Menù Principale
· Links
Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
News del 2021
LuMaMeGiVeSaDo
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31 
Sondaggio

Questo è un esempio di poll - Ti piace il sito?

SI

NO

Questo sondaggio è riservato agli utenti registrati

Voti: 486
Sondaggi precedenti
Feed RSS
Le news possono essere distribuite con sistema RSS.
rss1.0
rss2.0
rdf
Seleziona Lingua


Charts - eventi

qui sotto puoi scaricare i grafici Volume Profile Daily e Weekly su 18 futures organizzati in 4 asset classes
FIXED INCOME : tnote btp bund , VALUTE : € £ Y , INDICI : dax stoxx fib sx7e es nq ym rty, COMMODITIES : oro argento rame oil)

1. volumi profile DAILY di 18 futures
10 giorni (aggiornati ogni mattina, ultimo 17 maggio  2021 ore 7.04)
2. volumi profile WEEKLY di 18 futures  10 settimane (aggiornati ogni lunedi mattina, ultimo 14 maggio  2021 ore 7.17)
 
 
-------------------------------------PROSSIMO EVENTO  -----------------------------------------------

MARTEDI 18 MAGGIO aprile , dalle 18 alle 1840, sul canale youTube MIndfulness Per Trader, è in programma una sessione di meditazione. Prima di questo trattero' un tema psicoemozionale legato al trading.
 
puoi seguirlo andando sul mio canale
 
....
 
 
VOL.T.  LITE
 una nuova frontiera nell'analisi dei volumi
 
 


Se sei interessato ad imparare le tecniche di trading basate sui volumi, guarda la mia offerta di CORSI ONE-to-ONE (clicca qui) : propongo, a costi addirittura inferiori a quelli dei miei corsi collettivi, delle giornate formative super-personalizzate, tagliate su misura per le tue esigenze. 



Se sei interessato a potenziare al massimo la tua attenzione, concentrazione, velocità, visione lucida di mercato , e ridurre al tempo stesso ansia, errori, logorio mentale, la Mindfulness fa  sicuramente fare al caso tuo.
Se vuoi saperne di più, clicca qui  : troverai tantissimo materiale audio, video, sulla mindfulness, su come gestire le emozioni nel trading, ridurre gli errori.
 
=========
1. GRUPPO TELEGRAM + YouTube  "MINFULNESS PER TRADER"
Unisciti al gruppo pubblico su Telegram dedicato alla MINDFULNESS PER TRADER
Il nome del gruppo è MINDFULNESS PER TRADERS : inserendo questo nome nella funzione SEARCH esce il gruppo, a quel punto basta cliccarci sopra per entrare
Questo il LINK https://t.me/mindfulness_per_traders
Su YouTube, il martedi e il venerdi, dalle 18 alle 1840, conduco una rubrica :
LINK https://www.youtube.com/channel/UCN4JE_cI6pLb6KGC80iZSNA

2. GRUPPO TELEGRAM + YouTube PER RESTARE AGGIORNATI IN REALTIME CON I MIEI INTERVENTI
su questo CANALE SU TELEGRAM, che si chiama TheHawktrader_Lengua, ogni volto che scrivo qualcosa su questo sito o su twitter, posto una rapida descrizione del mio intervento e il link per arrivarci
Segui anche il mio canale YouTube : ogni mattina alle 9.10 tengo un Morning Meeting.
LINK https://www.youtube.com/channel/UCBsSUFfelqU5dj7AdCiuDSw
 

Regolamento del FORUM, timer in excel freeware, consigli per visualizzare bene questo sito => clicca qui
Seguimi su Twitter a @thehawktrader

questo sito non contiene nessun cookie di profilazione  
non contiene inoltre alcuna forma di pubblicità di terze parti

venerdì 14 maggio 2021
1023 abstract del morning meeting di oggi


Volume Talks     Volume and Intermarket Analysis on futures  Abstract – 14 Maggio 2021


Dati Macro
Ieri:
PPI Usa al rialzo v attese (aumentano le pressioni inflazionistiche)
Bullard (Fed Res St. Louis): "troppo presto per parlare di tapering". Prospetta espansione dell'economia USA da giugno.
Oggi  : retail sales alle 1430 molto importante, tasta il polso al consumatore Usa.

Analisi Intermarket
Settimana complessa.
Espansione di volatilità in atto. evidenti figure a megafono, ad es su S&P e DJ, che trasmettono difficoltà dei mercati a metabolizzare le notizie.
Avazata dell'inflazione pone dubbi e sfide ai banchieri centrali che stanno cercando di prendere tempo, tranquillizzando i mercati, per accumulare nuovi dati. Venduta l'idea della transitorietà ed impermanenza dell'inflazione (prospettiva "zen"), occorre stare attenti. Da un lato i mercati credono alla crescita (strappi al rialzo) dall'altro temono l'inflazione (sell-off) con tutto quello che consegue (tapering, aumento di tassi, cambiamento delle valutazioni delle asset class). per il momento vi è nervosismo, ma fiducia in Powell. Vi sarà un problema se la previsione di Powell non sarà quella corretta. Si prospettano dunque tempi di grande volatilità, e potenziale aggressione ai massimi storici. Inoltre, i crescenti utili delle aziende USA sono in supporto a questi scenari. Per cui queste discese potrebbero essere archiviate come "piccolo sbandamento"...probabile che il movimento più grosso arrivi in avanti (15gg/1mese).

Ieri si è manifestato storno su materie prime (ad es. LB (legname da costruzione) CRB (materie prime) BCOMAG (agricoltura) ieri in perdita dopo raddopio in due mesi.

Per ora gl indici hanno metabolizzato aumento inflazione e PPI. Lo storno di ieri delle commodities ha stimolato il relief rally a V su azionario.
Se questi storni sono temporanei e se il rendimento del Tnote riprende a salire (verso 2-2.1%), gli azionari a loro volta riprenderanno la tendenza al ribasso.
RItengo che la chiave di volta sarà l andamento dei rendimento 10 e 30 anni Usa.

Azionario
USA
Risentono del dato CPI e disoccupazione (entrambi in aumento).

DJ tiene bene con progressione al rialzo.
S&P segnala forza e resiste alle aggressioni di ribasso difendendo il gap tra 4015 e 4021. al rialzo sono visibili livelli difficili da superare, 4181 e 4158 al rialzo. Chiusura sotto il 4080 metterebbe in gioco la tenuta. 4063 ulteriore livello importante.
Russell: in laterale da tempo, sta cercando di recuperare.
NQ: è il titolo più rate sensitive ed ha sofferto il sell-offf più violento con evidente serie di massimi e minimi decrescenti. 13380/90 livello di resistenza importante. 13450, 13525/40 zone di ulteriore
13271 ulteirore resistenza con volumi altissimi alla chiusura del 10 maggio.


Europei
ritornati alle partenze di settimana, lasciano sotto i minimi per aprire sopra la zona centrale di volumi.
Si nota un aumento di forza relativa nonostante le forti oscillazioni sui mercati USA. potrebbe essere segnale di rotazione da USA ad Europei. L econoomia europea è in ritardo di un semestre rispetto agli usa, quindi da qui a 3-4 mesi è piu probabile assistere ad un acceleraizone della crescita EU che della crescita Usa.

Stoxx: nuovo massimo storico tra fine scorsa e questa settimana. 3940 attraversato molte volte. supporto importante a 3884, rotto ieri mattina. poi dalle 10 violento rimbalzo a V.
3924/34 supporti immediati. resistenze a 3974/77, che se superate permetteranno di aggredire precedente discesa che proietta a 4017.
Bancario: tornato sui massimi della settimana cancellando discesa del 3.3%
Sono tutti segnali di cui tener conto.

Dax: dopo perdita di un 5% dai massimi di forza relativa v S&P, sta recuperando in momento particolare in cui ci sono tanti volumi, disorientamento degli investitori USA rispetto agli scenari macroeconomici (disoccupazione, CPI).
Movimento a V anche qui. Resistenze a 15270/280 e successivamente 15350/360. a salire troviamo i max di venerdì e lunedì a 15360 15472 con livello intermedo a 15400

Fib: accelerazione sul minimo alle 10.00 bissando il livello precedente a 23700. resistenze a 24390, 24475, e 24595 (max storico) da cui c'è 0.7% di distanza.


Fixed Income
Tnote: rompe il top del canale discendente del 7 maggio (alle parole di Bullard) coadiuvato dal relief rally degli azionari che hanno decongestionato e metabolizzato il dato inflattivo in crescita su consumo e produzione.
Asta 30Y brutta (nonostatne buoni esiti di asta 10Y mercoledì). da tenere sott'occhio
Resistenze a 132.60/70, supporti a 131.60 (se rompe porre molta attenzione)

Bund: sotto pressione. arrivato a 168.70 (da 171.8 del 7 maggio).  se rendimento USA resta a 1.7% con tasso reale negativo del 2.5%, in Europa è più basso a 2.% (Bund a 2% e tasso 10Y -0.1%). vediamo il bund che dopo anni si sposta verso segni positivi.

BTP: aste ITA ieri.


Commodities
ieri comportamento corale al ribasso. si denotano due velocità con Argento e Oro che comunque si mantengono allinterno del canale ascendente (sul limite inferiore). Rame e Oil sono più schiacciati.

Oil: permane massimo a 66.60. supporti a 63.

Rame: accelerazioni nette definiscono la fine rialzista a 4.8 e 4.75.


Appuntamenti:
Oggi 14 Maggio ore 18.00: emozioni nel trading ed effetto sulcomportamento del trader - canale youtube: https://www.youtube.com/channel/UCN4JE_cI6pLb6KGC80iZSNA

Corso Mindfulness -Basic (dal 27 Maggio). contattare Antonio se interessati.

Inviato da Antonio Lengua il ven 14 maggio 2021 - 10:24:02 | Leggi/Invia Commenti:45 |Stampa veloce
giovedì 13 maggio 2021
1207 abstract del morning meeting di oggi

Volume Talks   Volume and Intermarket Analysis on futures    Abstract – 13 Maggio 2021

⦁ Dati Macro: CPI USA ieri più alti v attese impattano su tutti gli asset
⦁ Azionario: brusco movimento al ribasso su uscita CPI . Europei tengono meglio.
⦁ Bonds: Tnote con violento ribasso. Bund continua la discesa con proiezione di crescita del redimento.
⦁ Commodities: Nei rispettivi canali ascendenti, ma prdono momentum ascendente


Dati Macro
14.30 PPI USA
1900 Asta 30Y USA
parla Bullard, importante membro del board Usa, sicuramente darà lasua interpretazione del dato CPi uscito ieri

Presento un foglio excel con previsioni di andamento dell inflazione Usa, headline e core, in base a varie ipotesi di rialzo m/m dei prezzi. Il risultato finale è che l inflazione Usa, nell'ipotesi di aumenti mensili di 0.3-0.4% non scenderà sottooo il 4% headline e sotto il 3% core per molti mesi.
I grafici sono anche pubblicati su twitter.
. https://twitter.com/thehawktrader/status/1392718634288562178

Analisi Intermarket
Ieri, mattina di recupero con discesa a partire alle 14.30 con uscita dati CPI USA in aumento v previsto. (Schizza aumento del prezzo delle auto m/m del settore rental. la riduzione di produzione auto nuove per carenza di chip si  trasla in maggior domanda per auto usate, forti incrementi su ristorazione turismo hotel etc. Siamo all'inizio dei risutltati dei fattori inflattivi :  le aziende attualmente cercano di assorbire nei margini gli aumenti dei costi di produzione). Per vari mese, i prezzi continueranno a salire.
Annuncio Tapering probabile a metà giugno, con 6 mesi di anticipò circa rispetto ad inizio effettivo.

Ieri Movimento violento, con rottura di livelli importanti per S&P che sviluppa 2.5M lotti e NQ 750k Lotti.
Movimento generale degli indici: Lateralizzazione, rottura del massimo recedente (che non ha avuto gambe), rientro nel range con tentativo di rimbalzo (reazione di orgoglio dei compratori), e successiva rottura sui minimi con entrata di volumi intensi che porterà a cercare nuovi livelli di equilibro.

Questa mattina vediamo già volumi importanti.

Azionario  USA
S&P: travolto 4110, proietta un movimento ipotetico a 4021/4014 (gap up di Pasqua). 4060/4070 (chiusura di ieri) è una zona con volumi importanti di lateralizzazione. al di sotto non troviamo volumi considerevoli fino a 3970. L'analisi dei flussi in real time ci darà info sulla forza del mercato effettiva.
DJ: rompe 33700 di circa 150/200 punti. supporto a 33100
NQ: 13380 diventa resistenza. potrebbe scednere a 12880

Europei
reagiscono meglio v indici USA. Tema tapering al momento è maggiormente in area USA.
Dax: tiene i minimi del 4 maggio. supporti a 14800, 14600
Stoxx: tiene il 3880/3890 con doppio minimo


Fixed Income
Tnote: da 132.5 a 131.9 si prevede che la discesa continui (si ha un interesse reale del -3%). PPI oggi ci darà impatto su aumento inflazione nei primi stadi.
Asta 10Y di ieri con buona domanda. Oggi asta 30Y da monitorare alle 19.00. supporti a 131.95/132. spinta gigantesca volumi di 500k lotti a 132.17.
Prossimo supporto a 131.60. lavora in canale discendente dal 7 maggio che contiene sia i rimbalzi che le discese.
Bund: scivola sempre più (con rendimento che si avvicina allo zero...ci arriveremo con prezzo intorno a 167.5)


Commodities
Rame: sta uscendo da canale rialzista (rimbalzando a 4.7575/4.8) se va oltre 4.65 dovremmo monitorare possibile discesa.
Oil: dati scorte di ieri...doppio max a 66.70 da perdita di momentum che lo porta ad avvicinarsi a trendline inferiore di canale ascendente.
Sempre nei loro trend al rialzo, in atto perdita corale di momentum su Rame, Oro, Oil, Silver, con dati sui tassi CPI di ieri (stona anche l'oro che tipicamente va a beneficiare dell'aumento di inflazione, perchè l'aumento dei tassi reali neativi ha impatto positivo sulle materie prime). Notare il doppio massimo dell oil a 66.70 circa.

Inviato da Antonio Lengua il gio 13 maggio 2021 - 12:07:49 | Leggi/Invia Commenti:25 |Stampa veloce
mercoledì 12 maggio 2021
1438 CPI Usa altissimi : core atteso 2.3 esce +3% (m/m +0.9). Cpi normale atteso 3.6 esce 4.2% (m/m +0.8).

CPI Usa altissimi : core atteso 2.3 esce +3% (m/m +0.9). Cpi normale atteso 3.6 esce 4.2% (m/m +0.8).

E pensare che maggio sarà il colpo forte, quando verrà sostituito il -0.90 di incremento di maggio 2020 con un incremento mensile che potrebbe facilmente essere +0.6/0.7 (inciderà per esempio l incremento del prezzo della benzina alla pompa causato dall attacco alla Colonial Pipeline)

tnote perde 30 punti, iniciazionariimmediatamente al ribasso : nq scende da 13300 a 13100, es da 4135 a 4095 (rompe il minimo i ieri), il dax perde 120 punti da 15180 a 15060.
Powell ha un bel dire e ribadire che questo rialzo dell inflazione è transitorio..  è il suo compito gestire le aspettative di inflazione, per evitare che, dopo il first round di rialzo, si crei una spirale autoalimentatisi di second round.
Dovra avere molta pazienza perchè fino al 15 luglio, la strada sarà ben in salita, Solo a luglio il base effect comincerà a far ripiegare al ribasso il CPI, ma a quel punto saremo arrivati ben sopra il 5%, quindi il rientro richiederà molto tempo.
Inviato da Antonio Lengua il mer 12 maggio 2021 - 14:38:57 | Leggi/Invia Commenti:27 |Stampa veloce
1020 volumi bassi stamattina - gli indici recuperano dopo le discese di ieri

i volumi stamattina sugli indici europei sono stati nettamente inferiori a quelli dei giorni scorsi.
Sul dax bisogna tornare indietro di quasi 1 settimana per trovare volumi bassi come quelli espressi stamattina.
Questa carenza di volumi si è tradotta in un movimento al rialzo, che ha portato il dax a testare una zona di resisntez a 15168/172, dove ieri erano arrivati flussi in vendita importanti nella discesa, confermati poi da un ritracciamento.

per ora la situazione è tranquilla su tutti gli indici eeuropei.
Anche gli indici Usa, che alle 8 lavoravano su percentili molto alti di volume trattato, stanno tranquillizzandosi.
E' probabile che la mattinata , in assenza di dati macro importanti, entri in un mood di attesa prima delle 1430 quando i dati CPI Usa di aprile daranno un altra sferzata di adrenalina.

Inviato da Antonio Lengua il mer 12 maggio 2021 - 10:20:34 | Leggi/Invia Commenti:33 |Stampa veloce
1014 abstract del morning meeting di oggi


Volume Talks    Volume and Intermarket Analysis on futures     Abstract – 12 Maggio 2021

⦁ Dati Macro: giornata intensa. CPI USA molto importanti
⦁ Azionario: ieri Sessione USA intensa con alti volumi. Grandi iniziative venditori con Supporti tenuti e difesi da Compratori ben presenti.
⦁ Bonds: evidenti impostazioni al ribasso. Aste USA oggi e domani, e CPI USA saranno significativi per direzionalità e impatti su Tnote
⦁ Commodities: Rame, Oro e Silver tenaci in canale ascendente da un mese circa.



Dati Macro
8.00 GDP Q1 UK (BOE ha già iniziato tapering...prevista fine QE per fine 2021)
8.00 CPI Ger
8.45 Inflazione FRA
14.30 CPI USA (Y/Y, Core)
15.00 Clarida Speech (Fed Res)
16.30 Scorte Oil USA
19.00 Asta 10Y USA (Tnote in rottura di supporti a 132.5)
Notte: Asta 30Y Japan


Analisi Intermarket
Abbiamo assistito in questi giorni a finti breakout sugli indici sia in USA che Europa, (S&P e Stoxx in particolare, DJ molto amplificato), che sono stati riportati verso i minimi. verifichiamo se vi saranno rimbalzi con conferma dei laterali o altro. Attenzione a eventuali false rotture anche sui minimi.


Azionario
USA
S&P: continuaa lavorare su parte alta di canale rialzista partito da novembre.. livello cruciale di supporto a 4110 (base laterale precedente) ieri leggermente sporcata e tenuto. Si sta sviluppando lotta su questo livello. 4152 livello fondamentale di resistenza.
Se rompe 4110 scendiamo di altri 100 punti circa (va a chiudere gap up pasquale)

DJ: accelerazioni forti a 34387 al ribasso (resistenza) e 34057 segnato ieri. vero supporto intorno a 33700. PoC ieri a 34186

NQ: risulta l'indice più debole. rompe ieri 13400 e lo testa anche dal basso. Accelerazione forte a 13271 nella prima mezz'ora. 13300 resta spartiacque. Supporti a 13863 perde significatività. Ulteriori supporti a 12990/1300 e 12770/75

Russell: 2204 come resistenza. supporto a 2151. 2087, abbastanza lontano, vede supporti intermedi a 2152, 2134, 2140


Europei
Sforati leggermente i minimi di ieri nella notte sia da Dax che Stoxx.

Stoxx: supporti importanti a 3880/90, (3882/83 in particolare), per ora non si vedono attacchi significativi a questo livello. una rottura darebbe un deciso segnale di discesa, con supporti successivi a 3857/60

Bancario: resta il più forte. supporti importati a 90.20/25, 92/91.90, 93.06. resistenze 94.25/40

Dax: non facile da leggere, sotto 15100 c'è vuoto d'aria scilppato da movimento a v del 4 e 5 maggio (potrebbe scivolare rapidamente verso ulteriori supporti.
Supporti ulteriori a 14950/63, 14925/30 che si coniuga con 14916 (lap), e in fondo 14835 (minimo).

Fib: spazio fino a 24025. Lap tra 23845 e 23880. Minimo a 23740/45.


Fixed Income
Tnote: 132.53 rotto dopo essere stato supporto per tante volte. in canale discendente da due giorni. le aste 10Y di oggi e domani 30Y portano molta pressione, in aggiunta ai dati su prezzi al consumo di oggi.

Bund: ieri persi 70 punti. rendimento a -0.16 in crescita.

BTP: anch'esso in trend impostato al ribasso


Commodities
Oil: vicino ai massimi, cerca test a 65.80. nel caso di riduzioni importanti nei dati di scorte oggi si potrebbe vedere strappo a salire. (una salita tirerebbe su anche gli indici principali USA)

Rame: la discesa da 4.90 a 4.66 spinta da tante accelerazioni al ribasso ha visto risposta impressionante dai compratori che hanno tenuto e rispinto su il prezzo. confermato trend al rialzo. rottura di 4.65 vedrebbe ripresa in mano da parte dei venditori.

