.30%)
PPI (Y/Y) Nov: 2.50% (est 2.60%; prev 2.70%)
 
piu bassi del previsto i PPI tedeschi di novembre
Inviato da Antonio Lengua il mer 20 dicembre 2017 - 08:10:36 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
martedì 19 dicembre 2017
Inatteso bagno di sangue sui bonds

Non era la giornata giusta x la recita all asilo..
La mattina era molto tranquilla, volumi nulli su binds e indici.
In pausa pranzo sono emerse le prime lettere decise.
Mi riferiscono che siano passati ordini grossi in vendita sul long bond Usa, che hanno trascinato tutti i bonds 10 e 30 anni.
C è chi attribuisce l inizio alle dichiarazione del dipartimento di emissione tedesco (articolo su zerohedge)
Risultato: volumi esplosi, tnote rompe 2.40 (2,46ora ) , bund perde piu di 200 ticks (+7 basis point). 
Le curve si irripiscono e, come accade spesso sui bonds, le discese sono travolgenti.
 
Il bund ha cancellato 13 sessioni di rialzo.
Probabilmente il buxl 30anni anche di piu ma sto scrivendo dallo smartphone enon ho accesso ai miei charts.
Cosa pensare di questo movimento? 
Anzitutto è corale: tutte le parti lunghe della curva si stanno muovendo al rialzo (eccezione x i titoli giapponesi).
Il tnote, qualora rompesse 2.46, sale al 2.53 e poi 2.63, target  x fine anno di molte case di investimento.  Se il bund replicasse questo movimento, scenderebbe a 159.00 circa (rendimento 0.58).il bund ha resistenza intermedia a 0.50 ( 160,20 future equivalente)
La liquidità è ridotta e si creano facilmente vuoti d aria con discese verticsli. Saltano le stop e i mercati si avvitano su se stessi. Piuttosto, dal mio punto di vista, era strano che i rendimenti fossero così bassi vista la forza della crescita. Ma di questo non faccio mistero da molte settimane.
 
Chi mi segue su Twitter sa che due giorni fa col bund a 163.60 jo venduto call 164.5 e comprato put162 scadenza fine febbraio, rapporto 1:1incassando 8 tickd. Il put è ormai at the money. Ma non intendo chiudere la posizione..
 
Domani spero di sapervi raccontare di piu.
Buona serata.
Inviato da Antonio Lengua il mar 19 dicembre 2017 - 18:57:55 | Leggi/Invia Commenti:1 |Stampa veloce
Vai a pagina       >>