Inviato da Antonio Lengua il mer 12 maggio 2021 - 10:14:43 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
martedì 11 maggio 2021
924 stoxx : il 3940 arresta la caduta degl indici europei

lo stoxx tiene il 3940, importante supporto , e ferma la discesa del dax in zona 14130, che altrimenti avrebbe avuto il primo supporto a 13095-13090.
Inviato da Antonio Lengua il mar 11 maggio 2021 - 09:24:10 | Leggi/Invia Commenti:21 |Stampa veloce
lunedì 10 maggio 2021
1048 abstract del morning meeting di oggi


Volume Talks    Volume and Intermarket Analysis on futures   Abstract – 10 Maggio 2021

⦁ Dati Macro: Oggi senza dati sostanziali. settimana interessante da mercoledì a partire da CPI USA
⦁ Commodities: Rame, Oro in forte rialzo. Oil tenria attacco ai max di marzo


Dati Macro
Oggi: non si segnalano dati rilevanti
20.00 Evans Chicago Fed President
Note: CPI e PPI Cina . (non vi sono tensioni particolari di inflazione (Prec. 0.4 v atteso 1) - prezzi alla produzione in tendenza diversa con incremento Y/Y da 4.4 a 6.6%

In settimana:
dati importanti da mercoledì
Prezzi al consumo definitivi USA (ci si aspetta primo salto con forza al rialzo (base effect) in quanto vengono sostituiti i dati di aprile 2020 -0.4 con dato attuale stimato a +0.3. CPI atteso da 2.6 a 3.6% Y/Y. Probabilmente massimi assoluti su grafico tassi di interesse reali a 10 anni (differenza tra inflazione e rendimento dei titoli di stato): da 3.6 CPI - 1.6 redimento titolo di stato 10Y darà un tasso di interesse reale del -2%
Mercoledì: CPI Europei (preliminari già usciti a fine mese)
Giovedì: PPI USA (sul 5.9% atteso)


Analisi Intermarket
Venerdì scorso col botto per dati occupazione USA che, usciti deboli, scatenano putiferio. i dati inferiori v attese fanno si che i mercati non abbiano accusato imminente rischio di tepering. Tuttavia, Yellen non fa sconti sulle dichiarazioni e tiene alta la tensione.
Biden suggerisce ulteriori spinte dipolitica fiscale espansiva.
Fine giornata con espansione e volumi per la maggiorparte degli asset.
S&P e DJ hanno segnato nuovi massimi assoluti. questa mattina matengono la posizione.
NQ sovraperforma tornando sul livello critico del 13700 (per minore pressione da aumento tassi).
Movimento netto verso l'alto del Tnote da 132 fino a 133 tornado a chiudere in basso (con shooting star che fa soffrire le posizioni long).
Europei hanno sofferto maggiormente, Bund da 107.40 strappa a 170.90/95 e chiude sotto il livello di partenza. Gap down questa mattina ma continua al ribasso.
BTP, partito alto, è sceso decisamente.

Azionario
USA
S&P: strappo di venerdì con rottura dei max precedenti. Troviamo a 4195 supporto testato alle 15.30 del 7 maggio. Supporto anche su spinta a 4214 che ha marcato rottura del max precedente a 4211.
NQ: ritornato sopra 13700 attaversato con vari zig zag, questo movimento fa perdere molto della capacità di repulsione di tale livello. diventa più importante 13650/60 che una volta rotto è stato testato dall'alto due volte. MM21 offre ora resistenza. attualmente compreso tra 13820 (triplo minimo dall'alto) e 13660.

DJ: continua potentissimo nella sua spinta al rialzo. A 34100 volumi alti all'uscita del cuneo e rottura del massimo precedente. Picco di volumi a 34535. un suo ritracciamento potrebbe segnalare indebolimento di tutto il trend rialzista USA.

Europei
Dax: chiuso il gap up di questa mattina. 15270/300 supporto. volumi importanti a 15361 (incrociato alcune volte, dovrebbe far comunque sentire influenza). sotto il 15280 dovrebbe cambiare l'impostazione del Dax.
Stoxx: in chiusura anche qui gap up del mattino. 4017 chiusura di venerdì vedono grossi volumi di 170k lotti. 4009/10 open di venerdì ha tenuto tutta la giornata e ha rotto dopo le 16. oggi risulta livello cruciale.


Fixed Income
Tnote: 133.03 definisce resistenza con oltre 780k lotti, in fase di discesa dopo rally verticale. supporto a 132.50/55.
Bund: 170.90.95 ha tenuto come resistenza. 170.03 supporto.
Il timore che gli acquisti rallentino è fondato. prima metà di giugno per i prossimi appuntamenti con le banche centrali (10-6 bce, 16-6 fomc fed)

Commodities
Rame: continua a salire contenuto in canale ascendente da metà aprile. livelli critici di supporto a 4.475.
Oro: settimana conclusa sui massimi ed è anch'esso all'interno di canale ascendente preciso.
Silver: come oro
Oil: tentato attaco ai massimi di marzo. lo troviamo che ritorna verso l'alto...pronto a nuovi tentativi di aggancio ai massimi di settimana scorsa a 66.7 (circa 2% di strada).

TRCCRB - Soft commodities (grano, soia, legumi etc.) incrementano da 198 a 206.
LB-Lamber (legno da costruzione) ha incremento esponenziale del prezzo (da 1502 a 1700 in una settimana, da 800 a 1700 in meno di due mesi !)
Iron Ore (IOE1): da 1000 a oltre 1300 (+33% solo nell'ultimo mese), stamattina nuovo massimo storico
Tutti Elementi che impattano sull'inflazione


Altri Appuntamenti:
Martedì 11 Maggio - canale youtube "mindfulness per traders"
https://www.youtube.com/channel/UCN4JE_cI6pLb6KGC80iZSNA

Inviato da Antonio Lengua il lun 10 maggio 2021 - 10:48:52 | Leggi/Invia Commenti:42 |Stampa veloce
venerdì 07 maggio 2021
936 kazacs (lettonia) : possibile a giugno decisione sul tapering in EU

il banchiere centrale della Lettonia getta acqua fredda sulla partenza a razzo dgli indici europei stamattina preannunciando un possibile inizio di discussione sul tapering già nella riunione della bce di giugno (10 giugno) nonostante l inflazione europea stia appena ora rialzando la testa dopo due lustri di dati al limite della deflazione.

https://twitter.com/C_Barraud/status/1390566234857541632

ECB'S KAZAKS SAYS DECISION TO SLOW BOND-BUYING POSSIBLE IN JUNE - BBG
*ECB'S KAZAKS: WE WON'T REACT TO ALL INCREASES IN MARKET RATES
*ECB'S KAZAKS: MIGHT NOT SPEND ENTIRE AMOUNT IN PANDEMIC PROGRAM
*ECB'S KAZAKS: PREMATURE TO TALK ABOUT EXITING PANDEMIC PROGRAM

gli indici europei sono partiti a razzo alle 9
il dax ha toccato subito il target a 15370 indicato nel volume talks stamattina.
Lo stoxx ha rotto il massimo storico, aggiornandolo a 4010
il bancario sx7e ha aperto in gap up (ma l ha già chiuso)
il fib è il piu psante, gravato dalla deludente trimestrale di enel, che pesa il 17% dell indice (e che quini condiziona enormemente l indice).

le parole di kazaks sono le parole di un banchiere centrale probabilmente nell area dei falchi : non siamo nuovi alle dichiarazioni di banchieri centrali che remano contro la linea ufficiale. Si sprecano, sia un in europa che in usa, le cacofonie dei singoli banchieri centrali !
con l inflazione che spinge dal basso, su tutti i diversi livelli della filiera produttva, dall import/export, ai PPI, ai WPI e infine ai CPI, ogni accenno ad un tapering innervosisce e trova facile appiglio per gli algotraders.
Dobbiamo abituarci  : il tema di questo semestre è l inflazione !
Inviato da Antonio Lengua il ven 07 maggio 2021 - 09:36:41 | Leggi/Invia Commenti:21 |Stampa veloce
giovedì 06 maggio 2021
1414 Perchè è tanto difficile far scattare le stop loss?

Perchè è difficile far scattare le stop loss?
Domani sera passo in rassegna le motivazioni che piu frequentemente vengono riportate come cause dell assenza di questo fondamentale strumento di controllo della posizione.

Le motivazioni reali pero' sono piu profonde : il nostro dialogo interiore le camuffa, le nasconde, e trova delle giustificazioni superficiali, che non risolvono affatto il problema, anzi lo nascondono e ci impediscono di affrontare questa predisposizione al rischio in modo strutturale.

Ne parlero domani per una buona mezzora alle 18oo nello streaming programmato su youtube
. https://www.youtube.com/watch?v=_aASebzSvtc
Inviato da Antonio Lengua il gio 06 maggio 2021 - 14:14:45 | Leggi/Invia Commenti:11 |Stampa veloce
1348 BoE riduce gli acquisti di titoli di stato del 22% - inflazione e prossime indicazioni

come già fece la BoCanada due settimane fa, anche la Bo England ha ridotto gli acquisti di titoli

The Bank of England will reduce its pace or rate of QE by around 22% and replace £4.4 billion a week by £3.45 billion.


la percentuale è abbastanza simile alla BOC che aveva ridotto gli acquisti da 4 a 3 bn al mese (-25%).
Ne parleremo domani nel VOlume Talks.
L reazione immediata del fixd income è stata ovviamente al ribasso : prima della riunione, il bund trattatva 170.70. Nei primi minuti è salito a a 170.90, quindi è sceso da 17090 a 17046, e ha recuperato ora tornando a 170.63
Non si tratta comunque di un segnale incoraggiante.
UK non hanno un inflazione particolarmente alta, eppure già cominciano a tirare i remi in barca.


settimana prossima escono i CPI Usa (mercoledi), domani esce il dato sulla disoccupazione con una misura dell inflazione da salari (Averagehourly earning, AHE).
Le tensioni non si manifestano pero' ancora inmodo sensible sul mercato del lavoro, ma afferiscono i prezzi dell import, delle materie prime, delle soft commodities (wheat corn soybean), delle costruzioni (iron ore, acciaio, legname), e sono presenti sia nelle primissime fasi della filiera produttiva che nelle fasi successive (il costo di trasporto di un container dalla cina in europa è aumerntato del 300% in pochi mesi).
Settimana prossima escono anche i CPI definitivi europei.
Inviato da Antonio Lengua il gio 06 maggio 2021 - 13:48:43 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
947 abstract del morning meeting di oggi


Volume Talks     Volume and Intermarket Analysis on futures    Abstract – 06 Maggio 2021

⦁ Dati Macro: ieri PMI più bassi del previsto. oggi attesa riunione BoE (info su QE)
⦁ Azionario: rimbalzo (a ritmi diversi) dopo discesa di martedì.
⦁ Bonds: Tnote e Bund in trend rialzista. BTP rimane debole.
⦁ Commodities: Molto attivi Oil, Rame, Oro.


Dati Macro
Ieri:
PMI più bassi del previsto. ISM USA (componente prezzi, in rialzo). PPI con tensione sui prezzi dei servizi in Europa

Oggi:
10.30 PMI UK
11.00 Aste FRa, SPA,
11.00 Retail Sales Europa Marzo
13.00 riunione BoE (attesa conferma degli acquisti di QE v riduzione precedenti)
19.00 Bostic, Mester, Kaplan speeches (Fed Reserve)
Sera: Trade Balance Cina, PMI Caixin Servizi Cina,

Venerdì disoccupazione USA

Ieri notevoli rimbalzi dopo la giornata di ribasso di martedì a ritmi diversi.

Azionario
decoupling USA Europa (europa relativamente piu forte)
USA
  • NQ: resta molto schiacciato, è rimbalzato a 13666. Ora a 13500. In questo momento prevedo "long" impegnativo. resistenza a 13700. 13552 resistenza precedente.
  • DJ: recupera la discesa e fa nuovi massimi lavorando ora in corrispondenza. C'è una lieve perdita di momentum su base settimanale e principio di laterale. Alto momentum a livello daily. probabile che questo trend parta nuovamente al rialzo. Continua a lavorare su top del canale ascendente di novembre. inizia tentativo di ulteriore rialzo. (essendo il contratto più forte degli indici USA, suoi cambiamenti influenzeranno anche gli altri).
  • &P: rimbalzo fino a 4180 riportandosi sopra 4167 che era il minimo di settimana scorsa, chiudendo cmq a 4161. tiene il 4110. Nella salita, 4153/58 che sanciva il recupero da parte dei compratori tiene i pull back di ieri. Definisce un supporto importante. 4180 chiusura di fine aprile (bella resistenza con volumi enormi) ieri ha fermato il rimbalzo dei prezzi.
  • Russell: minimo a 2224 della discesa del 4 maggio testato 3 volte diventa supporto importanti sia per volumi che per essere un punto di flesso.

Europei
  1. Dax: bel recupero dopo il sell off. Serie di tre massimi e minimi decrescenti daily indica una una fase discendente. Dato che gli altri europei hanno notevole forza, il dax, per scendere, dovrebbe essere supportato da un movimento corale anche degli altri mercati . prime resistenze a 15235/60 e livello importante a 15275 e 13330/350. supporti a 14960/80 e 15040/60 e 15090-100
  2. Stoxx: recupera tutto. in prossimità dei massimi. Tra i più robusti in Europa. resistenza a 3982. supporti importanti a 3885/90 (minimo del 4 maggio), lap-up a 3905/3910 (apertura del 5 maggio). primi supporti a 3966/68.
  3. FIB: recupera tutto. accelerazione a 24020 confermata da pull-back ieri. Ulteriore supporto (minore) a 24140. ieri chiusure a 24220/40 che stanno facendo da supporto.
  4. Bancario: rotti i massimi prosegue al rialzo. nella discesa del 4 ha fatto base a 90.20/25.

Fixed Income
Ieri dichiarazioni di vari banchieri centrali tra cui Rosengren per il quale: i prezzi delle case USA in deciso aumento potrebbero rappresentare un problema finanziario; è presto parlare di tapering con Fed che non ha interesse di sorprendere i mercati (eventuale sottovalutazione dell'incremento dell'inflazione potrebbe porre la Fed ad essere costretta a sorprendere i mercati con delle decisioni inattese).
  1. Tnote: prosegue il trend rialzista con tassi di interesse reali bassissimi (differenza tra inflazione e rendimenti dei decennali americani).  La rottura del 132.70 definirebbe una anomalia.
  2. BTP: mentre gli altri tornano verso i max dopo lo squeeze del 4 maggio, rimane sotto allargando lo spread a 111 bp v Bund.
  3. Bund:  170.80/90 tenuti durante il rimbalzo rimane significatovo. la rottura confermerebbe il potenziale di ulteriore rialzo.

Commodities
  1. OIL: ritorna sui massimi assoluti con tre onde al rialzo. picco a 67.80/90. momentum ascendente.
  2. Rame: in deciso movimento rialzista con proiezione di target a 5/5.10. importante supporto a 4.4750 (leggermente sporcata all'inizio e tenuta bene successivamente). 4.41 altro livello importante.
  3. ORO: resistenza importante a 1810/15 sta frenando il movimento. Supporti a 1760 (testa con volumi importanti il precedente massimo) funge da spartiacque: la rottura nega il movimento rialzista.


Inviato da Antonio Lengua il gio 06 maggio 2021 - 09:48:12 | Leggi/Invia Commenti:27 |Stampa veloce
937 buona trimstrale Unicredit, oggi riporta Enel, primo titolo del ftmib

volum importanti stamattina sul dax, addirittura superiori a quelli sviluppati nel sell off di due giorni fa.
Il dax ha rotto al rialzo, proseguendo il momentum rialzista di ieri.   Conferme da stoxx bancari e ftib.

Sul fib , ottima trimestrale di Unicredit, che pesa 4% sull indice e poco fa saliva del 4.5%. Unicredit bissa l ottima trimestrale di intesa di ieri  (che ieri ha fatto +2%)
Oggi riporta Enel, che pesa il 17% del FTmib, abbondantemente il primo titolo (stellantis, il secondo titolo, pesa solo 8%)
Inviato da Antonio Lengua il gio 06 maggio 2021 - 09:37:49 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
mercoledì 05 maggio 2021
ultimi due corsi di mindfulness prima della pausa estiva

Buongiorno !
ho definito le date per i due prossimi corsi di meditazione.

il CORSO DI MINDFULNESS  BASE PER TRADERS è in programma in queste date  :
giovedi 27 maggio, giovedi 3, giovedi 10 e mercoledi 16 giugno , dalle 18 alle 20.30
In totale quindi 4 incontri, 10 ore di formazioni in gruppo, a cui si aggiunge almeno 1 ora di colloquio one to one.
numero massimo di partecipanti : 10.
Costo 230 €


IL CORSO DI MINDFULNESS AVANZATO PER TRADERS è in programma nelle seguenti date :
venerdi 28 maggio, venerdi 4, 11 e 18  giugno,  Seguirà una quinta sessione, in data ancora da definire in accordo con i corsisti.  
Si tratta di  5 sessioni, durata complessiva oltre 13 ore di corso e circa 2 ore di contatti one to one.
Numero massimo di partecipanti : 5
Costo 400 €.

Ricordo che queste sono gli ultimi corsi  prima dell'estate: a luglio e agosto non mettero' niente in programma.

Se vuoi sapere in dettaglio come si sviluppano i corsi, guarda i primi 30' di  questi miei video :
- CORSO BASE :
. https://www.youtube.com/watch?v=wrS4XkTlD-Y

- CORSO AVANZATO :
. https://www.youtube.com/watch?v=d4QyUgco3Uc

Se sei interessato e vuoi saperne di piu, contattami per email a antoniolengua©gmail.com
Lasciamo il tuo cellulare e ti richiamo.
Inviato da Antonio Lengua il mer 05 maggio 2021 - 12:06:13 | Leggi/Invia Commenti:26 |Stampa veloce
1036 abstract del morning meeting di oggi


Volume Talks   Volume and Intermarket Analysis on futures    Abstract – 05 Maggio 2021

⦁ Dati Macro: PMI e ISM
⦁ Azionario: ieri sell-off su notizie di discussioni su tapering in USA
⦁ Bonds: Spinti al rialzo da modalità risk.off

il sell off di ieri è temporaneo o continuerà ? secondo me è solo temporaneo, ci vorrà altro tempo per vedere un cambiamento di medio termine.

Dati Macro:

Oggi:
Cina, Giappone, Corea chiusi
9.15 PMI SPA   9.30 CH   9.45 ITA   9.50 FRA   9.55 GER
11.00 PPI Eurozona Marzo (Attesi in incremento sulla tensione inflattiva)
15.30 PMI compositi e servizi USA
16.00 ISM USA
16.30 scorte dei distillati USA
Notte: Policy Meeting minutes Japan, Piccole e Medie imprese Cina

Giovedi : bank of England  : inizierà il tapering??
Venerdì disoccupazione USA con l importante dato Average Hourly Earnings
 
Analisi Intermarket
Ieri giornata  di importante sell-off. Potrebbe richiedere comunque tempo per un cambio di direzionalità signiicative. Con sorpresa, Il Russell è simasto con un TR limitato v altri indici USA, e il DJ è sui massimi storici.
Inizialmente senza notizie, potrebbe aver pulito un pò di mani deboli con un ricambio. Successivamente compare la notizia su commento della Yellen: "rates may have to rise to stop economy overheating", notizia che si era già insinuata prima della comparsa sugli schermi generando una mossa corale su tutti i mercati.
Ulteriore commento anche di Kaplan (presidente Fed Pres Dallas) che rtiene di iniziare a discutere come aggiustare le questioni di tapering al più presto. Si deduce probabile preparazione del tapering da giugno. Attenzione ai dati dei banchieri centrali a cominciare dalla BoE di domani.


Azionario
USA
NQ: Volumi molto alti e discesa che ha rotto il 13700, base intermedia a 13550/80 e poi è sceso altri 200 punti. Supporto importante a 13300.  A 13542 troviamo 100k lotti che rappresentano un punto di supporto. Per i prossimi giorni è probabile re-test del 13700. NQ è sensibile ai temi di totale riapertura della vita pubblica Usa. e ai temi sui tassi di interesse.
S&P: supporto fondamentale a 4110/15 che non è stato neanche testato con 300k lotti. lo troviamo ora sui minimi di sett scorsa 4166/67. prossima resistenza a 4180 (chiusura di aprile). ieri sera a 4159, ribaltando buona parte della discesa, abbiamo avuto una chiusura importante. Ora SP si trova a 4169 dove troviamo uno dei primi picchi di volume sviluppatisi ieri. altre resistenze a 4183/86
DJ: è invece tornato a chiudere sui massimi. Decoupling v altri indici
Russell: scende da 2270 a 2222 ed ha anch'esso recuperato

Europei
Bancario: in discesa del 3% subisce molto meno degli altri indici. prima spinta a 91.8 che ha contenuto il rimbalzo successivo, con successive spinte a 90.2 che crea livello di supporto importante sui minimi.Bei suppporti di volume a 90.20-90.25
Dax: ha rotto zona del 15100, ha supporto a 14800 che ha tenuto (equivale al 13300 del NQ). Resistenza a 15085/100 (prima gamba ribassista). Altra resistenza a 15030/35 . Vi è un supporto, generato dalla seconda ondata intorno a 14920
Stoxx: ha supporto a 3900 (rotto brevemente il 30 aprile con annuncio Biden su tassazione Capital Gain) ieri ha testato il livello senza romperlo ed è tornato ben sopra. troviamo 180k lotti sulla base del movimento a 3890 ed il fatto che qui abbia rimbalzato bene  un segnale di forti riduzioni di tensioni. troviamo inoltre'altra forte accelerazione di volumi il 20 aprile con 165k lotti a 3896 che sancisce il grande interesse dei compratori che a questi livelli assorbono i compratori mettendo i venditori in difficolta (dovendo poi inseguire il movimento). possibilerimbalzo a 3930/3940. Nella discesa di ieri ha fatto picchi di volume soprattutto in chiusura, dove vi sono anche le aste di chiusura.

Nessun indice ha rotto livelli cruciali. Finchè S&P non rompe 4910 si trattano di tempeste episodiche.


Fixed Income
Entrati in modalità risk-off / flight-to-quality (avversione al rischio) è stato prodotto un forte rimbalzo.
Bund: testate le resistenze a 170.80/90, tenute, suggellando con accelerazione da 100k litti circa il test del massimo (classico buying climax: i volumi si scaricano tutti nella parte finale del movimento rendendolo molto vulnerabile a pull-back: quando i olumi sono concentrati come nel caso di questo livello, basta un leggero pull-back che i compratori e tutti quelli che sono entrati in questa parte finale si trovino in una bull-trap, "sott'acqua").
Tnote: strappa su con tre onde. la terza sta già tornando sotto i max della precednte. Il rally ha sbattuto su livello di resistenza con volumi molto grossi e triplo massimo intorno a 132.5/6. Probabile occasione di short.

Inviato da Antonio Lengua il mer 05 maggio 2021 - 10:36:43 | Leggi/Invia Commenti:11 |Stampa veloce
martedì 04 maggio 2021
1551 nasdaq ha in mente il 13.300

il nasdaq ha rotto il 13700 : alle 1330 circa  è partito un sell off molto violento su tutti i mercati, incluso gli europei.
Il dax ha perso oltre 150 punti con volumi che non si vedevano da parecchio tempo.
Era solo l inizio ...
senza particolari news (ed è questa la cosa preoccupante : non ci sono catalyst particolari, solo flussi decisi di vendita), gli indici stanno ora perdendo in modo significativo.
i volumi sono molto alti e , dopo i primi 15 minuti di open Usa, stanno salendo.
Il nasdaq sta avvicinandosi ai primi supporti intorno a 13570 circa, il supporto successivo è a 13320-300.

Es sta testando un importante supporto a 4140. Piu sotto il cruciale 4110/15.
Inviato da Antonio Lengua il mar 04 maggio 2021 - 15:51:58 | Leggi/Invia Commenti:12 |Stampa veloce
1548 intervento sugli esercizi di mindfulness per il trader, stasera ore 18oo in diretta

stasera alle 18 terro' un intervento molto pratico sulla meditazione: parlero' di come alternare i tipi di meditazioni, gli orari migliori, i tempi richiesti, ecc ecc.  Ovviamente portero' un focus particolare per chi si occupa di trading sui mercati.

ecco il link
. https://www.youtube.com/watch?v=y4QCLF92TAk
Inviato da Antonio Lengua il mar 04 maggio 2021 - 15:48:15 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
lunedì 03 maggio 2021
1459 abstract del morning meeting di oggi


Volume Talks    Volume and Intermarket Analysis on futures    Abstract – 03 Maggio 2021

⦁ Dati Macro: oggi PMI manifatturieri e servizi in Europa e USA. UK in bank holiday...volumi inferiori
⦁ Azionario: Chiusure di Aprile con aggiustamenti di fine mese. Volumi su chiusure particolarmente intensi.
⦁ Bonds: prospettive di ribasso per pressioni inflattive nel medio/lungo su Tnote. Possibile rialzo per assenza pressione sul primario questa settimana, soprattutto in Europa.

Dati Macro:
Oggi:
UK in bank holiday...volumi inferiori
Oggi Trimestrali Alibaba e Siemens...iniziano in settimana le europee
PMI manifatturieri e servizi in Europa e USA: 9.15 SPA, 9.30 CH, 9.45 ITA, 9.50 FR, 9.55 GER, 10.00 Eurozona. Domani UK
15.45 PMI USA
16.00 ISM USA (con sub settori)
20.00 Williams Fed Res
20.10 Powell Fed Res
Mercoledì PMI Servizi USA
Venerdì disoccupazione USA
Lunedì-Mercoledì Chiusure in Giapone, Cina

Settimana scorsa chiusa con dati in linea in Europa.
USA: PCE (dato di inflazione) in linea con atteso Y/Y, maggiore incremento su M/M. Indice del costo del lavoro in aumento. Personal Income in aumento (incidono i relief bill) e Personal Spending in crescita.
 
Analisi Intermarket
Venerdì con volumi alti dovuti alle chiusure mensili, fattore tecnico.
Questa mattina volumi sgonfiati, e probabilmente scenderanno considerando la chiusura di Londra. Apertura e uscita PMI potrà dare qualche spike.
Petrolio e Rame in tensione. da monitorare...dimotrano volatilità.


Azionario
USA
S&P: con 400.000 lotti alle 22.00 di venerdì (con acc in 120 secondi di 100k lotti) a 4175.  Siamo sempre all'interno del range di settimana scorsa con base a 4163/66 che sta definendo i minimi (toccata 5 volte settimana scorsa). Nel mezzo di questo range (che è dell'1%) volumi sviluppato intorno al PoC a 4181. (anche le due settimane precedenti hanno mostrato escursione ridotta inferiore al 2%. Il VIX (volatilità implicita su opzioni su S&P) sta lavorando sotto la zona del 20: settimana scorsa è sceso fino a 17 per poi riportarsi su. Vuol dire che i mercati delle opzioni non percepiscono significative tensioni.

NQ: incastrato in Trading range contenuto tra 13700 e 14060 (2.5%) e siamo a metà di esso. il supporto a 13850/60 è stato superato un pò di volte ma senza incremento significativo di volatilità al ribasso.... Tra i supporti, un PoC a 13733 creato il 5 aprile , confermato poi la settimana successiva. E' stato poi abbassato a 13700 che a sua volta è stato due volte definendo un doppio minimo importante.
Le trimestrali stellari di settmana scorsa sono ormai state prezzate. Se il NQ dovesse rompere al ribasso avremmo qualche cambio di passo. Sotto quei livelli individuiamo 13570/80 e abbiamo poi il 13300.

DJ: lavora ostinatamente sul top di canale rialzista di novembre (parttito il 9 nov, news che vaccino Pfizer avava 95% di efficacia) . Inizia a disegnare un trangolo con massimi decrescenti e minimi crescenti. Guardiamo dove esce. Notiamo volatilità ridotta. Supporto testato a 33684/96 e resistenze a 34037 che ha sancito test successivi (5 volte): 350 punti (1%).

Russell: in laterale tra 2100 e 2350 (10%) negli ultimi tre mesi. E' uno degli indici USA con maggiore volatilità sui 60 giorni (26% v NQ a 20% v S&P 12/14%).
Doppio minimo a 2087. trendline asciendente che passa intorno ai 2200. Accelerazioni presenti ad ogni livello, non i sono picchi particolari tranne che sulla chiusura del 30 aprile di 35k lotti a 2265.

Si preannunciano utili molto elevati ancora per il 2ndo trimestre....Le grandi case suggeriscono un approccio"buy on dips" ma non si sbilanciano nell indicare target per i "dips" (possibili anche buone opportunità al ribasso in base alla profondità degli stessi "dips")

Europei
Stoxx. supporto a 3900 testato più volte e rotto brevemente su annuncio di aumento del capital gain Usa ma prontamento recuperato. altro livello a 3940. Rotto il 3900 può andare a 3860.

Dax. rimane il più debole degli europei, con doppio minimo a 15100. sotto di esso la discesa si fa interessante fino a 14800. tale discesa può accompagnarsi a discesa NQ se rompesse il 13700 che può portarlo a 13300. bisogna aspettare cmq che il movimento parta, non si suggeriscono ancora posizioni short senza segnali chiari ed evidenti.

Bancario tonico, con doppio max sull'anno, rotto poi giovedì. sta trattando sui massimi. supporti a 89. Partenza del movimento a 83 con due grosse accelerazioni di 40000 lotti (molto difesa), intermedio a 86.5.

Fixed Income
Tnote: trendi di ribasso prezzi e rialzo tassi interrotto a fine marzo con ricoperture dovute probabilmente ad eccesso di posizioni ribassiste. Il rimbalzo ha portato il rendimento da 1.75 a 1.50 ed il prezzo da 130.80 a 132.80. Settimana scorsa è stato interrotto il canale rialzista ed impostato uno al ribasso. Venerdì acc forti in chiusura di oltre 400000 lotti alle 21.18. Ci aspettiamo prosecuzione al ribasso nel medio/lungo termine, con aspettativa di aumento inflazione in USA. Difficile mantenere il rendimento a 1.70 con le prospettive di aumento inflattivo.

Bund: ha sviluppato volumi importanti tra 169.74/84. Sembra pronto a rimbalzo verso l'alto, protetto dalle grosse accelerazioni di fine mese con target 170.40/50.
non vi sono aste questa settimana, e in assenza i pressione sul primario, può essere favorito un recupero. Tenere d'occhio Commenti su PMI servizi e manufatturieri.

Inviato da Antonio Lengua il lun 03 maggio 2021 - 14:59:38 | Leggi/Invia Commenti:32 |Stampa veloce
1123 de guindos : se l economia riprende, rientreremo dalle misure di emergenza / i bonds scendono

. https://twitter.com/ForexLive/status/1389088105190338560
de guindos : se l economia riprende, rientreremo dalle misure di emergenza.
In Usa, che sono almeno un trimestre avanti a noi, powell ribadisce che non cambia niente. E qui invece cominciamo a lasciar immaginare riduzione del PEPP.
Davvero non ci siamo !!!

ovviamente bund e btp hanno preso la strada del ribasso con queste dichiarazioni, trascinando anche il Tnote.
Inviato da Antonio Lengua il lun 03 maggio 2021 - 11:23:33 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
1005 PMI peggiori del previsto, ma azionari salgono / bonds scendono : controintuitivo!

gli indici sono partiti in sordina alle 9oo, con volumi bassissimi su tutto
quando il dax ha rotto al rialzo il 15220, i volumi si sono fatti piu forti, e direzionali.
e cosi il dax ha rotto le rsistenze a 245, tesdtate piu volte, saledo fino a 280, dove si trova un picco di volumi del 29 aprile.
I bonds hanno contemporaneamente girato al ribasso.

tutto cio mentre i PMI sono usciti peggiori del previsto
Decisamaente controintuitivo !!

03:15       EUR         Spanish Manufacturing PMI (Apr)     57.7     59.0     56.9     
03:30       CHF         procure.ch PMI (Apr)     69.5     66.0     66.3     
03:45       EUR         Italian Manufacturing PMI (Apr)     60.7     61.0     59.8     
03:50       EUR         French Manufacturing PMI (Apr)     58.9     59.2     59.2     
03:55       EUR         German Manufacturing PMI (Apr)     66.2     66.4     66.4     
04:00       EUR         Manufacturing PMI (Apr)     62.9     63.3     63.3
Inviato da Antonio Lengua il lun 03 maggio 2021 - 10:05:18 | Leggi/Invia Commenti:7 |Stampa veloce
sabato 01 maggio 2021
stasera come abbinare le proprie caratteristiche di trader alla scelta dei mercati su cui operare

. https://www.youtube.com/watch?v=ihAX67pFJq8

stasera vi presento uno speech su come  far combaciare le proprie caratteristiche di traders con le caratteristiche dei prodotti su cui operare.
parlero' di classici errori di abbinamento, e di come invece  un oculata scelta del prodotto e di analisi del proprio stato d'animo/emotivo e preparazione può essere una carta vincente nel trading quotidiano.

Appuntamento alle 18:oo

A seguire guido una meditazione sul respiro abbinata ad una open monitoring
Inviato da Antonio Lengua il sab 01 maggio 2021 - 11:09:52 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
venerdì 30 aprile 2021
1119 abstract del morning meeting di oggi


Volume Talks    Volume and Intermarket Analysis on future   Abstract – 30 Aprile 2021

⦁ Dati Macro: inflazione al rialzo in europa ieri. GDP usa in crescita. oggi PCE USA in particolare
⦁ Azionario: europi al ribasso trascinati da dati su inflazione SPA+GER al rialzo. Americani tonici e supportati da trimestrali forti (e molti buy backs)
⦁ Bonds: canale discendente in un contesto di elevata volatilità bidirezionale.
Commodities: Oro con ampi spazi di downtrend. Rame in probabile discesa dopo movimento di squeeze al rialzo

Dati Macro:
Ieri
CPI SPA: aumentati vs attese
CPI GER: aumentati vs attese
PPI ITA: aumentati vs attese
CDP USA (Q/Q) aumentato vs attese (Crescita), con GDP Price Index (Q/Q) al 4.1% che è il deflattore del PIL (molto forte)
PMI Cina: contrazione v dati precedenti

oggi
7.30 CPI FRA in miglioramento v atteso
11.00 CPI ITA
11.00 CPI Eurozona
11.00 PIL (Q/Q) GER, ITA, SPA (Attesa severità per quello GER da effetto lockdown)

14.30 PCE USA
14.30 Personal Income; Personal Spending; Real Personal consumptions
15.45 Chicago PMI
16.00 Michigan Consumer Expectations (che contiene attese dell'inflazione, e previsione 5 anni)

da Lunedì: PMI manifatturieri e servizi in Europa e USA
Lunedì riduzione volumi in Europa per chiusura dei mercati UK (bank holiday)
Analisi Intermarket
Ieri giornata molto intensa caratterizzta da movimento molto bruschi su tutte le asset class, colpiti da dati su inflazione che stonano un pò con lo speech di Powell al FOMC di mercoledì (nel quale ha riferito che non ci sono tensioni inflazionistiche e se ci sono dovrebbero rientrare). i mercati in questo momento vedono un'inflazione che sta aumentando su tutta la filiera produttiva.
Le spinte al ribasso sono partiti dagli indici europei, in particolare sul dax (ilpiu debole)Siamo inoltre a fine mese con rebalancing difficili da prevedere e volatilità aumentata.
Azionario
USA
Più resilienti vs europei, dopo aver fatto nuovi max storici S&P e NQ ieri hanno ritracciato. Trimestrali molto positive lasciano poco spazio per prevedere ribassi.
Tonici, sostenuti da crescita, e inflazione considerata sana per crescita tumultuosa.
S&P: 4181 (tre PoC allineati) livello importante, è stato rotto intraday e pur avendo catalizzato entusiasmo dei venditori, in chiusura si è riportato a 4200. Se chiudesse la settimana sotto 4181 segnerebbe una prima crepa in questo trend rialzista. ancor più significitativo sarebbe la chiusura weekly sotto 4163 (low della settimana)
NQ: 13860/65 anch'esso rotto e ritornato ben bene su, resta come livello importante. Picco di volume in pertenza nell'area 13965 rafforzato da rimbalzo, dopo ulteriore discesa, che sbatte e non supera lo stesso livello. 13700 resta fondamentale: qui arrivano varie accelerazioni, zona di grande repulsione dove i compratori si sono attivati recentemente. Dovesse cedere, vuol dire che i compratori non trovano più interese a difenderla, segnando cambio di passo per il NQ. primo tgt di 350 punti fino a 13350 circa, con sosta intermedia a 13500/50 (zona di acc importante ribadita inoltre da laterale di due giorni, fino poi a vedere 13300, grande repulsore dei prezzi.
DJ: balla in laterale da 33600 a 34000.
Russell: nonostante la buona partenza di ieri segna una doji ieri (con molta escursione e volumi elevati). livello importatne a 2270 come supporto. Picco di volume a 2293 in discesa farà da spartiacque (sopra il 2300 o sotto il 2280), i compratori che hanno cercato di fermare la discesa oggi potrebbero avere qualche difficoltà se sotto il 2280.

Europei
DAX: ieri ha trattato 61k lotti v 41k del giorno prima, travolge al ribasso tutti i supporti.
Stoxx: ha tenuto meglio v Dax ed ha tradato sopra 3940 (parte superiore del laterale 3900/40 su cui era rimasto per più di una settimana
Bancari: gioiscono del'aumento rendimenti e ripresa economica
FIB: a metà strada, ripercorre abbastanza simile il comportamento del bancario

Fixed Income
Tensioni molto forti con i tre bond in forte espansione con volumi, elevato TR, direzionalità al ribasso.
Bund: ha rotto le resistenze di rendimento a -0.28 salendo a -0.18
Btp: come per il Bund anche qui rendimenti in crescita
Tnote: trend continua al ribasso. accelerazioni forti sui minimi di ieri che hanno fermato il movimento, con climax di vendita che ha lanciato ritracciamento verso l'alto da 131.60 a 132 intraday. probabili posizioni short pesanti considerando che l'inflazione è al 2.5% e probaible 4% a giugno. Tnote dovrà andare ancora di più al ribasso per compensare queste crescite inflattive. Volatilità bidirezionale in aumento...grande nervosismo e giro di posizioni.

Commodities:
Oro ieri spike elevato (34000 lotti dove i compratori fermano movimento dei venditori) che segna minimo a 1754 (anche ben visibile con altri tre max precedenti). il canale ribassista è evidente. la rottura di questo livello spinge a 1740. 1748 ulteriore livello (swing accompagnato d esplosione di volumi).
Rame: da ieri front contract Luglio, ha segnato livelli critici a 4.2295 e 4.475 con spike di volumi altissimi in discesa. Ci sono somiglianze con il movimento di febbraio :  squeeze forte verso l'alto con subito dopo tre accelerazioni al ribasso che hanno segnalato la fine del movimento rialzista. livello cruciale a 4.41 confermato anche da 'price action'. se rompe lo rivediamo a 4.30.

Appuntamenti:
Sabato 1 Maggio su yotube canale "mindfulness per traders": elementi di psicologia del trading e meditazione https://www.youtube.com/channel/UCN4JE_cI6pLb6KGC80iZSNA

Inviato da Antonio Lengua il ven 30 aprile 2021 - 11:20:01 | Leggi/Invia Commenti:23 |Stampa veloce
giovedì 29 aprile 2021
1127 abstract del morning meeting di oggi


Volume Talks   Volume and Intermarket Analysis on futures      Abstract – 29 Aprile 2021


⦁ Dati Macro: giornata densa, spiccano i CPI SPA e GER
⦁ Azionario:
⦁ Bonds:

Dati Macro:
ieri
GFK Fiducia consumatori GER
Consumenr Confidence FRA
Scorte Distillati
FOMC: Powell è convinto della ripresa (dati incoraggianti) e che l'inflazione sia temporanea, non modifica la politica monetaria con 120B$ acquisti. RItiene che la disponibilità di manodopera raffredderà gli incrementi di inflazione che stiamo vedendo. Sostiene inoltre che ci si trovi in presenza di un mercato "frothy" (frothy = prezzi asset mercato sconnessi dal loro valore intrinseco sottostante, governato da 'emozioni', e con domanda di questi asset che porta a prezzi insostenibili) comunque gestibile. I mercati si fidano di Powell e delle trimestrali ottime, e gli indici Usa salgono.
Trimestrali Apple (Rev +50% Y/Y, EPS 1,40 v 0,64); FB: EPS 3.3 v 2.34, Rev 26.17 v 23.7 B$

oggi
Prezzi Importazione GER maggiori v attese (nonostante euro forte)
Tensioni elevate su prezzi commodities (incremento 70% su indice BCOMAG in un anno e solo nell'ultimo mese del 20%) ...fa specie la sicurezza di Powell sul fatto che gli effetti dell'inflazione saranno transitori di fronte a queste tensioni rilevanti ...Gundlach (re dei Bond) ha fatto dichiarazioni completamente contrarie v Powell
9.00 CPI SPA
9.30, 10.00, 10.30, 11.00 Lender tedeschi
(si suggerisce Frederick Ducrozet, EBC watcher, per analisi sui macro dati)
11.00 PPI ITA
11.00 aste 5 e 10 anni ITA
14.00 CPI GER
14.30 GDP QoQ USA (Q1) atteso incremento 6.1%; ed incremento dell'indicatore dei prezzi GDP Price Index Q/Q, che serve per deflazionare il Pil, atteso al 2.5%
14.30 jobless claims USA
16.00 Pending Home Sales USA (con compromesso ma non ancora rogito)
Notte: CPI Japan; PMI Cina (Servizi, Manifatturiero, Composito)

Venerdì PCE USA
Lunedì PMI Europa e USA

Azionario
USA
S&P: ieri nuovo massimo storico a 4200. Salgono leggemente i volumi, con 1.2M v 0.9M media giorni precedenti. Allineamento di tre PoC a 4181 definiscono il supporto (con oscillazione ridotta e concentrazione altissima proprio su questo punto) : la serttimana  è rimasta concentrata in un range di 40 punti, ~1%.

NQ: ieri non riesce a segnare nuovo massimo e rimane sotto 14058 (max precedente) nonostatnte le ottime trimestrali di ieri sera. PoC 13962, altra zona a 13919/20. la fascia 13900/15 definita da volumi dinamici definisce il minimo di ieri. Una chiusura di oggi sotto queta zona ha spazio fino a 13870. (Volume talks del 27 aprile per dettaglio su livelli NQ). Livello cruciale il 13700

Europei
Bancario: molto forte continua a segnare progressioni. trimestrale Deutsche bank ottima che ha supportato tutto il movimento. manca poco, meno dell'1%, ai massimi dell'anno 91.4.
FIB in laterale
STOXX: si avvicina al top di 4000 (manca 0.5) con trend sostenuto anche se co volumi bassi. probabile continuazione con test del 4000

DAX: questa mattina sembra provare a testare il top del laterale, con progressione rialzista. Resistenze a 15355. poi 15420/30 di massimo swing che coincide con massimo del canale ascendente di lungo periodo. 15411 è livello intermedio interessante, fatto da accelerazione in chiusura di venerdì 16 quando sono stati fatti 300 punti di escursione, e ribadito anche da pull back del giorno successivo. (se parte movimento, si consiglia di lasciarlo sfogare fino a 15420 prima di ripartire, magari con operazioni di short veloci)

Fixed Income
Tnote: in lavoro da alcuni giorni su canale discendente, con la dichiarazione di Powell ha avuto brusco rimbalzo incontrando resistenza a 132.05/12 e ritornando poi verso linea discendente. Nonostante le rassicurazioni dello stesso Powell, i rimbalzi sono stati sfruttati come vendite. Spike 220000 lotti sul top del rimbalzo, cmq la spinta di rialzo non ha avuto grossa inerzia ed è cancellata da movimento successivo ("Si vende sugli strappi"). si è configurata nuova area di lavoro che per deciso ribasso vede ulteriore supporto a 131.82/84

BTP: in canale discendente. al rialzo troviamo resistenze a 147,65/70. se rompe si torna a 148. Supporti importanti, fatti durante le attese delle aste e asta di 3 anni di global bond sale in dollari, a 147.20/30. Durante l'asta odierna si svilupperanno volumi significativi che in chiusura asta marchesanno il prezzo per i giorni successivi.

BUND: ieri di recupero, in uscita da canale ribassista partito a inizio aprile (15 sessioni circa). prossime resistenze a 170.65, 170.90 e poi 171.10/15 di triplo massimo

Commodities
Rame e Silver: diventano front contract i contratti di luglio

Inviato da Antonio Lengua il gio 29 aprile 2021 - 11:28:11 | Leggi/Invia Commenti:35 |Stampa veloce
1118 europa arranca dietro gli Usa, il dax proprio non ce la fa.

mentre stanno uscendo dati di inflazioni ben piu alti dei precedenti (spagna, e lander tedeschi, + PPI italiani), il dax perde colpi, in netta controtendenza con lo stoxx.
A inizio giornata il dax era subito partito in discesa, andando a testare due livelli precisi : pima 290 poi 270, fino a 250, doppio minmo con ieri.  I volumi erano decisamente piu alti di giorni scorsi.
A frenare la spinta ribassista era arrivato lo stoxx, che insieme al bancario, lavorava sui massimi di ieri. Un netto decoupling rispetto al dax.. Il dax, infatti, passate queste due spinte, da 270 aveva messo a segno un discreto recupero ed era tornato a 320

Poi , erano da poco passate le 10, ha ripreso un trend ribassista, e stavolta lo stoxx non l ha salvato. Da poco il 250, doppio minimo con ieri,  è stato rotto al ribasso  : fino a 210 c'è un vuoto di supporti.

Lo stoxx è andato a rtstare il 4000 (quasi, H  3993), e ora sto tornando sul POC di ieri, 3972. Vediamo se riuscira' a tenerlo..

Gli Usa :
dopo il Powell iper-dovish , e le trimestrali monster di apple e facebook (con annunci di imponenti buybacks), gli Usa non possono che salire. E la differenza con l europa si fa sempre piu pesante.. oggi uscirà il PIL Q1 usa a +6% o meglio, mentre in europa si arranca ancora in territorio negativo..
Per ora shortar Usa non se ne parla neanche, troppo rischioso.
Ci sono pero' livelli importanti  da monitorare : per esempio, 13870 nasdaq, oppure 4161 ES.
Se chiudessero una sessione o la settimana sotto questi livelli, il quadro cambia .


Inviato da Antonio Lengua il gio 29 aprile 2021 - 11:18:50 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
mercoledì 28 aprile 2021
1000 SEMINARI GRATUITI ONLINE DI MINDFULNESS CURATI DA MIDA

SEMINARI GRATUITI ONLINE DI MINDFULNESS CURATI DA MIDA
 
invito a iscrivervi a questi seminari online curati da MIda.
Mida è la società dove lavorano Marco Poggi e Edoardo Copello, due bravissimi coach di mindfulness con i quali ho lavorato per 10 anni, e con cui sono costantemente in contatto.
Hanno organizzato 6 incontri di mindfulness, a iniziare da domani mercoledi alle 18.45 alle 19.30, un incontro ogni due settimne.
Io mi sono iscritto e seguiro' tutti gli incontri.
Ho chiesto a marco Poggi (partner di Mida) se potevo pubblicizzare l evento qui sul gruppo telegram e mi ha autorizzato.
Spero possa essere di vostro interesse.
 
Inviato da Antonio Lengua il mer 28 aprile 2021 - 10:01:34 | Leggi/Invia Commenti:21 |Stampa veloce
956 abstract del morning meeting di oggi


Volume Talks
Volume and Intermarket Analysis on futures
Abstract – 28 Aprile 2021

⦁ Dati Macro: Giornata interessante, con FOMC evento clou
⦁ Azionario: USA in range di ieri e altro ieri. Dax in laterale, Stoxx in leggera crescita supportato da Bancario in forza per posizionamento investitori real money
⦁ Bonds: discesa del Tnote influenzata da rumors su tapering, coinvolge il Bund in chiusura
⦁ Commodities e Valute: Rame oggi al ribasso, dopo ascesa importante dei giorni precedenti


Dati Macro:
GFK Fiducia consumatori GER
Consumenr Confidence FRA
16.30 Scorte Distillati
20.00 FOMC statement
20.30 Conferenza stampa con Powell (cito un analisi bloomberg su inizio bond tapering Fed nel Q4/Q3). Se già oggi ci fosse annuncio di tapering i mercati potrebbero essere presi in contropiede. Se il tapering dovesse iniziare nel Q4, la riunione di giugno potrà essere l'evento di comunicazione).

Venerdì PCE USA

Analisi Intermarket
Ieri la chiusura vede BTP in compressione. Aspettative di esplosione di volumi.
Tnote si sta spostando in zona di espnsione con volumi e TR alto così come il Bund presagendo momentum in crescita
Rame continua a lavorare tanto con movimento forte al rialzo. questa mattina sta perdendo inerzia e direzionalità. al ribasso sta cancellando la sessione di ieri e altro ieri (max più bassi e minimi inferiori).
ieri indici USA al ribasso indici europei al rialzo con pochi volumi ed ridottissima escursione. Questa mattina li troviamo ancora nella stessa fase di poca attività nonostatne le trimestrali di ieri siano state importanti battendo le attese di crescita.

Azionario
USA
S&P all'interno del range di ieri e altro ieri. 4170 supporto (precedente massimo, rotto e poi marcato di nuovo con minimi in discesa con puntata di volumi in chiusura di settimana scorsa) da tenere in considerazione.

NQ ha subìto prese di profito su Microsoft dopo trimestrale e risulta nella zona di volumi di ieri. doppio massimo in essere a 14050. 13939/41 zona di grandi volumi come supporto. Altri supporti a 13924/26, 13903/906, 13875, 13857, 13787/89, 13764/68, 13700 (già indicato importante in quanto testato più volte e rotto il quadro farà cambiare radicalmente il quadro) che fa coppia con 4110 S&P e 33600 del DJ.
Poche resistenze: 14025/31, meno importante 14217, 13977.
 
Russell ieri resta costretto in zona di ridotta escursione

Europei
Dax continua a sviluppare il range laterale
Stoxx lavora in leggera crescita supportato dal bancario. supporto a 3965. resistenze a 3975/3980 potrebero rallentare e frenare la risalita. una discesa sotto 3956 aprirebbe spazio a fase di ribasso fino a 3930 (laterale in cui lo Stoxx ha lavorato per molte sessioni). aveva già ritracciato il 3940 ed è ripartito. il momentum attuale sembra comunque tale da non mantenere l'inerzia rialzista.
Bancario è il settore più posizionato e sovra affollato negli ultimi due mesi (posizionamento importante degli investitori real momey). Vicino ai max dell'anno, manca circa il 2% per arrivarci. Ha avuto qualche momento di debolezza in corrispondenza delle problematiche rispetto al fondo Archegos che ha danneggiato molti bilanci bancari (es. CS che dovuto fare aumento di capitale di 600M€ per ripianare le perdite, ed UBS anch'essa affetta dalle problematiche Archegos con perdita di 430M€) e nonostante ciò ha comunque continuando a crescere. Questa mattina la trimestrale di Deutche è uscita con buona trimestrale e vediamo infatti gap-up.  

Fixed Income
Gli effetti dei rumors USA su tapering e rialzo indici delle commodities impattano il tasso fisso.
Tnote: uscito da canale ascendente, ieri ha accelerato al ribasso andando a rompere il supporto forte a 132. Volumi in aumento con 140k lotti alle 19 ad uscita asta ed ulteriore accelerazione da 120k lotti per conferma di controllo da parte dei venditori.
BTP ha avuto emissione di sindataco (global bond in dollari) ieri. Aste a m/l lungo domani con 5 e 10 anni
Bund: sta ritornando nel suo canale discendente ed  probabile che il trend prenda forza al ribasso nei giorni successivi. Accelerazione importate a 170.90 ci da segnale di fine movimento che denota ragionavoli conferme di ribasso. registra discesa di 25 punti in corrispondenza del movimento ribassista del Tnote dopo aste USA.

Rendimenti:
30Y USA, sta interrompendo un  trend al ribasso (da 2.51 a 2.20), ieri è arrivato il segnale di inversioe rialzista
10Y USA registra anch'esso rottura al rialzo della trendline discendente
10Y GER a -0.23 molto vicino ai max precedenti di -0.21 si avvicina al rialzo verso un triplo massimo

Inviato da Antonio Lengua il mer 28 aprile 2021 - 09:56:52 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
951 DUE ARTICOLI INTERESSANTI SULL INFLAZIONE

segnalo  DUE ARTICOLI INTERESSANTI SULL INFLAZIONE :
uno sui prezzi agricoli, uno sulla frequenza delle parole relative a inflazione nelle recenti conference call delle società Usa in presentazione dei risultati del primo trimestre
. https://www.zerohedge.com/commodities/corn-prices-touch-8-year-high-albert-edwards-worries-about-food-inflation
. https://www.zerohedge.com/markets/buckle-inflation-here
Inviato da Antonio Lengua il mer 28 aprile 2021 - 09:52:07 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
martedì 27 aprile 2021
1503 prezzi delle case USA piu alti del previsto

sono usciti i dati dei prezzi delle caes, indice SP shiller case.
l dati sono piu alti dell atteso : dda un incremento atteso y/y 11.7, il definitivo è stato +11.9%.

Piu tardi escono vari indici delle fed, richmond dallas texas, e poi , alle 19oo l asta dei 7 anni,
Ieri l asta dei 5 anni è stata molto solida
Inviato da Antonio Lengua il mar 27 aprile 2021 - 15:03:29 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
912 abstract del morning meeting di oggi


Volume Talks -  Volume and Intermarket Analysis on futures - Abstract – 27 Aprile 2021

⦁ Dati Macro: PPI SPA più alti del previsto. Tesla oltre le attese su Ricavi e dividendi.
⦁ Azionario: ieri sessione tranquilla. Volumi e TR bassissimi per tutti i prodotti.
⦁ Bonds: in canale discendente
⦁ Commodities e Valute: Rame molto forte, da due giorni in  ascesa verticale


Dati Macro:
Ieri
PPI SPA più alti del previsto
Trimestrale Tesla ha battuto le previsioni. Ricavi cresciuti e net income di 438M$. cmq perde 3% dopo trimestrale. Impatto su NQ inalterato. Microsoft e Alphabet potenzialmente più impattanti

Oggi
10.00 italian business confidence (fiducia delle imprese)
11.00 trade Balance ITA
15.00 S&P case Shiller (indice prezzi case, attesi in crescita)
16.00/16.30 vari Services Indexes di FED USA

Domani FOMC, Venerdì PCE USA

Analisi Intermarket
Ieri sessione tranquilla. Volumi e TR bassissimi per tutti i prodotti.
Dax basso tutta la giornata. Idem per Stoxx, S&P. NQ un pò più attivo. Russell con TR e Vol bassi ed elevata direzionalità.
Tra le Commodities spicca il Rame già attivo dalla mattina, ha chiuso sui massimi, con volumi medio bassi.
Questa mattina continua a essere molto trattato, con volumi piu alti.
Subito dopo il rame, spicca l EURO.
Concentrazione alta di prodotti con Volumi e TR bassi. Abbiamo Oro e Oil in espansione senza volumi.

Azionario
USA
S&P nell'escursione di ieri ieri ha rotto PoC al ribasso ed ha lavorato con 1M lotti. questa mattina ha già segnato max storico a 4191.
NQ si avvicinaal max storico.
Russel chiude la sessione con forte direzionalità al rialzo ma  volumi bassi (134k Lotti)

Europei
Dax con volumi nulli. Ha comunque rotto 15320/330 e galleggia sui massimi.
Stoxx con 450k Lotti.
Non si evidenziano motivi per vendere e neanche per acquisti aggressivi.
Fib in recupero con tre sessioni di max e min crescenti. primo livello interessante a 24485/90


Fixed Income
Tnote: viene da canale discendente rotto al rialzo. Ieri ha rotto il canale ascendente che è progredito con due onde rialziste che misurano la stessa dimensione di volume sotteso in pari escursione di prezzo. l'ultimo movimento "batte in testa" non riuscendo a bissare il tgt di escursione senza neanche rompere il max precedente (timida tentativo con pochi volumi). Livelli critici sono 132.18/20. punto cruciale a 132 da dove è partita ultima onda. La rottura di quest'ultimo cambierebbe l'inclinazione di tutto il movimento.

BTP: ieri emissione global bond in dollari ha prodotto allargamento di spread. Annunciata inoltre asta con emissione a 5 anni/10 (normale emissione di fine mese).

BUND: in zig zag ampio e forte (70 punti avanti e indietro) si trova in canale discendente. resistenza a 170.82 ribadita due volte anche se con volumi bassi.

Commodities:
Rame: in potente ascesa dopo pausa di assestamento. Salita verticale a 4.5 del 25%. resistenza a 4.60. la proiezione ci indica che possa arrivare a 4.80. la progressione rally lo proietta a 5.
L'indice BCOM dal minimo di fine marzo con pull back è partito con violenza facendo 10%. Storicamente vediamo che ha rotto il max precovid, fatto pull back su precedente resistenza, e ripartito in rally.

Domande
D: su AMAZON voci di split azioni (tipo Tesla e apple)
R: lo split Tesla ed Apple marcò il max il NQ i primi di settembre, seguita da giornata pesantissima al ribasso il giorno successivo (15% circa) a concludere un periodo di rally esponenziale.

Appuntamenti
Martedì 27 Aprile ore 18 sul canale youtube "mindfulness per traders":
Spiegazione Corso Mindfulness per Trader
Meditazione focalizzata sul respiro

Video illustrativi:
"Ecco spiegati i grafici che uso ogni mattina nella mia rubrica VOLUME TALKS" https://youtu.be/-TRAM2Egaxk

Tutorial su grafici volumi e percentili: http://www.thehawktrader.com/page.php?61
Inviato da Antonio Lengua il mar 27 aprile 2021 - 09:13:11 | Leggi/Invia Commenti:37 |Stampa veloce
lunedì 26 aprile 2021
1336 abstract del morning meeting di oggi


Volume Talks Volume and Intermarket Analysis on futures
Abstract – 26 Aprile 2021

⦁ Dati Macro: settimana densa. oggi pochi eventi macro.. Trimestrali: Tesla; domani Microsoft e Alphabet; Settimana di Recovery Plan ITA (per FIB e BTP)
⦁ Azionario: settimana scorsa con espansioni TR e pochi volumi che denotano molt nervosismo
⦁ Bonds: tensioni in aumento su Tnote...possibili discese
⦁ Commodities e Valute: Rame in full rally mode...possibile ulteriore rialzo


Dati Macro:
9.00 PPI SPA
10.00 IFO GER
14.30 Core Durable Goods USA
19.00 Asta 5Y USA
Notte: BoJ

Mercoledì: FOMC 20.00 statement, 20.30 conferenza stampa
Giovedì: CPI preliminari in europa; PMI Cina;
Venerdì: PCE USA

Analisi Intermarket
Venerdì conclusa con quasi tutti gli indici in zona con ridotti volumi e TR, che fa seguito a dinamica del giorno precedente su uscita news su capital gain USA.
Come lunedì scorso, oggi vediamo euro forte in espansione con volumi, seguito dal rame.
Sterlina in espansione senza volumi.
Tnote e Bund hanno TR in media e con volumi sotto media. Verifichiamo in apertura.
Azionari bloccati in zona di TR e Volumi bassi. giornata ancora tutta da decidere, con giornata attualmente senza movimenti anticipatori.

Azionario
USA
Venerdì recuperano S&P, NQ, DJ, Russell, sui top della settimana con livelli di supporto, da minimi ritestati, a 4910/15 per S&P, 13700 su NQ; 33600 DJ,  2100 Russell. Volumi inferiori v discese precedenti determinate da notizie su capital gain. Nelle discese si segnalano i seguenti livelli importanti di volume: S&P 4149; NQ: 13830; DJ: non significativo nella discesa; Russell: 2252.
Difficile che il mercato rompa prima delle trimestrali più importanti. Potrebbero dunque esserci sessioni di attesa dei "colossi" Apple, Amazon, facebook per prossimo andamento del mercato. Poi ci avviciniamo a prossima chiusura di aprile (che sarà positiva con progresso del 5%  su S&P v chiusure marzo). Ci saranno le previsioni delle banche sui rebalancing di fine mese: es. 3967 è stato il prezzo di scarico volumi (445K lotti) su chiusura marzo da cui misuriamo attulamente un +5% circa. Il rebalancing di aprile è quindi atteso in lettera sugli azionari dovuto al maggior peso che tali indici in USA hanno avuto questo mese. Prestare comunque attenzione in quanto i rebalancing saranno spalmati lungo tutta la settimana ed occorre vederne le dimensioni: restare cauti senza lasciarsi tentare da short su news prima delle release delle trimestrali.7

Europei
Stoxx: dopo essere rimasto tra 3900 e 3940 ed averlo brevemente rotto al ribasso nella discesa del 20 aprile,si è riportato sopra 3940 : questo livello ora è supporto e sta trattando ora sui max di settimana scorsa.
DAX: rimane indietro in forza relativa v Stoxx, è riuscito quasi a portarsi sopra livello del 15300.


Fixed Income
Tnote: il rendimento tra 1.50/55 difficilmente rimarrà in essere e potrebbe essere il minimo di questa tornata. Tensioni in aumento e possibili discese del future.
Bund: dopo il picco al ribasso, si trova in situazione delicata, continua a lambire il minimi su rendimento a -0.24/25.
BTP: come il bund, in canale discendente. Da unire il giudizio ad esiti recovery plan e chiusura spread (7/8 basis point) che su BTP equivale a un movimento di circa 100 punti.

Commodities:
Rame: primo supprto importante a 4.27, testato anche in fine settimana. Ulteriore supporto a 4.20 (con 12k lotti) tenuto su pull back e da spazio a rottura al rialzo attuale. Le tensioni del prezzo rame unite a tensioni materie prime potrebbero alimentare aspettative di inflazione, su Tnote, ed indici rate sensitive come il NQ. Prossimi tgt a 4.40 e 4.51. Si potrebbe provare a valutare somiglianza del movimento laterale di gennaio, ottenendo proiezione fino a 5.

[da articolo di Daniel Lacalle con grafico di indici a 5 anni su materie prime: dopo iniziale storno le materie prime riprendono e tornano a 5.22 (sopra livelli di prepandemia) e si apprestano a rompere i max di febbraio]


Appuntamenti
Martedì 27 Aprile ore 18 sul canale youtube "mindfulness per traders":
Spiegazione Corso Mindfulness per Trader
Meditazione focalizzata sul respiro

Inviato da Antonio Lengua il lun 26 aprile 2021 - 13:36:10 | Leggi/Invia Commenti:12 |Stampa veloce
venerdì 23 aprile 2021
1031 abstract del morning meeting di oggi


Volume Talks
Volume and Intermarket Analysis on futures
Abstract – 23 Aprile 2021

⦁ Dati Macro: PMI europei; già usciti retail sales UK molto forti
⦁ Azionario: indici USA in verticale ribasso ieri dopo news Biden su tax capital gain


Dati Macro:
PMI FR, GER
Pomeriggio: PMI USA, New Houses USA

Ieri
PMI Australia: in rialzo
PMI Japan: in rialzo

Azionari
Ieri i Mercati stavano consolidando il rally di martedì quando alle 19.00 flash USA (notizia che sembra gstesse già girando precedentemente) su aumento tassazione di capital gain per redditi superiori a 1M$/Y (equiparazione ad imposta progressiva dei redditi del mercato del lavoro) ha prodotto un sell off violento. L annuncio è coerente con la politica di redistribuzione democratica, da luogo a discesa rapida che annulla tutto il rally di giornata.
Ci confronteremo più volte con le notizie presenti nel piano di Biden (per il finanziamento delle campagne di sviluppo e supporto delle classi meno abbienti). pilastri politici:
1) tassazione capital gain
2) aumento aliquota minima di corporate tax da 21% a 28% (anche "minimum global tax" : volontà di eliminare distonie tra vari paeri in modo tale che i capitali più ricchi restino nei paesi originari e non si spostino in paesi verso tassazione inferiore)
3) Contenimento grandi oligopoli/posizioni dominati
3) taglio dei buy back (per ora non se ne parla diffusamente; valori record nel 2021)
Forte reazione in lettera dei mercati.

S&P, da 4170 torna giù (non rompe i min precedenti 4010/13 PoC 12 Parile, min 14 aprile, min 20, min 21, min 22)
Il movimento si è sviluppato con due onde ribassiste con volumi molto elevati per l'ora (350000 lotti) supratutto nella prima discesa. Ora si trova a livello 4150 leggermente superiore della seconda onda. Questo livello potremo usalrlo per verificare se il mercato abbia smaltito questa news, oppure se questa serie di sell-off (20 aprile, recuperato, e quello di ieri) non abbiano incrinato seriamente il rally.
I momenti di sell-off sono stato accompagnato da volumi in crescita.
A 4152 troviamo la prima onda determinata da volumi climax che tengono il livello e non si riesce a portare su, facendo partire seconda ondata ribassista coerente alla prima (4172-4130;  4152-4120). proiettando una terza onda di pari volumi da 4138 a 4102 (da verificare in giornata)

NQ anc'esso in rapida discesa (non rompe 13700). Movimento identico su NQ. Si segnala livello a 13831 con 80000 lotti. resistenze di breve: 13839, 13875, 13790

DJ, meno affetto, mantiene 33600 come baluardo

Russell: continua nella lateralizzazione, con discesa marginale di ieri.  (non supera la resistenza del 2270/72 e tiene bene le reazioni sugli altri indici.

Europei mossi poco dalle notizie USA.
Hanno consolidato i guadagni, Stoxx, Dax, Fib con movimento interessante. Bancario perplesso (inoltre uscita trimestrale Credit Suisse con notevoli perdite causa speculazioni avvenute da parte del fondo Archegos), possibile discesa fino a 24980.

Stoxx, robusto, tiene bene confermado rottura di 3900/3940.
possibile aumento di soraperformance europei v USA con tali notizie.
(interessante ossevare politica comunicativa di Biden nell'ambito del suo programma di governo)

DAX: S 15266/70, 15214, 15200, 15178, 15140 (con due buone accelerazioni in chiusura del 20 apr); R 15320/330 (lì dove il 20 apr sono partite le prime accelerazioni al ribasso di sell-off corale)

Domande
D: quali sono i commenti su speach Lagarde?
R: speech interlocutorio senza news particolari. Prossimo inontro di giugno potrebbe essere cartina tornasole; ci saranno gli aggiornamento previsioni 2021/2023 e dati di inflazione attesi al rialzo (sostituzione CPI bassi 2020 con CPI più alti attuali). Lagarde subirà maggior pressione dai falchi.

D: le discese così violente le vedi prima con i tuoi grafici a barre?
R: la discesa delle 19.00 su USA di ieri non era prevedeibile. Ci sono casi come quello del 20 marzo, in cui si vedono chiaramente  i flussi entrare dalla mano primaria (in quel caso venditrice) che prende sopravvento sul mercato (intorno alle 11.oo)

Appuntamenti
Venerdì 23 Aprile ore 18: canale youtube "mindfulness per traders"
https://www.youtube.com/watch?v=d4QyUgco3Uc
1) Presentazione corso avanzato di Mindfulness per trader (percorso di formazione psico-emozionale e potenziamento neuro-cognitivo dedicato ai traders)
2) Meditazione Metta

Inviato da Antonio Lengua il ven 23 aprile 2021 - 10:31:36 | Leggi/Invia Commenti:38 |Stampa veloce
giovedì 22 aprile 2021
1058 abstract del morning meeting di oggi

Volume Talks Volume and Intermarket Analysis on futures  Abstract – 22 Aprile 2021
 

⦁ Dati Macro: oggi pochi dati, spicca BCE
⦁ Azionario: ieri USA in totale ribaltamento del sell-off di martedì. reazione più lenta degli europei, con Stoxx da capofila
⦁ Bond: Critica la riunione della BCE oggi. Tnote prosegue con forza

Dati Macro
ieri annuncio Bank of Canada: rallenta l'acquisto di titoli di stato da CAD4B a CAD3B. (si cita che sia dovuto a ripresa più forte del previsto nonostante "temporary set back" dovuto a terza onda covid)

Oggi
11.00 Aste 3 e 5 anni FRA
11.00 Aste 3 e 5 anni SPA
13.45 Statement BCE (raccoglie sintesi di politica monetaria)
14.30 Lagarde  : Speech con considerazioni su ridotto passo degli acquisti di settimana scorsa... rallentamento o pausa temporanea?; inoltre l'EURO forte spingerà la stance di politica monetaria a restare "calma" mediando le istanze al rialzo con la necessità di tenere tassi bassi e facendo raffreddare il cambio, che se alto, non favorisce export europeo; inoltre raffredderebbe inflazione riducendo costo materie prime....Lagarde si troverà a dover gestire posizioni diverse come quella di BoC... per fortuna Powell dovrebbe confermare e mantenere atteggiamento di stabilità
Verificheremo nel tempo se l'aumento di inflazione per effetto base effect e rialzo prezzi sulla filiera sarà temporaneo o meno.
Notte: PMI preliminari AUD, PMI preliminari Japan
Domani PMI Europa
Trimestrali proseguono oggi con Intel, TNT, SAP; lunedì Tesla, Martedì, Microsoft alfabet, Mercoledì Apple, etc.

Analisi Intermarket : Questa mattina notiamo già movimenti intensi su Bund, TNote (BTP previsto in simile allineamento).
USA in zona di pochi volumi e ridotto TR.
Rame, attivo in settimana, spicca ora con volumi e TR medi.
Non vi sono segnali significativi su attività notturna.
 
Azionari : Il sell off di martedì, a partire da apertura USA di ieri, sembra un fatto episodico. Oggi prevalgono direzionalità a rialzo anche se con volume inferiore vs ultimi 2 gg. Price action robusta su indici USA che ha mangiato tutta la discesa con movimento di ampiezza identica e in rialzo. Particolarmente sul Russell.
Europei rimasti più indietro vs sell-off. La discesa è stata ritracciata solo metà su dax, Bancario in  sofferenza, FIB resta comunque sotto 24178.

Stoxx, sceso sotto sotto il 3900 (con doppio min), ieri è tornato sopra i 3940. Abbiamo resistenze a 3973/75 e 2 PoC a 3984/85, doppio max a 4000. Stoxx in questo momento è l'indice europeo più forte... da seguire per controllare le resistenze e conseguentemente il movimento degli altri indici.
Si segnala che il recupero è avvenuto con volumi più bassi.
Tuttavia non sembra ancora il momento di partire al ribasso.
S&P in chiusura ieri con 4162 con 50000 lotti. Livelli a 4145/50, dove è iniziata la spinta al ribasso forte di martedì ed è un livello che i compratori devono mantenere per tenere controllo del mercato. altri livelli significativi a 4138 e 4132. Cmq i punti più importanti, visitati sia in discesa che salita sono 4136/38 e 4145/47. Se quella di ieri è stata una parentesi non dovremmo andare sotto i 4140.
Su NQ vediamo 15760/765 come supporto. poi 13813/20 e 13876, livello che ha contenuto il movimento per tre ore e mezza di laterale che marca anche  un max intermedio. il mercato deve tenere 13873 e 13813 per restare ai compratori. la rottura di tali livelli introduce delle crepe che saranno significative se accompagnate da grossi volumi.
La difesa finale sarà sui minimi di ieri dove è presente anche importatne accelerazione;  cmq la zona a 13750 già definisce un ulteriore sentinella verso ultimi baluardi.

Bond
BTP: nella discesa degli azionari di martedì ha fatto un buon rialzo
BUND: come BTP al rialzo a partire da Martedì.  PoC a 171.25 come resistenza, poi 171.83.
TNOTE: continua indisturbato la sua salita, e favorisce il recupero degli indici anche se trend di rialzo inflazione continuerà.

Appuntamenti
Venerdì 23 Aprile ore 18: canale youtube "mindfulness per traders"
https://www.youtube.com/watch?v=d4QyUgco3Uc
1) Presentazione corso avanzato di Mindfulnee per trader (percorso di formazione psico-emozionale dedicato ai traders)
2) Meditazione Metta

Video illustrativi:
"Ecco spiegati i grafici che uso ogni mattina nella mia rubrica VOLUME TALKS" https://youtu.be/-TRAM2Egaxk
Tutorial su grafici volumi e percentili: http://www.thehawktrader.com/page.php?61

Inviato da Antonio Lengua il gio 22 aprile 2021 - 11:01:29 | Leggi/Invia Commenti:24 |Stampa veloce
mercoledì 21 aprile 2021
111 volumi alti ma inferiori a ieri

ieri mattina i volumi hanno segnato due importanti spinte al ribasso :
- su sx7e e ftmib i volumi erano gia apparsi molto sostenuti con un picco alle 10
- il dax è arrivato in ritardo  : i volumi sno entrati piu tardi, tra le 1015 e le 1030
- alle 11-130 sono partiti volumi intensi e corali su tutti gli indici , sia EU che USA. 
Se avete tempo di guardare il volume talks di stamattina, vedete con precisione tutti quest movimenti e i livelli dove i venditori hanno iniziato a shortare.

sempre con i miei sistemi vedo che stamattina i volumi sono alti ma inferiori a ieri.
Non ci sono i segnali di agitazione improvvisa di ieri, ma solo una normale maggir attività rispetto al solito , conseguente al sell off di ieri.
Tra le 11 e le 1130 potrebbero manifestarsi flussi simili a quelli di ieri, ma non è detto : li monitorero' usando un chart creato ad hoc, che mi dice i volumi scambiati all ora di oggi, confrontandoli con i volumi scambiati nei giorni scorsi sempre alla stessa ora.
Ecco un printscreen della situazione attuale :
. http://www.thehawktrader.com/ita/images/volumi1minuto.gif
 
la partenza del sell off alle 11, coordinata e globale, segnala con chiarezza la presenza di una mano primaria operativa sui due continenti.
Si tratta ora di capire se questo movimento è stato solo una pulizia dopo i recenti gain, con in mente l idea di fare ripartire i mercati dopo aver raccolto sui minimi, oppure se questo movimento è l inizio di un sell off piu corposo.
Per ora non è dato saperlo : occorre aspettare oggi a vedere dove riprendono i flussi.

E' sempre cosi, il 20 -2-2020, il 4-9-2020, il 26 -1-2021.. nulla di nuovo sotto il sole. Tutto perfettamente monitorabile e decifrabile.
Nel pomeriggio/stasera dovrei poter sciogliere la prognosi.
Inviato da Antonio Lengua il mer 21 aprile 2021 - 11:11:25 | Leggi/Invia Commenti:12 |Stampa veloce
1057 abstract del morning meeting di oggi


Volume Talks
Volume and Intermarket Analysis on futures
Abstract – 21 Aprile 2021

⦁ Dati Macro: oggi pochi dati. si segnala in particolare CPI CAD
⦁ Azionario: ieri movimenti con epicentro sui Bancari.

Dati Macro:
Ieri
Trimestrale Netflix: buoni revenue e EPS, nuovi sottoscrittori inferiori v attese che determina perdita 11%

Oggi:
PPI UK usciti superiori v attese
CPI UK usciti allineati o leggermente più bassi
Core CPI UK allineato alla previsione

11.40 Asta Bund
16.00 Bank of Canada
14.30 CPI CAD
16.30 scorte distillati USA
19.00 Asta 20Y USA

Giovedì: riunione BCE (determinante per eventuali rimbalzi su Bund e BTP)
Venerdì: PMI preliminari GER, UK, USA

Analisi Intermarket
Ieri mercati in espansione con volumi, elevate volatilità intraday. Euro e Sterlina, partiti con forza, cedono il passo alle altre asset class. BTP chiude in zona di compressione (per la 2a giornata).
Indici hanno rotto al ribasso con violenza i movimenti degli ultimi 4 giorni.
Europei tornati nel trading range prevalente di settimana scorsa, mangiando il movimento al rialzo di venerdì.Rotto al ribasso lo stoxx a 3900/3940.
FIB risulta uno dei più deboli del momento.
Recupero degli obbligazionari, Rally su Bund e BTP (ma non un "flight to quality").
Bull Trap netta sugli europei e meno evidente sugli americani.

Questa mattina i mercati stanno metabolizando il movimento di ieri e sono tranquilli. Volumi e TR in riduzione.

Azionari
Movimenti con epicentro sui Bancari (e Fib per l'Italia).
Dax: ieri mattina volumi calmi (20%) fino alle 9.53. poco dopo 10.20, entrano volumi molto forti (80/100%). Alle 1110 circa è partito un movimento corale contemporaneamente su indici EU e USA (Dax che quotava 15260).
Bancari, i rank di volume (percentili) iniziano a salire alle 9.25 forti volumi già dalle 10.03
FIB volumi forti dalle 10.03
I movimenti definiti in queste fasce rappresentano resistenze importanti per la sessione di oggi.

Anche negli, USA pur con i volumi bassi del mattino europeo, si son avuti percentili sopra il 90%. Partono alle 11.10. La zona di partenza diventa di resistenza per movimenti successivi. Alle aperture delle 15.30 scattono i movimenti più grossi che definiscono tutti i rimbalzi successivi degli indici.

DAX: supp 15137 con swing vergini; res 15240/15270, 15249, 15219/224 (aree per short in caso il mercato decidesse di tornare su questi livelli).

Stoxx: supp 3894, 3892/99; res 3926, 3931/33, 3941/43

FIB: resistenze a 24215, 24290/300, 24320/330


Video illustrativo:
"Ecco spiegati i grafici che uso ogni mattina nella mia rubrica VOLUME TALKS" https://youtu.be/-TRAM2Egaxk

Tutorial su grafici volumi e percentili: http://www.thehawktrader.com/page.php?61

Inviato da Antonio Lengua il mer 21 aprile 2021 - 10:57:43 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
lunedì 19 aprile 2021
1435 abstract del morning meeting di oggi


Volume Talks
Volume and Intermarket Analysis on futures
Abstract – 19 Aprile 2021

⦁ Dati Macro: pocchissimi in settimana. attendiamo giovedì per Speech Lagarde su politiche monetarie BCE e Venerdì per PMI prelimnari
⦁ Azionario: USA in rialzo senza segnali di indebolimento (russell come eccezione in laterale)
⦁ BOND: Tnote tonico raffredda possibili ipercompratisugli indici
⦁ Commodities e Valute: Oro e Rame in forte crescita. Alti volumi su Euro e GBP.

Dati Macro:
settimana leggera. pochissimi dati in programa

Oggi:
lista ridottissima

Domani
Disoccupazione USA
PPI GER (Prezzi ingrosso molto superiodi v attese)
Giovedì: riunione BCE
Venerdì: PMI preliminari GER, UK, USA

Trimestrali: iniziamo ad entrare nel vivo. non ancora quelle in grado di generare movimenti significativi (attese per prossima settimana)

Analisi Intermarket
Espansione (volumi e TR elevati) per le valute con Eur, GBP; AUD. Seguono Rame, Silver, Oro. Rispetto a venerdì abbiamo segnali di aumento volumi.
Azionari abbastanza tranquilli.

Azionari
S&P: supporti a 4122, 4137, 4068. altri supporti a 4120, 4132, 4162. resistenza 4177 (siamo in zona vergine)
DJ: chiusura di settimana nella parte superiore del range con zona supporto importante a 33900 e partenza movimento da 33880. mercato in fase ascendente, senza segnali di indebolimento, non manifestano altri cambiamenti di direzione.
Fase di melt-up e continuo rialzo, non ha segnato alcun reversal. i supporti ci servono per capire se si creano zone di inversione...servirà comunque movimenti di volume, chiusure sotto questi livelli e reversal weekly per sancire cambi di mano( di fronte a queste spinte continue di crescita e trimestrali attese in rialzo)

Russell: rimane indietro v altri indici, in laterale
NQ: recupera terreno e segna nuovi massimi (unchartered)

Stoxx, rimasti incastrati in trading range di 1% hanno rotto venerdì in corrispndenza di double witching ribaltando il range di 1%.
Supporti a 3984 (chiusura venerdì) e in giù a 3955/60 e 3940/45

DAX: movimento avvenuto con volumi in relativa crescita (dal movimento laterale dal 6 al 15 aprile, venerdì, nel rialzo, ha fatto circa metà dei volumi fatti in questi giorni; parliamo dunque di una salita piuttosto corposa v giorni precedenti, anche se non v comportamenti storici). livelli di supporto a 15380/15400 e 15265/70. un ritorno sotto il 15150 sarebbe un segnale "pessimo" per il movimento rialzista.


Fixed Income
Tnote: forte. la discesa rendimenti intorno a 1.53/1.55 raffredda le tensioni di febbraio (con indebolimento indici)

Europei recuperano i minimi di sett scorsa

Bund: ha tenuto 170.60. lagarde ci farà capire qualcosa in più del passo degli acquisti giovedì, con mercato che arriva compresso a questo appuntamento. (generalmente, arrivare a posizioni estreme su tali appuntamenti produce storni).

Commodities:
ORO: fatto doppio minimo, prosegue al rialzo e ha spazio fino a 1810.

OIL: dopo rottura di 61.5/62 in movimento ampio del 14 aprile ci si aspettatva retest di questa zona, e invece sta ancora tenendo rialzo, anche se ora sembra stia facendo H&S ribassista con neckline a 62.5. il fatto che stia galleggiando qui in alto (sopra neckline) senza ritestare il livello 61.5/62 rappresenta un segnale di forza. una zona con volume più importante è a 62.26

Rame: decisamente in rialzo. resistenze a 4.2765 (livelli molto importanti).
4.16 è un livello di swing con volumi del 26 febbraio e ribadito recentemente (da considerare come livello di stop per chi volesse rimanere in posizione long)

Euro: questa notte movimento da 1.20 a 1.1955 con rimbalzo a V ed ora recupero fino al livello di partenza. movimento anomalo. segnale di nervosismo. 1.2010 al rialzo e 1.1965 al ribasso sono livelli che richiederanno forti volumi per esser superati.


Altri appuntamenti:
Martedì 20 ore 18.00: 'meditiamo insieme' sul canale you tube "mindfulness per Traders"

Video illustrativo:
"Ecco spiegati i grafici che uso ogni mattina nella mia rubrica VOLUME TALKS" https://youtu.be/-TRAM2Egaxk

Inviato da Antonio Lengua il lun 19 aprile 2021 - 14:35:11 | Leggi/Invia Commenti:24 |Stampa veloce
indici europei : volumi buoni in apertura ma poi torna la bonaccia..

il dax alle 9 era partito con volumi piuttosto elevati, ma nel giro di soli 15 minuti, i volumi sno crollati , di pari passo con stoxx fib e sx7e.
ho indicato qui alcuni livelli importnati di supporto
LINK https://twitter.com/thehawktrader/status/1384045014360023040

ne ho anche parlato nel Volume Talks alle 7:55.
Inviato da Antonio Lengua il lun 19 aprile 2021 - 09:26:10 | Leggi/Invia Commenti:3 |Stampa veloce
venerdì 16 aprile 2021
1055 movimento da manuale stamattina sul dax subito in apertura

movimento da manuale stamattina sul dax subito in apertura :

. http://www.thehawktrader.com/ita/images/20210416linearedax.gif

subito in apertura, nei primi due minuti, spiingono il dax al ribasso (freccia azzurra), fino a portarlo a testare con prcisione chirurgica il PoC di ieri.
Il POC da attrattore muta la sua natura a repulsore. Su quel liveello, inoltre,  entrano i volumi piu alti della sessione, e la reazione forte dei compratori (che difendono il poc) tira la volata al rally che riesce a spaccare il High notturno e , come già aveva fatto lo stoxx, porta il dax fuori dal range delle ultime 7 sessioni.
 
Lo sbilanciamento compratori/ venditori sul poc è stata la molla dal quale è partito un movimento di ribilanciamento (short squeeze).
Inviato da Antonio Lengua il ven 16 aprile 2021 - 10:57:04 | Leggi/Invia Commenti:84 |Stampa veloce
959 ecco il link per riascoltare il webinar trasmesso ieri su Webank

ecco il link per riascoltare il webinar trasmesso ieri su Webank (analisi intermarket con grafico bubble)
. https://www.youtube.com/watch?v=pmrpqLuLArE

ieri ho parlato dell analisi intermarket, utile per switchare da un prodotto all'altro in funzione delle tipologie di mercato (laterale, compressione, espansione) che il trader preferisce (non tutti infatti privilegiano i mercati in trend...non è facile lavorarli nonostante l apparenza. Se non si vuole lavorare aggressivamente sui breakout, i mercati in laterale offrono interessanti occasioni con stop loss piu contenute).

Ho presentato e spiegato il chart a bolle, che sto usando ogni mattina sul Volume Talks, che raggruppa in una view sinottica 5 dimensioni :
  • volumi
  • escursione (truerange)
  • direzionalità  
  • vola intraday (=swing, diametro delle bolle)
  • posizionamento tra i quadranti (assenza di trend, espansione con o senza volumi, compressione)
 
a breve (sto solo aspettando di migliorare il chart da un punto di vista grafico) registrero' un tutorial , che postero' nella pagina dedicata ai tutorial di volt Lite
. http://www.thehawktrader.com/page.php?61#TUTORIALS

ho aggiunto questo link nella playlist (ossia una racoclta di video con contenuti omogenei) dedicata ai seminari Webank sul canale youtube thehawktrader
Si tratta di un ciclo di tre seminari consequenziali, iniziato a febbraio e concluso ieri.
Il filo conduttore è l utilizzo dei volumi nell'analisi tecnica moderna, dall analisi di brevissimo, all approccio top down trattato ieri.
Dall utilizzo per individuare supporti e resistenza, ai volumi dinamici che indicano gli sbilanciamenti tra compratori e venditori.
UN vero e proprio approccio olistico ai volumi , che inquadra in un visione a 360° questa informazione spesso analizzata da punti di vista troppo settoriali nelle varie piattaforme in circolazione (anche se pomposamente  focalizzate sull analisi "volumetrica").
Cliccando il link parte il primo video. A destra puoi vedere la lista di tutti e 3 i video.
 
Inviato da Antonio Lengua il ven 16 aprile 2021 - 10:05:33 | Leggi/Invia Commenti:9 |Stampa veloce
920 abstract del morning meeting di oggi


Volume Talks
Volume and Intermarket Analysis on futures
Abstract – 16 Aprile 2021

⦁ Dati Macro: dati USA ieri scaldano il Tnote che trascina fixed income Europei
⦁ Azionario: Europei in ridottissima attività. USA con maggiore attività
⦁ BOND: movimento importante generato da dati USA molto forti
⦁ Commodities e Valute: Rame con espansione fortissima

Dati Macro:
ieri:
CPI FRA ITA GER in linea
Jobless Claims: migliorati ulteriormente v attese (miglioramento del mercato del lavoro)
Philadelpia Fed Index molto buoni
Retail Sales USA (Marzo): saliti dal 5.9 atteso a 9.8%
Retail Control: 6.9% confermando tenuta
Capacity Utilization Rate USD
Produzione Industriale Marzo USD
Housing Market Index:
Speach dei membri della Fed Reserve (Bostic, Daly, Mester):
Dati macro Cina: GDP 18.3 v 19 (delta trascurabile considerando la magnitudo dei dati, che altrimendi avrebbe scatenato reazioni importanti); Prod Ind: 14% v 35%; Vendite al dettaglio: 34.2% v 33.8% continuano a trascinare; (situazione mixed, magari dovuto anche a problemi di carenza semiconduttori...da approfondire)

Oggi:
10.00 Trade Balance ITA
11.00 CPI (Core, e normate) Eurozona
11.00 HICP energy & Food
12.00 Meeting Eurogruop
14.30 Housing Starts USA
14.30 Building Permits USA
16.00 Michigan Consumer Expectations USA (preliminare) ed Inflation expectations
Sera: CFTC (commitment of traders) indicherà tutte le posizioni (speculative e commerciali) sui prodotti. Da verificare quanto accaduto sul Tnote per capire se arrivati a livelli di iperestensione degli short (il rimbalzo potrebbe essere la ricopertura degli short)
Si suggerisce di studiare report BofA Fund Survey del 13 aprile


Analisi Intermarket
Giornata di ieri in rialzo. nuovi max storici su indici USA S&P, DJ.
Laggard il Russel. NQ che rompe solo di pochissimo il max del giorno prima
Valute con movimenti molto intensi
Bund, Tnote, BTP in rialzo in modo importante (dati usa molto forti fanno innalzare il Tnote di oltre 90 punti che trascina con se gli europei - US10YT da 1.76 arriva a 1.52; DE10YT: da -0.25 a -0.30; IT10YT: ritornato sulla soglia di spread di 100bp ; idem SPA e Portogallo)
Rame con movimento importante  (oltre il 2%)
Indici USA continuano a salire con volumi bassi. Solo NQ ha accennato volumi oltre il 50%ile.
AUD in espansione per tutto il giorno ed entra in contrazione nell'ultima fase. (ci sono molti volumi all'interno di un true range ridotto; spesso dopo, o ritornano giù o esplodono per andare in espansione (TR ampio e direzionalità preponderante))
Questa mattina ci sono Tnote, Rame, Euro (in discesa), in zona di espansione. Attenzione ai loro movimenti.
Azionari europei in TR, Volatilità e volumi bassissimi da molti giorni. Stoxx sta cercando di rompere 3940 al rialzo; ieri sera ha chiuso sopra questo livello con sviluppo di volumi un pò maggiori v giorni precedenti...incoraggiante per i long.

Dal 19 aprille nuovi contratti Eurex: mini-Stoxx (moltiplicatore 1), micro-Dax (moltiplicatore 1). Risposta Eurex a diffusione di CFD ed operatori marginali attivi nei mercati Future (es. in USA, in risposta a lockdown per maggiore disponibilità di tempo delle persone)


Domande:
D: Oggi giorno scadenza opzioni settimanali influiscono?
R: oggi è il terzo venerdì del mese: scadenza tecnica. con i volumi che ci sono potrebbe non combinare molto. verificare su Stoxx (che ha appena rotto 4000, potrebbe essere un livello tecnico). Portare attensione sugli europei dalle 11.30 in quanto il primo settlement parte alle 12 con lo Stoxx ed influenza i prezzi già partiti dalle 11.30. Per gli USA il settlement parte alle 22.00 (chiusura)


Video illustrativo:
"Ecco spiegati i grafici che uso ogni mattina nella mia rubrica VOLUME TALKS" https://youtu.be/-TRAM2Egaxk

Inviato da Antonio Lengua il ven 16 aprile 2021 - 09:20:45 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
giovedì 15 aprile 2021
1324 abstract del morning meeting di oggi


Volume Talks
Volume and Intermarket Analysis on futures
Abstract – 15 Aprile 2021

⦁ Dati Macro: importanti i dati su Retail Sales e Control USA (effetti su inflazione)
⦁ Azionario: continuano movimenti ridotti con volumi minimi
⦁ BOND: asset class sempre molto attiva
⦁ Commodities e Valute: OIL con forte rialzo anche se supportato da volumi medi

Dati Macro:
Ieri:
CPI SPA in linea
Prod Ind Eurozona Y/Y più bassa v attese
Import prices USA in aumento (1.2 v 1.1 atteso)
Esxport prices USA in aumento (da 1.1 a 2.1; si esporta inflazione a tutti gli effetti)
Powell: qualche critica sulle cripto (speculazione e riciclaggo)

OGGI:
Prezzi al consumo Tedeschi: appena usciti allineati ai preliminari
CPI FRA
CPI ITA
14.30 Jobless Claims (fa parte del paniere da cui uscirà il prossimo "Non Farm Payroll")
14.30 Retail Sales USA (Marzo)
14.30 Retail Control (Atteso in crescita, tasteremo il polso dei consumatori americani, e di quanto la domanda tirerà effettivamente la componente inflattiva).
Questi indici non sono deinflazionati: per cui nelle vendite, se aumentano i prezzi, aumentano anche i controvalori delle vendite. (risulta particolarmente importante su Gas e Auto; se c'è infatti un aumento di prezzo del carburante questo va direttamente a incidere in modo non deflazionato sulle vendite al dettaglio).
15.15 Capacity Utilization Rate USD
15.15 Produzione Industriale Marzo USD
16.00 Housing Market Index (non ci sono ancora particolari tensioni inflattive sul mercato "real estate", non siamo a livello di allarme "rosso", anche se si sta muovendo qualcosa)
Sera: Speach dei membri della Fed Reserve (Bostic, Daly, Mester)
Notte: dati macro Cina (GDP Q1 Y/Y, Q/Q, YDT, (primo cash); Prod Ind; Vendite al dettaglio)

Analisi Intermarket
Dax con TR molto ridotto e volumi bassissimi. (sempre all'interno del trading range degli ultimi 7 gionii tra 15180 e 15320).
Stoxx anch'esso compreso tra 3900 e 3940
S&P al 3%ile di TR e volumi 11%ile
Russell praticamente non si sta muovendo.
Bund e BTP in trend verso il basso
OIL, dopo l'uscita dei dati sulle scorte ha concluso giornata al 92%ile di direzionalità con volume ridotto (grossa espansione con volumi bassi), il che è abbastanza strano.
Rame con direzionalità importante al ribasso e confermato da volumi significativi e TR che iniziano a portarsi sopra media (area di espansione iniziale)

Azionario
Siamo in presenza di Volumi bassi che producono sbilanciamenti poco significativi (e rapidamente assorbiti)

S&P: nel canale ascendente da 3850 a 3140 (8%). ora lambisce la parte inferiore del canale. volumi importanti a 3960 (abbastanza lontano dal livello attuale). chiusura di ieri sera a 4120 con volumi significativi, che fa coppia con chiusura del 12 aprile. resistrze a 40132. siamo di fronte a escursioni veramente limitate.

NQ: ieri a iniziato a soffrire del trade della reflazione (con import ed export prices cresciuti) e inoltre il petrolio da 69 a 53 fa si che la sofferenza aumenti. Esce dal canale ascendente.
Al rialzo i livelli di volume importanti sono  tra 14940 e 13974. Supporti a 13650 per trovare qualcosa di significativo

DJ: non vi sono particolarità da segnalare. sempre sul top del canale ascendente. poche accelerazioni signficative ultimamente supp a 33481 e resistenze a 33728/752 resistenze. volumi minimi

Russell: continua in laterale senza particolari note

STOXX: si muove in range ridotto

DAX: tentativo di ribasso in chiusura (tocca il minimo a 15180) e rientro nel trend range di ieri questa mattina

FIB: sull'indice (non sul future) si osserva trendline daily che parte dai minimi di giugno 2020 che tocca serie di minimi, in tenuta. Trasportato sul future possiamo dire che è appoggiato su trendline di lungo periodo sull'indice che passa più o meno sui livelli di 24200/250

Fixed Income
tensioni sugli obbligazionari europei, iniziano a sentire delle tensioni già viste a febbraio negli USA, riguardo il rialzo dei rendimenti

BTP: continua la discesa. riflette inoltre le preoccupazioni

BUND: simile a BTP. siamo quasi sui minimi del contratto di giugno (170.52). non vediamo grossi supporti. ieri spinta al ribasso che si è scaricata con spinta finale di 85k lotti a 170.87 che rappresenta una resistenza importante nel caso di un rimbalzo. (discesa fatta in tre step, sono da considerare le lateralizzazioni a 171.15, 171.02 (con spinta aggiuntiva).

Commoditiles e Valute
OIL: espansione di ieri con pochi volumi (nonostante il dato sulle scorte che in passato ha provocato forti reazioni). spike importante di volumi a 62.75 (fine salita).
Il livello intermedio a 62.21 (discesa di metà marzo che porta il petrolio da 65 a 58) aveva riscontrato una accelerazione imponente di volumi (35k Lotti) ha segnato livello di resistenza imponente che ha tenuto il prezzo per diverse settimane. Ieri è stato rotto senza particolari quantità e si nota una successiva discreta onda di volumi a 62.75 (44000 lotti) che non è tanto dal punto di vista storico. Verifichiamo la convinzione dei compratori o se ci sono re-test nella parte bassa. La convinzione che non sembra tale in riferimento al momentum di ieri. supporti a 61.26 e successivamente 61.30/40


Altri appuntamenti:
Giovedì 15 Aprile ore 17.30: webinar con WeBank su "Tecniche di analisi volumetrica" - Iscriviti per partecipare : https://bit.ly/2OH7lYC


Video illustrativo:
"Ecco spiegati i grafici che uso ogni mattina nella mia rubrica VOLUME TALKS" https://youtu.be/-TRAM2Egaxk

Inviato da Antonio Lengua il gio 15 aprile 2021 - 13:24:24 | Leggi/Invia Commenti:24 |Stampa veloce
mercoledì 14 aprile 2021
1139 abstract del morning meeting di oggi


Volume Talks
Volume and Intermarket Analysis on futures
Abstract – 14 Aprile 2021

⦁ Dati Macro: Prod. Industriale Europea; Lagarde v titoli di stato; trimestrali USA
⦁ Azionario: continuano range e volumi ridotti
⦁ BOND: sempre molto attivi Tnote  Bund e btp
⦁ Commodities e Valute: trend di attività maggiore sulle valute

Dati Macro:
Ieri:
ZEW tedesco: 4.4 v 3.3 atteso. molto alto (da qui possibile trasferimento di prezzi al consumatore finale; tra due settimane sui CPI di aprile verificheremo se ci sarà stato questo passaggio)
CPI USA: più alti v attese, Core Y/Y 1.6%; CPI M/M 0.6%; CPI Y/Y 2.6%
ZEW tedesco  : mixed (un dato migliore, l altro peggiore, nessuna reazione dal dax)

Oggi:
CPI europa definitivi
Asta Bund 30Y
Produzione Industriale Europea (febbraio terrificante causa basse temperature nella zona continenatale europera e già trasmessa sui Factory Orders, Produzioni Industriali di Ger e Fr di settimana scorsa.  
Trimestrali USA: JP Morgan, Wells Fargo, Goldman Sachs, Infosys
14.30 USA, Import ed Export price index
16.00 Lagarde (interessante verificare sua posizione sui titoli stato europei che negli ultimi due giorni hanno subito pressioni ribassiste, tecniche)
16.30 Scorte Distillati USA
18.00 Powell (Fed Reserve)
20.30-22.00 Wlilliams, Clarida, Costic, Kaplan (Speakers dalla Fed Reserve)

Temi
Notizia sul vaccino J&J: reazione immediata al ribasso con Dax che cede terreno (15260/15180) definendo un nuovo minimo (15180) che è stato subito ricomprato definendo una V in circa 6 minuti. Gli indici nonostante tutto dimostrano resilienza importante anche verso notizie che hanno la potenzialità di far schizzare la volatilità.  Attulamente si è riposizionato sulla parte superiode del trend tra 15280/330. Sempre sul Dax, notiamo che non vi sono state pressocchè reazioni (accelerazioni di volume) sui dati CPI USA (gli algo trader non sono stati settati per generare risposte anche sui CPI più alti del previsto, carenza "impressionante" di attenzione sui dati macro).
Definiamo dunque la Volume Action di ieri come di raccolta sui minimi (con grossi spike di volume sui livelli di rimbalzo: due intense accelerazioni al ribasso, una proprio sul min a 15180, e poi immediato squeeze, con due accelerazioni molto potenti) .

Analisi Intermarket
ieri prodotti schacciati in zona di bassi volumi e basso TR.

Fixed income con maggiore volatilità v altri mercati, in serata accentua questa maggiore propulsione. resta in espansione il Tnote che ha rotto al rialzo intorno a 132.20 sul minimo dei rendimenti degli ultimi 10 gg (nonostante asta 30Y di ieri e forte pressione di questa settimana sul mercato primario).
Soffre con direzionalità al ribasso il fixed income europeo (BTP e Bund). probabilmente, senza altre notizie, una spiegazione potrebbe essere data dal rallentamento sui vaccini che incide sui trend di crescita e questo potrebbe richiedere emissione dei titoli di stato più consistenti non finanziate da rientri di tasse. Un altro problema potrebbe essere la questione polacca per l'approvazione sul recovery fund, verso cui un partito minoritario della coalizione di governo cerca di opporti sostenendo che così facendo la Polonia andrebbe anche a pagare per i debiti della Grecia. (leitmotiv già visto più volte e riproposto dai paesi "frugali"). strano da parte della Polonia che cmq riceve 58B€ (molto di più di quanto da all'unione europea). E' probabile che questa coalizione minoritaria cerchi di ottenere qualcosa di più nelle questioni "personali" interne.

Gli Indici USA, ieri schiacciati sempre in zona bassi volumi e TR, in serata si sono spostati verso una zona intermedia (con volumi ancora sotto la media e TR in movimento).

Questa mattina vediamo i mercati calmi, tutti all'interno di zona con pochi volumi e TR ed un movimento con maggiori volumi su GBP, Euro, AUD verso la fase di espansione. Già ieri sera Euro ha dato accenno a questa tendenza anche se non potente (avrebbe richiesto più volumi e maggiore TR) e questa mattina cerca di riprendere questo posizionamento.


Azionario
continua il Trend ascendete sui mercati USA, nonostante notizie avverse sui vaccini e CPI superiori vs attese

S&P: dopo la pausa di settimana scorsa con base intorno a 4067 è uscito dal laterale e continua ad uscirs. trend in crescita. questa mattina sui max della sessione di ieri. S&P con supporti sui PoC 4123

NQ: analogo trend di crescita come per S&P. questa mattina sui max di ieri. Supp a 13918.

DJ: sul tetto del canale ascendente partito a novembre. Ha perso un po di momentum, non è riuscito a proseguire nel rally; nonostante il max storico 33172 non è riuscito a confermare questa rottura in chiusura.

Russell: permane in laterale. rappresenta titoli a bassa capitalizzazione che stanno soffrendo da parecchio tempo e ciò rappresenta un segnale di entrata su un approccio difensivo sui mercati.

In Europa si evidenzia crescita di volumi minima vs  giorni precedenti, Stoxx da 430k a 560k. Dax da 35k a 45k. Sono comunque volumi bassi che non trovano conferma nelle notizie (es. problematiche vaccini, CPI USA pià ali del previsto) da cui ci si sarebbe potuto aspettare maggiore volatilità. (1% circa di volatilità nelle ultime 5 sessioni).
STOXX: permane nel range 3900/3940
DAX: tra 15180/15330


Fixed Income
BTP: con grossi sviluppi di volume sul 148.9/149 che sono stati rotti al ribasso giorno 8 aprile, prova successivamente a ritestali nei giorni successivi ma viene respinto di nuovo al ribasso con dinamiche di escursione di prezzo identiche, e ancor più nello specifico, identico sviluppo di volume. Ha fatto dunque stessi movimenti di prezzo (al ribasso) usando gli stessi volumi.
La sua zona di resistenza importante è tra 148.95/149


Commoditiles e Valute
Non c'è moltointeresse sulle commodities.
Ieri tentativo di movimento di oro e argento, in espansione, mentre stamattina sono in zona con basso TR e pochi volumi.


NOTE:
Video illustrativo: "Ecco spiegati i grafici che uso ogni mattina nella mia rubrica VOLUME TALKS" https://youtu.be/-TRAM2Egaxk

Altri appuntamenti:

Giovedì 15 Aprile ore 17.30: webinar con WeBank su "Tecniche di analisi volumetrica" - Iscriviti per partecipare : https://bit.ly/2OH7lYC
in particolare si affronteranno i grafici "bubble chart" come elaborazione delle Heat Maps (analisi su varie dimensioni su andamento mercati tramite parametri parcentili: come volumi swing, True range direzionalità vengono confrontate in posizionamento su più spazi temporali). la dimensione delle bolle è in rapporto ai percentili degli swing, che ci da un immediato colpo d'occhio per individuare lo swing degli strumenti

Inviato da Antonio Lengua il mer 14 aprile 2021 - 11:39:39 | Leggi/Invia Commenti:27 |Stampa veloce
915 DAX : volumi subito in entrata al ribasso all open delle 9o0

subito in open il dax ha sviluppato volumi interessanti, con un cambio di passo rispetto ai volumi espressi nella notte.
Questi volumi sono tutti entrati in discesa, con 3 spinte molto precise , partite da 15.290 e hanno riportato il dax all interno del range di ieri, ossia tra 250 e 260.
Non pare sia giornata per un breakout rialzista : il tentativo notturno è stato sfruttato come occasione di vendita.
I massimi e i minimi degli ultimi 5 giorni sono ancora livelli di repulsione mean reverting.
Inviato da Antonio Lengua il mer 14 aprile 2021 - 09:15:58 | Leggi/Invia Commenti:56 |Stampa veloce
martedì 13 aprile 2021
Link ai due seminari con Webank nell autunno 2020 sulla PSICOLOGIA DEL TRADING

ricapitolo qui i link ai due seminari svolti con webank sul tema della psicologia del trading
 
 
22/09/2020 Finanza comportamentale, come la psicologia condiziona le nostre scelte finanziarie e di trading PARTE I
. https://youtu.be/qE0dhp5AhWo
trailer https://www.youtube.com/watch?v=Gd0DZp8qdEc&t=17s intro 
 
27/10/2020 Finanza comportamentale, come la psicologia condiziona le nostre scelte finanziarie e di trading PARTE II
. https://youtu.be/kix7exQsXwE
trailer https://www.youtube.com/watch?v=VQfdyGmlwzs


Inviato da Antonio Lengua il mar 13 aprile 2021 - 10:05:36 | Leggi/Invia Commenti:1 |Stampa veloce
906 abstract del morning meeting di oggi


Volume Talks
Volume and Intermarket Analysis on futures
Abstract – 13 Aprile 2021

⦁    Dati Macro: importanti i CPI USA (attesi in rialzo) e speakers Fed in giornata
⦁    Azionario: mercati poco dinamici. europei con bassissimi true range e volumi. situazione quasi analoga in USA con escursione ridottissima ieri
⦁    BOND: maggiore vivacità v Azionari

Dati Macro:
Oggi:
già usciti:
Prezzi all'ingrosso tedeschi in aumento accendono allarme rosso
Dati in produzione industriale UK in crescita
PIL UK leggermente peggiore

11.00 Aste ITA 3, 7, 30Y
11.00 ZEW tedesco
13.00 CPI USA: attesi in aumento
Speakers Fed in giornata
19.00 asta 30Y USA (conclude quarterly refunding concentrato il due giorni)

Analisi Intermarket
Dax e Stoxx con TR e volumi bassissimi volumi
S&P anche qui basso
NQ Russell, DJ anch'esso con scarsi volumi
Bund al 55% di volumi come Tnote
OIL: si conferma con pochi volumi e TR elevato
Euro: escursione elevata e volumi in media, al ribasso. oggi potrebbe fare qualche sorpresa.

Venerdì sera Fixed income si erano spostati in zona di espansione volumi: TR elevato e volumi grossi. Da ieri, nonostante asta dei 3Y e 10Y USA, notiamo rientro in zona di scarsa dinamica (volumi e TR inferiori)


Azionario
Il movimento di rialzo di venerdì che ha portato indici azionari USA a segnare nuovi max assoluti è stato confermato ieri. Siamo comunque in condizioni di movimento ridotto, "senza" volumi. Le trimestrali potrebbero dare una scossa a questo momento di apatia dei mercati.

S&P:  ier aggiornato nuovo max storico 4125 (con volumi bassi). Volatilità storica del 17%, continua in trend crescita con volumi bassi e volatilità ridottissima. ieri compreso in 20pt di trading range che rappresenta 0.5 di valore

DJ: volumi sotto la media

Russell: volumi sotto la media. Prodotto con volatilità storica 60gg del 26%, è incastrato da 4 gg in un laterale e denota pochi movimenti

NQ: volumi in media. poco movimento. ieri compreso in trading dange di 100 punti (0.7 di escursione)

Europei in assenza di volumi ed escursione
STOXX: compreso in 1% di movimento. ieri 3907-3933, difficile da lavorare

DAX: ieri compreso tra 15203 e 15288


Fixed Income

TNOTE: si è mosso poco ieri sulle aste. In apparente poca considerazione anche dell'aumento di inflazione.
[la Fed reserve ha da tempo  fatto passare il concetto che l'aumento di inflazione sia temporaneo. Inoltre ieri Bullard ha specificato che la Fed Reserve non prende in considerazione ipotesi di Tapering finchè le vaccinazioni non arriveranno almeno al 75% della popolazione USA (punta a legare la completa uscita dal tunnel del covid, alla immunità di gregge, ovvero al fatto che l'economia americana riesca a esprimere tutte le sue potenzialità dopo le massive iniezioni di liquidità)]

BTP: maggiore movimento. area di grande resistenza su 148.8/149, ieri ha testato la zona senza riuscire a scalfirlo per poi tornare indietro da dove era partito. resta la barriera di resistenza nel range indicato

BUND: in movimento. ha cercato di salire fino 171.78 (resistenza importante) a per poi tornare sui minimi della sessione.


NOTE:
Video illustrativo: "Ecco spiegati i grafici che uso ogni mattina nella mia rubrica VOLUME TALKS" https://youtu.be/-TRAM2Egaxk

Altri appuntamenti:

Oggi 13 aprile, ore 18.00 -> "meditazione camminata" sul canale youtube "mindfulness per traders"

Giovedì 15 Aprile ore 17.30: webinar con WeBank su "Tecniche di analisi volumetrica" - Iscriviti per partecipare : https://bit.ly/2OH7lYC
in particolare si affronteranno i grafici "bubble chart" come elaborazione delle Heat Maps (analisi su varie dimensioni su andamento mercati tramite parametri parcentili: come volumi swing, True range direzionalità vengono confrontate in posizionamento su più spazi temporali). la dimensione delle bolle è in rapporto ai percentili degli swing, che ci da un immediato colpo d'occhio per individuare lo swing degli strumenti

Inviato da Antonio Lengua il mar 13 aprile 2021 - 09:06:46 | Leggi/Invia Commenti:53 |Stampa veloce
Un'ora di formazione sulle piu recenti tecniche di analisi volumetrica con Webank : giovedi 15, ore 1730

giovedi  15 aprile, ore 17.30 webinar gratuito con Webank.
 
Iscriviti per partecipare :
LINK https://bit.ly/2OH7lYC
 
Un'ora di formazione sulle piu innovative tecniche di analisi volumetrica
Se vuoi sapere di cosa parlero', un accenno puoi trovarlo nei primi 10' del Volume Talks di stamattina, che puoi riascoltare a questo link  : https://www.youtube.com/watch?v=-MOxiZWD_tY


LINK AI WEBINAR CHE HO TENUTO CON WEBANK nel 2021
 
il 17 febbraio e 17 marzo, con WEBANK, ho tenuto due webinar dal titolo
LE NUOVE FRONTIERE NELL'ANALISI TECNICA
 
In questi webinar ho parlato di come imposto la mia analisi volumetrica, frutto dello studio di oltre 17 anni.
 
 
Il PRIMO webinar (17 febbraio) puo' essere visto qui : 
LINK https://www.youtube.com/watch?v=NRoIDYbH1Mk&feature=youtu.bee
ho parlato di barre a volume costante, di volume profile
 
 
Il SECONDO webinar (di mercoledi17 marzo) puo essere visualizzato a questo link
argomenti trattati nel secondo seminario :
i volumi servono a individuare supporti e resistenza : su VP e su miei chart(esempio nasdaq 13,300 barreB)
i volumi servono poi per capire come lavorare dei pattern di AT tradizionale : esamino in dettaglio il caso della rottura di un trading range, falsa rottura, sbilanciamento compratori/venditori sugli estremi del laterale.
ad una domanda (occorre contestualizzare i volumi, come posso sapere se sono tanti o pochi ?) rispondo che è fondamentale contestualizzare i volumi, sia nella stessa sessione che in ambiti di piu lungo termine.
verso la fine mostro il chart in 3d, lo lego al processo neurocognitov : noi vediamo in 3d, il 2d è solo una semplificazione. col 3d riusciamo a interpretare piu velocemente i segnali , e attivare meglio le nostre aree cognitive. 
Introduco il concetto della differenza tra pattern di prezzo e di volumi  : e' piu facile essere in sintonia/empatia empatia con i flussi di volumi piuttosto che sui pattern di prezzo.
Domanda : che software piattaforme uso? . mostro sito con  software volt e volt lite, con accenno alle differenze.
Mi chiedono rottura al rialzo del dax, con che volumi : mostro i volumi a 1 minuto

Inviato da Antonio Lengua il mar 13 aprile 2021 - 07:43:59 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
lunedì 12 aprile 2021
955 abstract del morning meeting di oggi


Volume Talks
Volume and Intermarket Analysis on futures
Abstract – 12 Aprile 2021

⦁    Dati Macro: settimana di trimestrali USA e prezzi al consumo
⦁    Azionario: Europei in range ridottissimi e senza volumi. Anche in USA comportamenti anomali. Continua andamento long.
⦁    BOND: Bund e btp i piu dinamici . Fixed income con maggiore volatilità v indici azionari

Dati Macro:
Settimana scorsa: conclusa con volumi molto bassi

Oggi:
Giornata tranquilla con:
11.00 retail sales europei
19.00 Aste USA 3Y e 10Y
Domani: 30YUSA
(quarterly refunding concentrato il due giorni)

Questa settimana dati abbastanza importanti sui prezzi al consumo e trimestrali
Domani: Prezzi USA di Marzo . In settimana i definitivi europei
Giovedì: retail Sales USA di Marzo
Inizio Trimestrali: lunedì e martedì sessioni tranquille; da mercoledì iniziano i report dei Financials fino a venerdì

Appuntamento ore 10.30 su Class CNBC per dettagli sulla settimana. (link in calce)

Analisi Intermarket
inizio giornata con attività tranquilla. prevalgono movimenti tenui.
NQ il mercato un pò più trattato.
Bund attivo con direzionalità in rialzo.
Commodities sotto la media come volumi , mentre è attivo il Rame con direzionalità al ribasso spiccata, volumi e TR sopra la media.
Valute con andamento in media; Euro con Volumi al 68mo  percentile

Azionario
Venerdì con scarsi volumi

S&P:  chiude sopra 4100 e nell'ultima ora segna nuovo max storico sopra i 4120.
PoC a 4065/67. gap up tra 4015 max 5 aprile e 4021 min sett scorsa

DJ: segue S&P toccando nuovo max storico lambendo importante trendline del canale ascendente che parte da novembre 2020. Max il 5 aprile, poi piccola lateralizzazione e ripresa dell'attacco alla parte superiore del canale.
Presenta una ha zona di volumi a panettone (difficile da tradare) in quanto gli stessi si distribuiscono su ampio range 33390-33300 in modo abbastanza uguale, difficile da distinguere, costruendo questa ampia zona di supporto settimanale. rimane un gap-up tra 33133 e 33157

Russell: resta il più vunerabile dopo il rally dei mesi precedenti e gira intorno al PoC di settimana scorsa. Russell unico in controtendenza e resta compreso tra 2285 e 2300 (qui una accelerazione di oltre 50000 lotti) che agisce da resistenza. Supporti abbastanza confusi, su 2130/150, prima di definire chiuso il tentativo di rialzo che non sta camminando molto.
Unico con segnali di debolezza mentre tutti gli altri continuano imperterriti in salita senza segnali di inversione.

NQ: ha due livelli, 13583 e PoC a 13733. si denota zona senza volumi a 13655, in cui il prezzo è stato catapultato lontano, che funge da repulsione e nuova zona di alti volumi a
Sotto il 13500 abbiamo zona senza volumi, per arrivare a 13300

Le trimestrali di marzo si attendono positive. Il picco cmq si aspetta per trimestrali dl secondo trimstre . Il posizionamento degli investitori non ancora eccessivo e ci sta che il movimento prosegua.
Questa settimana inoltre è atteso il Report "Bank of America Fund Managers Survey" su investitori "real money" con AUM di 700/800B$: indica il punto della esposizione su esposizione dei settori, percentuali di liquidità disponibile, i rischi maggiori percepiti/più lontani che potrebbero emergere nel mese.
Oltre ai volumi, sapere quale sia il posizionamento degli investitori finali sui mercati assume importanza strategica. A meno che il posizionamento non diventi eccessivamente long, tale da suggerire trade contrarian al ribasso, (che si potrebbe manifestare anche con grado di liquidità che scende ai minimi), il trend è long e andare contro il mercato è pericoloso. Suggerite al max scalpatine al ribasso, con prudenza, con stop loss sempre inserite, in quanto non vi sono segnali di incrinature. ad es. settimana scorsa S&P ha latteralizzato tra 4060/70 (5-8 aprile), costruendo una base importante, senza essere ritestata, per poi ripartire fino a 4012. Vediamo quindi un mercato molto compiacente in questa settimana.

Gli europei settimana scorsa segnano nuovi massimi assoluti: Stoxx: 3941; DAX: 15338. In apertura questa settimana non vi sno aggiornamenti su nuovi max e siamo intorno alla zona di volumi di settimana scorsa.

STOXX: 3900 livello importante sancito da accelerazioni piuttosto corpose, con doppio minimo e ripartenza con barre di rialzi importanti che hanno dato spinta per fare successivo doppio massimo
Venerdì con chiusura sui massimi confermando quadruplo max. Per cui 3937 si configura come resistenza e si ha supporto 3900. Lavora in un range ridottissimo di 1% da 4 gg. una rottura di questo trading range porterebbe almeno un moviment di 1%, che se al ribasso andrebbe a testare la zona dei minimi a 3860.

DAX: un calcolo analogo come Stoxx proietterebbe da 15160 a 15320, (anch'esso si è mosso in laterale di 1%) o eventualmente una discesa ad almeno 15000. Siamo in una condizione di volatilità quasi "ridicola"

Sembra che in Europa manchi direzionalità e interesse operativo per l'assenza di volumi. Anche gli swing (misura di volatilità intraday) sono estremamente bassi. Difficile in questi casi recuperare eventuali stop prese e non vi sono segnali di breakout.
Il vantaggio è che appena emergono i volumi si potranno cogliere immediatamente.

Abbiamo dunque un quadro che segnala scarsa volatilità, sia implicita nelle opzioni (con Vix sotto il 17) che riguarda il futuro, sia intraday (mia misura degli SWING) dei singoli movimenti che ci sono nella giornata.

I dati macro di questa questa settimana hanno l'opportunità di portare mutazioni delle attuali condizioni di trading.


Fixed Income

BTP: parecchio "picchiato", con aste di sindacato che hanno sviluppato in settimana forti volumi. Si è creata una base tra 148.90/149 con picchi di acelerazione stupefacenti (33000 lotti). Questa zona, di supporto con forti accelerazioni, è stata rotta al ribasso ed il BTP continua ad essere sotto pressione, sta cercando di fare rimbalzo e vediamo la zona 140.88/149 che farà da resistenza importante e sarà difficile da rompere al rialzo.

TNOTE: ha perso molto della volatilità di febbraio fino a metà marzo. Da controllare attentamente l'andamento con le aste di oggi e domani

BUND: bel supporto a 171.65/70 e 171.40/45. ha molta più volatilità degli indici azionari europei.
Grossa resistenza a 172/172.10. supporti sporchi, il 171.30 ha ceduto. trading range comunque tra 171.30 e 172


Domande
D: i gestori hanno paura dell'inflazione e non ruotano su reddito fisso e rimangono su azioni per mancanza di alternativa? grazie
R: siamo nell'acronimo TINA (there is no alternative) che guida fasi di melt-up. Il rialzo dei assi di interesse è  ancora sano con economia in crescita. Gli utili delle imprese sono previsti in aumento ancora per prossimo trimestre.


NOTE: Ecco spiegati i grafici che uso ogni mattina nella mia rubrica VOLUME TALKS
https://youtu.be/-TRAM2Egaxk

Altri appuntamenti:
Oggi  12 Aprile ore 10.30 Antonio Lengua su MilanoFinanzaTv / Class Cnbc con Emerick de Narda a presentare  i dati macro e eventi della settimana https://video.milanofinanza.it/

Domani 13 aprile, ore 18.00 -> meditazione sul canale youtube "mindfulness per traders"

Inviato da Antonio Lengua il lun 12 aprile 2021 - 09:55:28 | Leggi/Invia Commenti:20 |Stampa veloce
venerdì 09 aprile 2021
922 abstract del morning meeting di oggi


Volume Talks
Volume and Intermarket Analysis on futures
Abstract – 9 Aprile 2021

⦁    Dati Macro: pochi dati e di minore impatto. PPI Marzo USA il più interessante
⦁    Azionario: volumi bassi e TR ridotto
⦁    BOND: Tnote in fase di raffreddamento
⦁    Valute e Comodities: ORO, rally al rialzo con pochi volumi da monitorare

Dati Macro:
Ieri:
18.00 Powell (Fed Reserve): ribadito che la crescita è sbilanciata nel mondo, disoccupazione elevata, per cui la politica monetaria della fed resterà molto acccomodante
CPI Cina definitivi (mm, yy) + PPI: da 0.3 a 0.4 più alti del previsto, tensioni maggiori su PPI: da atteso 3.5 sale a 4.4

Oggi:
Trade balance tedesco
Dati produzione industriale FR e GER (sett prox ITA e SPA)
Retail Sales ITA di Febbraio
tendenzialmente no market mover in quanto "vecchi" con mercato che già guarda avanti
PPI Marzo USA (da verificare dopo tensioni su PPI Cina)
Inizia il FMI con continuazione per domani


Analisi Intermarket
I mercati continuano a salire tra volumi bassi con TR ridotto: scarsa volatilià e scarso movimento
DAX: volumi in dinuzione e TR ridotto
Stoxx: conferma l'andamento
S&P: idem, registra discesa volumi e TR ridotto
Russell: poco più attivo che ha portato qualche scodata
BTP: movimento più intenso dovuto ad asta 50Y
TNOTE: in stabilizzazione con TR rientrati in media (rendimento da 1.65 a 1.63%)
Materie PRime: molta calma anche qui con vol e TR bassi. strano per il GOLD che è su canale ascendente interessante


Azionario
Azionari in crescita. lenta scalata prezzi non supportata da volumi
S&P: in chiusura a +9.1% v chiusura anno. ieri piccolo ritracciamento, tenuta del laterale, e ripresa di crescita. (Allineato al DJ con +9.5% v inizio anno. Russell: +14% v inizio; NQ: +7% v inizio). ieri 4098 nuovo max. In chiusura sul 4089 ha sviluppato 40000 lotti. supporti intermedi al ribasso a 4080/83. poi 40065/4070.
Continua lenta scalata dei prezzi non supportata da volumi. ha lasciato laterale di ieri, (ritracciando il top del laterale e tenendo il test), con una progressione di 0.75%.

NQ: movimento simile, dopo movimento iniziale ha lateralizzato per tutto il giorno in range molto stretto da 13698 a 13747. Nella notte provata spinta a rialzo e sta ritornando nell'alveo del range di ieri. [tra i titoli NQ, Apple +1.9% (smentita news Nikkei per riduzione produzione MBook e Ipad per carenza semiconduttori); MSFT +1.3%]
I mercati sembrano in preparazione per trimestrali di settimana prossima (financials in uscita merc, giov, ven) e STANNO facendo front running sui titoli. Attese trimestrali forti, ed è questo il motivo per questo salita senza volumi (senza venditori che oppongano resistenza)
 PoC a 13732 appuntito (rimasto su questi livelli con range ridottissimo per tutto il giorno): una discesa sotto il poc può far rientrare il prezzo in rgavitazione nel suo intorno, oppure far scendere il prezzo al di sotto verso 13650/640. se scendesse totto il 13500 i volumi scambiati tra l'8 e il 9 si configurerebbero come una "bull trap" con rischio di discesa fino a 13300/330 confermato anche da PoC precedente lforte e minimo di test.

Russell: resta il più vunerabile dopo il rally dei mesi precedenti

DJ: brillante da inizio anno, non ha segnato nuovi massimi. sta lateralizzando. tramite grafico weekly si nota che in settimana ha sviluppato zona poco pulita con almento tre punti "PoC" di pari livello per cui i supporti vanno da 33300 a 33380 (ampia fascia).

DAX: lavora all'interno del range di ieri ed altro ieri e non ha fatto movimento notturno come i mercati USA. supporto a 15190. Ieri sceso fino a 15160 (attesa discesa più profonda per arrivare a 15116/110 dove ci sono i primi volumi importanti e da dove è partito il rally di giovedì scorso salito fino a 15200. zona di scarsi volumi da riempire, ma ieri non ha avuto forza di spingere in basso. Tentativo assorbito dai compratori che hanno spinto al rialzo.
STOXX: quasi doppio max questa mattina 3937 (con max 6 aprile a 3941). in tre giorni resta bloccato in range di 41 punti (min 3900 max 3941).
FIB: partenza alta di ieri e discesa. movimento poco incoraggiante per i long. supporti a 24410/415. volumi in discesa (da 16/18klotti a 10/13k lotti al giorno)

(Lavorare in 40/50 punti può creare difficoltà supratutto se bisogna recuperare qualche stop presa)

>>>> VIX (indice di volatilità implicita sulle opzioni dello S&P): ha rotto il 19 e ci lavora  da quattro giorni. DAl 1 aprile tale rottura è stata robusta e stabile: primo movimento al ribasso, poi due laterali martedi mercoledi, e ieri ha incrementato la discesa chiudendo sotto il 17 e lavora ora a 16.95. Volatilità così basse risalgono a febbraio scorso (quando nonostante il covid fosse diffuso in Cina e non ancora compreso nella sua portata, il VIX era stabilizzato a 12/14. QUesta zona di bassa volatilità era stata accompagnata da prezzi in continua ascesa, con pattern simili a oggi, es. strappi in notturna e si fermava durante il giorno, con trading range ridotti, breakout assenti, una specie di lento "melt-up", una lenta progressione al rialzo in assenza di venditori. Dovremo aspettare probabilmente le trimestrali di settimana prossima per avere qualche movimento e nuovo tema.


Valute e Commodities
ORO: rank bassi. doppio min a 1685 e ripartenza verso l'alto. beneficia della stabilità dei tassi (le spinte a ribasso di febbraio si sono avuti con i rendimenti dei titoli di stato schizzati al rialzo ed allungato l'influenza sulle asset class più sensibili: NQ, Gold, Silver). Ha messo ora in atto bel rimbalzo con una specie di doppio massimo ma è stato un movimento senza volumi, "reliefe rally", da monitorare. Prox livelli resistenza: 1755 (con 45153 lotti che hanno supportato il movimento). supporto da verificare a 1744. se poi rompe a 1730 ribaltamento del movimento ascendente con possibile movimento ribassista.
Volumi bassi determinano movimenti random, difficili da prevedere, hanno comunque il vantaggio di far vedere subito l'entrata di operatori "forti". Monitorare attentamente anche su pià asset. Accelerazioni distribuite su varie asset class ci può dire che qualcosa potrà muoversi.
Probabilmente ci vorrà lunedì martedi per cogliere segnali sottili che preludono a ripartenza di volatilità.


Altri appuntamenti:
Oggi 9 aprile, ore 18.00 -> meditazione Body Scan, rotazione della consapevolezza sulle varie parti del corpo
Inviato da Antonio Lengua il ven 09 aprile 2021 - 09:23:59 | Leggi/Invia Commenti:30 |Stampa veloce
giovedì 08 aprile 2021
915 abstract del morning meeting di oggi


Volume Talks
Volume and Intermarket Analysis on futures
Abstract – 8 Aprile 2021

⦁    Dati Macro: pochi dati nella giornata odierna. Aste SPA e FR ore 11.00
⦁    Azionario:
⦁    BOND:
⦁    Valute e Comodities: attualmente tranquilli

Dati Macro:
oggi pochi dati e poco importanti
Ordini Industriali Tedeschi (non grande market mover)
9.45 bilancia commerciale francese
11.00 Aste SPA (3,5Y), FR (10Y)
13.30 minute della BCE => da seguire
14.30 Jobless claims SUA
18.00 Power (Fed Reserve)
Notte CPI Cina definitivi (mm, yy) + PPI - attesa rialzo contenuto

Ieri:
PMI europei tutti migliori v attese
Trade Balance USA in peggioramento (carenza dei semiconduttori che penalizza l'export americano -5B$ su tutta la filiera produttiva auto elettrodomestici etc.)
Minute Fed : politica accomodante finchè non vi sarà chiaro passaggio di testimone alla crescita. (attesa per verificare che non vi siano false partenze). Finale di giornata con recupero mercati USA

Analisi Intermarket
Ieri: in aperura denotati Vol e TR ridotti ... anticipo di giornata pallida (TR < 10% e volumi bassissimi nella giornata)
Questa mattina: troviamo di nuovo TR e Vol bassi su Dax e Stoxx. più attivi S&P e NQ. DJ bassi volumi. Gold, Silver e OIL con scarsa attività. tranquilli EUR e GBP.
Vedremo alle aperture ufficiali se vi sarà cambio di passo.

Temi
Voto per sindacato hub Amazon warehouse: 55% votanti. le operazioni di scrutinio inizieranno tra oggi e domani.
Se il margine di vittoria di una delle due parti sarà superiore v voti contestati, passerà il voto.
Se i voti contestati saranno superiori al margine di vittoria di una delle due parti si apre un contenzionso all'organismo di controllo sulle relazioni del lavoro (National Labor Relations Board) con lungaggini temporali possibili.
possibile che gli effetti della votazione si ribaltino sul costo del lavoro.

Azionario
S&P: rompe i max storici. volumi di ieri leggeri, continua pattern di salita con scarsi volumi. Rally forte tra 3960 e 4070 con pochi volumi, poi dal 5 aprile fino a ieri ha creato zona di accumulazione per poi spaccare al rialzo, che diventa base di volumi per attacco ai massimi partito ieri.
Tale base è un punto propulsivo per i compratori, sotto questa base possiamo mettere delle stop in quanto regge il movimento.
4070 chiusura di ieri con acc basse (tot 32k lotti). 4066/60 livello della base. possibile 2% di risalita da questi livelli (110pt). altro scenario è che il rialzo non abbia le caratteristiche per camminare come per il rialzo precedente ed entri in ascesa con meno momentum, canali scendenti meno ripidi. Oppure che ritorni a testare l'area di supporto, che se non viene difesa dai compratori che hanno lanciato la fase di rialzo, potrebbe cedere crerando figura di boomerang con potenziale falsa rottura rialzista che prelude a rapida discesa. nella discesa vi sono vari spazi di supporto da colmare come il gap tra 4410/420 la chui chusura, in questo scenario di discesa diventa una delle opzioni più plausibili da giocarsi.
NQ: rotta area di accumulazione (simile a H&S su 13514, mentre poi sviluppato invece minimi crescenti, preludia di rottura al rialzo del 13640/645 che era il max del laterale). Picchi di volume a 13858/840 (accelerazioni forti) che fungono da resistenze.. poi abbiamo il max assoluto 13900.5 del 16 febbraio. L'ascesa tra 12800 a 13600 è stata violenta ed un laterale di continuazione si presentava necessario. L'evoluzione di questo scenario può portare a prosecuzione rally (verso i già visti livelli al rialzo) o rischio di falsa rottura rialzista con ritorno ai livelli della "base". se poi rompesse la base ci sarebbe rivaltamento verso il basso delle posizioni aperte al rialzo.
DJ: non è riuscito a rompere i suoi max storici
Russell: resta il più debole v altri dopo rally enorme da ottobre-novembre di oltre il 50%. siamo da molto tempo, 27 gennaio, in laterale con ampiezza del 10%, senza uscirne e con perdita di spread v altri.

Europei ieri con volumi molto bassi. Es. DAX 40000 v 61000 lotti del 6 aprile e trading range molto piccolo. idem per Stoxx 444000 v 710000 del 6 aprile e TR basso.
Ora li troviamo leggermente più alti per effetto movimento notturno S&P e NQ ritrovandoli ai massimi della chiusura di ieri che è anche il PoC dell'altro ieri, 15259 dax e 3922 stoxx.
FIB e S&P oggi in rialzo nell'alveo del range dell'altro ieri

Fixed income
Ieri emissioni di titoli dal Tesoro ITA con il 50Y (2072, matusalemme) e 7Y. BTP con forte esplosione volumi alla chiusura dei book che segna supporto importante a 148.90/91. Ora è tornato sopra il livello di annuncio dell'emissione del "sindacato" e benchè abbia spazio per la salita, lavora oggi su spazio penalizzato per la salita odierna per flessioni dei mercati a tasso fisso (bund per esempio)
Bund sta lavorando su supporto di canale ascendente che potrebbe essere rotto in quanto troviamo primi supporti importanti di volume a 171.45/50. Livello da tenere d'occhio prima di provare dei long su bund. (ci sono supporti intermedi ma non così importanti come questo indicato)
TNOTE:  conferma rottura rialzo canale discendente e resta ancorato al rendimento di 1.65 nonostante Fed Res voglia fare intendere che lascerà surricaldare economia USA prima di intervenire a raffreddarla. (possibile inflazione più alta del previsto anche come plateau raggiunto)

Valute e Commodities
la mattina si presenta tranquilla

Domande:
D: ' possibile che ieri abbiano scaricato il Btp 67 per posizionarsi sul nuovo 2072. btp future era comprato e 67 scendeva. grazie
R: possibilissimo. 5 anni differenza in tale timeframe non sono nulla

D: indici americani così tonici stamattina è dovuto a qualche news?
R: possibile reazinoe dopo il Fomc. Movimento rialzista con volumi bassi. Potrebbe anche essere determinato da rottura del trading range che hanno portato ordini automatici di acquisto dalla rottura. Dobbiamo vedere nella giornata se vengono confermati questi movimenti o se questa rottura di notte, sospetta con pochi volumi, non sia una trappolaper "tori".

Inviato da Antonio Lengua il gio 08 aprile 2021 - 09:15:08 | Leggi/Invia Commenti:52 |Stampa veloce
736 ieri sono usciti i risultati dell'emissione in sindacato dei 50 yr e 7 yr italiani


sono uscite le caratteristiche del btp sindacato 50 anni e 7 anni annunciato ieri dal min tesoro
LINK https://www.mef.gov.it/ufficio-stampa/comunicati/2021/Risultati-emissione-dual-tranche-di-un-nuovo-BTP-a-50-anni-e-riapertura-del-BTP-a-7-anni/

il 50 anni ha un rendimento dl 2,18% e sono stati allocati 5bn
Il 7 anni ha un rendimnto di 0.36% e sono stati allocati 7 bn.

Sono piu o meno le size che mi aspettavo e di cui avevo parlato nel morning meeting di ieri mattina.
Inviato da Antonio Lengua il gio 08 aprile 2021 - 07:37:20 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
mercoledì 07 aprile 2021
1112 abstract del morning meeting di oggi


Volume Talks
Volume and Intermarket Analysis on futures
Abstract – 7 Aprile 2021

⦁    Dati Macro: settimana di trimestrali e PMI europei; aste GE, FR, SPA, ITA (50Y e 7Y)
⦁    Azionario: NQ in forte ascesa ma con pochi volumi...zona vulnerabile
⦁    BOND: supportati TNOTE e Bund. BTP segnato da news asta 50Y (emissione di sindacato)
⦁    Valute e Comodities: attività senza tensioni

Dati Macro:
Trimestrali:
Nel vivo da mercoledì con: trimestrali financials con JP morgan, Wells Fargo, Goldman Sachs; giovedì: Taiwan Semiconductors (sarà interessante la forward guidance per i mesi successivi in questo momento di collo di bottiglia per i semiconduttori), BoA, Citigroup, US Bancorp; TFC, Venerdì: Morgan Stanley, Honeywell, General Electric, Bank of NY Mellon, SST;

Calendario economico:
Ieri: giornata leggera
Oggi:
PMI europei
9.15 SPA    9.30 CH    9.45 ITA , 9.50 FR, 9.55 GER , 10.00 Eurozona, 10.30 UK
Aste:
GE 5Y,  FR 10Y, SPA 10Y
ITA ieri annunciato l emissione di sindacato di 50Y  e 7yr
livello importante a 149.02 con picco di volume sull'annuncio di ieri

Pomeriggio:
14.30 Trade Balance USA
16.30 Scorte dei Distillati USA
20.00 FOMC (minute dell'ultimo Fomc) +  Parlano Evans e Barkin

Analisi Intermarket
mattina con segnali di attività ridotta, TR e volumi con toni bassi sugli azionari
Stoxx ed in parte Dax in fase di compressinoe (TR ridotto e volume percentilmente più elevato). questa mattina TR e Vol allineati
Bund ha maggiore direzionalità al rialzo e volumi leggermete superiori
Commodities abbastanza spente a quest'ora vs ieri
Giornata che sembra senza tensioni. potrebbe essere abbastanza tranquilla, nella notte nonè emerso alcun tema specifico e non vi sono asset class con tensioni significative

Azionario
i Mercati USA sono  saliti repentinamente nei giorni scorsi con volume ridotto.
NQ: si registra movimento di prezzo che replica in escursione quello della prima settimana di marzo ma con metà dei volumi. ovvero non vi è stato tempo per compratori e venditori di creare supporti e resistenze. Movimento vulnerabile.... Supporto a 13520. 13300 resta come livello ad alta repulsione
S&P: siamo nella parte supeiore di ampio canale partito a metà dicembre. cautela ad aprire long senza stop per queste grosse escursioni avvenute con pochi volumi che rendono vunerabile il movimento al rialzo. 4045 supporto. Da questa notte sta lavorando nel range di ieri con prezzi che gravitano intorno al 4066/67
DJ: simili considerazioni
Russel. non particolari note

DAX: dopo la chiusura colma il gap up della notte scorsa. laterale ridotto in giornata (0.45%). lavora attualmente su piccolo canale ribassista.
il 19 aprile verrà introdotto il microdax (moltiplicatore ad 1 euro)
STOXX: simile al Dax con discesa nel finale. interressanti supporti a 3890/95. con volumi bassi questa mattina potrebbe esserci un inside day.
il 19 aprile sarà introdotto il microstoxx (moltiplicatore ad 1 euro; ridotto anche il tick minimo a 0.5),  allineato a nozionale del bancario.
Ci aspettiamo meno interesse sui CFD.
FIB: simili considerazioni. resta nell'alveo dei volumi del primo aprile.
Bancari: lavora su canale ascendente con base a 87 e resistenza a 89.30


Fixed income

BTP: forte discesa dovuta a emissione di sindacato 50Y e 7Y. Spesso su queste news, in pochi secondi, viene creato un minimo relativo con volumi enormi (attenti quindi  a vendere all'uscita di queste news : si rischia di restare short sui minimi).
Spiego come funziona il sindacato, l aggiudicazione pro-rata e il gonfiaggio dei book per compensare l aggiudicazione pro-rata.
BUND: rimasto supportato e tratta nella parte alta del range degli ultimi giorni
TNOTE: continua a recuperare terreno. rotti i max di settimana scorsa a 131.50 e sta uscendo da canale ribassista principale di inizio marzo dando segnale di notevole forza. resistenze a 132.20/30; poi si passa a 132.65/70

Inviato da Antonio Lengua il mer 07 aprile 2021 - 11:12:47 | Leggi/Invia Commenti:54 |Stampa veloce
giovedì 01 aprile 2021
1609 abstract del morning meeting youtube di stamattina

il prossimo volume talks si terrà martedi prossimo, auguro buona Pasqua a tutti !


Volume Talks
Volume and Intermarket Analysis on futures
Abstract – 1 Aprile 2021

Dati Macro: questa mattina PMI europei
Azionario: DAX in prossimità di tgt a 15200
BOND: minore tensione su rialzo tassi (temporanea?)
Valute e Comodities: AUD decisa rottura, dopo compressione, del livello 0.76

Volume Talks riprende martedì 6 Aprile: domani mercati chiusi, Lunedì Europei chiusi.

Dati Macro:
Ieri:
CPI preliminari: ITA (-), Eurozona (in linea)
Chicago PMI: molto meglio delle aspettative (66.3 v 60.7)
Pending Home Sales (compromessi ma non ancora rogiti): inferiori alle aspettative
Retail sales tedesche: inferiore v aspettative (YoY in contrazione del 9%)
Tankan Giappone: migliori v attese
Caixin Manufacturing (PMI Cina): inferire v aspettative

Oggi:
PMI europei:
9.15 SPA
9.30 CH
9.45 ITA
9.50 FR
10.00 Eurozona

10.30 UK

15.45 PMI manufatturiero USA
16.00 ISM (Manufacturing Employment, Nuovi ordini, Prezzi, etc..) USA

Domani: Disoccupazione USA

Analisi Intermarket
STOXX e S&P hanno fatto volumi enormi in chiusura. S&P 0.5M lotti nell'ultima mezz'ora. (consueto nelle chiusure). STOXX: trattati in chiusura 330k Lotti. Sono volumi che determinano zone importanti (ad es. a febbraio hanno definito livello di freno alle discese, pre rally su Marzo anche al di la del gap-down di rollover).

AUD: ieri calmo tutto il giorno , questa mattina già molto attivo con TR 97% Vol 87%. Rotta la Superata la fase di compressione questa notte, con rottura del livello 0.756 con volumi molto alti.

Bund: abbastanza caldo con direzioalità alta 97%, alto TR e Vol.
Tnote: grossi volumi

Molto tranquilli il resto degli indici

TEMI:
Buybacks USA
Fed Reserve ha revocato da poco le restrizioni alle banche sui dividendi e i buyback (che riprenderanno tra poco). In realtà i bb stanno accelerando in modo drammatico (analisi Deutsche Bank). La media a 4 settimane dei bb a partire dal 2009 ha livelli tornati sui massimi storici già toccati nel 3Q 2019. Questo valore, dopo aver recuperato scorte di cash da inizio anno, potrebbe superare i lmassimo storico.
Abbiamo quindi da un lato spinta ai bb da parte delle aziende, e dall'altro l'amministrazione Biden cerca di limitarli (articolo bloomberg) ovvero potrebbe avere l'intenzione (come da piattaforma programmatica del suo governo) di spostere l'attenzione e dirottare i soldi di investimento delle aziende da investimento capitalistico sui bb verso l'economia reale, potenziando le aziende, facendo nuovi investimenti, trasferendo parte delle ricchezze ai lavoratori. La limitazione dei bb ha un senso politico preciso da parte dei DEM in ottica di redistribuzione generale, tramite le grandi spese di ristrutturazione e infrastrutture. Verifichiamo queste manovre in ottica di andamento sugli eventuali progressi degli indici americani.

Azionario
S&P: lambisce i max storici a 3980 in chiusura. Sospetta. controlare bene i supporti.
DJ: idem a S&P, "balla" sui massimi
DAX: canale rialzista imponente dal 29 maggio 2020, ha rotto il massimo di canale con formazione di nuovo canale più ripido. Si denotano due onde di escursione di 2200 punti (11200-13400 e nuova da 13000 che proiettata ha tgt a 15200). Questa mattina siamo a 15042, vicini al tgt, nella confluenza di due canali ascendenti di lungo periodo. Successivamente potrebbe richiedere momenti di pausa toccando i tgt di proiezione. (in ogni caso, i canali di proiezione valgono finchè "ci si crede", perchè non vanno a sbattere su livelli di volume generati nel passato che possono fare da repulsore. Occorre osservare cosa accade nel momento per capire se ci sia un cambio di mano, specialmente in territorio "unchartered").
Supporti a 15010, 14920, 14834. PoC vergini negli ultimi 5 gg con sedute di grande forza che hanno portato da 14750 a 15000. Inoltre, il 14950 ha prodotto strappo forte con gap uo intraday di volumi, ed è un bel livello repulsore.
Altri livelli (repulsione e volumi): 14900/915, 14845, 14824, 14760/767, 14965


Fixed income
TNOTE: stabilizzato, lavora nell'intorno del 131 e non da particolari segnali. (non particolarmente attivo questa mattina)
BUND: reduce da 3 gg di discese violente (-200pt) lavora su parte alta degli ultimi 3 gg. potrebbe trovare respiro e tornare verso 171050/60
BTP: digerita asta emissioni medio/lungo con forte pressione che lascia gap-down tra il 29 e 30 marzo. possiamo pensare a chiusura del g-d e risalita a 149.50 (in teoria facile, da verificare cmq sempe allineamento con Bund e altri)


Valute e Commodities
ORO: reagisce su supporto di 1765. tenuta con reazione. potrebbe tornare su 1725/30 approfando della minore tensione (temporanea) sul rialzo dei tassi.
SILVERl: di pari passo con ORO
OIL: dopo test del 62, è bloccato nella fascia 59.5 - 62
Inviato da Antonio Lengua il gio 01 aprile 2021 - 16:10:24 | Leggi/Invia Commenti:55 |Stampa veloce
mercoledì 31 marzo 2021
1132 come ieri, dopo una partenza "normale", dax e stoxx vedono crollare la vola intraday , volume e il true range.

come ieri, dopo una partenza "normale", dax e stoxx vedono crollare la vola intraday , volume e il true range.
Piu o meno come è accaduto ieri..
Ecco in questo post su twitter l analisi in 5 dimensioni delle dinamiche di dax e stoxx.
LINK https://twitter.com/thehawktrader/status/1377190975781617667

non sono certamente questi i mercati dove cercare breakout oggi !!!
Meglio stare su altri prodotti : gli indici Usa sono per esempio molto piu attivi. Copper, Eur, Bund Tnote sono i piu interessanti.
Inviato da Antonio Lengua il mer 31 marzo 2021 - 11:32:31 | Leggi/Invia Commenti:70 |Stampa veloce
1040 abstract del morning meeting youtube di stamattina


Volume Talks
Volume and Intermarket Analysis on futures
Abstract – 31/03/2021

Dati Macro: l inflazione GER e SPA è uscita alta ieri
Azionario: indici europeri in forza relativa v indici usa, continuano a salire con trend caratterizzati da swing ridotti.
BOND: nervosismo sul tnote, con rottura 131 e piccolo rimbalzo
Valute e Comodities: Gold e Silver molto volatili, soffrono per il rialzo dei rendimenti

Forza relativa degli azionari Euro vs USA. con movimenti incerti a diverse velocità. Nervosismo su fixed income USA tiene schiacciati NQ e Russell.
In generale, Short NQ e Russell; Long Europei.
Spread DAX/S&P alto a 3.80; il max a 3.71 segnato all'annuncio del vaccino Pfizer era poi stato seguito una forte discesa, ora recuperata con partenza forte al rialzo e prossimo target a 4.
Volatilità per scalping su Gold e Silver.


Dati Macro:
Ieri:
CPI Spagna e PPI Italia superiori alle aspettative
Dati Germania in linea
S&P Shiller composite: aumento prezzi casi USA segnalato come il maggiore dall'aprile 2014

OGGI:
CPI preliminari: 9.45  FR, 10.00 ITA, 11.00 Eurozona
14.15 ADP non farm employment USA
15.45 Chicago PMI
16.00 Pending Home Sales

Sera/Notte:
Tankan Giappone
PMI Giaèppone
Caixin Manufacturing (Cina)

Temi:
> Votazione per sindacato in deposito Amazon in Alabama: lo scrutinio richiederà circa una settimana
> Piano infrastrutture amministrazione Biden: 2000M finanziato da aumento delle tasse dal 21% al 28% anziche da interventi della Fed Reserve (equilibrio interno v liquidità) con ulteriori ricadute fiscali con altre modalità
> Ricadute da confusione generata da Archegos; la Warren ha già lanciato iniziative per regolamentare le operazioni a leva (attese ulteriori regulation da parte dei democratici per controllare questa finanza "creativa")
> proseguono i rally in Europa

Analisi Intermarket



Azionario
S&P: ieri registrato doppio massimo ieri a 3979 ed ora in lavoro nella zona a 3942. non vi sono volumi particolari. Importante il supporto a 3932
DJ: comportamento simile a S&P, con doppio max a 3310
NQ e Russell rimangono indietro, con NQ appesantito
parentesi sul TNOTE : ieri mattina, nel Volume Talks delle 7.55, il tnote si trovava sull'orlo di rottura al ribasso - poche ore dopo ha rotto i minimi precedenti a 131 toccando nuovo max rendimento a oltre 1.76%. 2% indicato come livello cruciale per Fed dove i mercati andranno a spingere il decennale. Le spinte a ribasso sul tasso fisso si sono raffreddate nel corso della giornata registrando un piccolo simbalzo con pochi volumi intorno a 1.70% di rendimento. Osservato Speciale, con alti volumi in ribasso e rimbazi con volumi inferiori.

DAX: ieri volatilità intraday compressa
(volatilità intraday compressa: misurata tramite indicatori di Swing e True range.
Swing: movimento intraday che da indicazioni su volatilità su come si muove (oscillazioni) di un prodotto all'interno di una giornata, con confronto storico.
True Range: escursione giornaliera dei prezzi
Swing bassi tutto il giorno che rendono difficile l'operatività intraday, con DAX chiuso in 15 punti di escursione).
TR medio basso al 41%.
Direzionalità al rialzo (>75%).
Questo ci dice che c'è stato un trend (direzionalità al rialzo) con movimenti ridottissimi intraday.

STOXX: ieri volatilità intraday compressa. comportamento simile a Dax (TR medio basso, Direzionalità al rialzo, movimenti intraday ridottissimi)

mercati USA: Swing ben sopra la media

Fixed income
TNOTE: molto caldo nei volumi con rottura dei minimi storici di prezzo e rottura max di rendimento. raffreddati nella giornata, ha fatto rimbalzo nel pomeriggio accompagnato da riduzione volumi. (classico pattern con aumento volumi nei ribassi e rarefazione volumi nei rialzi, indicativo di macro trend in discesa del future)

FIB: continua a salire con progressione robusta. ha chiuso il Gap risalente a crash 2020 a 24630. non vi sono particolari spinte. spike di volumi in chiusura ieri nella zona 24380/24400 che fungono ora da resistenze.
Supporti a 24295 marginale e 24160/190 con volumi significativi; poi 24125/132. Suggerita attesa almeno finche non supera le chiusure di ieri prima di provare un long. Se invece entrano volumi al ribasso ci potrà essere discesa a 24150/160


Valute e Commodities
OIL: volumi in media. riapertura canale Suez e riassorbimento del traffico marittimi non sta producendo particolari movimenti. testata la resistenza a 61.5/62 si è calmato. rottura del 59.5 può trovare spazio in basso

GOLD: movimento importante di ieri. il triangolo indicato lunedì con supporti a 1740/20, ha rotto il 1720 ed è crollato testando minimo importante a 1685, tenuto, ma il canale ribassista che parte da fine gennaio punta ai minimi più bassi con spazio del 2% oltre il livello di 1680.

SILVER: analogo movimento dell'oro, rotto supporti a 24.38/40; c'è ancora minimo di salvataggio a 2.75 prima di scivolare giù di ulteriori 1.6 dollari (-5%)

Inviato da Antonio Lengua il mer 31 marzo 2021 - 10:41:03 | Leggi/Invia Commenti:3 |Stampa veloce
martedì 30 marzo 2021
1528 spaventati dai tassi, gold e silver testano supporti importanti

LINK http://www.thehawktrader.com/ita/images/20210320gold_silver.gif

avevamo parlato ieri dei supporti sul gold : 1720  1700 e poi 1680.
Indicavo che il rischio era al ribasso.
Oggi il gold, con le tensioni sui tassi, è tornato rapidamente sul supporto a 1680. I volumi stanno aumentando ma non sono ancora a livelli estremi... il che significa che ha ancora gambe per camminare..

Le tensioni sui tassi stavolta risparmiano il nasdaq (almeno fino a fine mese...) ma colpiscono altre asset class.
Inviato da Antonio Lengua il mar 30 marzo 2021 - 15:29:32 | Leggi/Invia Commenti:22 |Stampa veloce
1022 i bonds continuano a peggiorare, CPI tedeschi sorprendono al rialzo, anche gli spagnoli > del previsto

 i bonds continuano a peggiorare.
il tnote ha rotto il 131 e non accenna a fermarsi , siamo ora a 130.82
il bund aveva target 171.10 del testa e spalla e l ha rotto , 170.90

cpi spagnoli sono usciti 1.30 da 0.9 atteso
baden wuertternberg 1.9 da 1.4 precedente
bavaria 1.8 da 1.3 precedente
10:21 AM
brandeburgo 0.7 da 0.6 precedente
assia 1.7 da 1.0 precedente
Inviato da Antonio Lengua il mar 30 marzo 2021 - 10:22:41 | Leggi/Invia Commenti:12 |Stampa veloce
940 abstract del morning meeting youtube di stamattina

Volume Talks
Volume and Intermarket Analysis on futures
Abstract – 30/03/2021

Dati Macro
Oggi intensa attività in europa. Attesa scrutinio per sindacato in Amazon negli USA
Azionario: riconfermato rimbalzo da giovedì, non si vedono segnali particolari di indebolimento. Trend sul laterale, leggermente rialzista
BOND:  nervosismo sul tnote, tornato sui minimi a 1.74%
Valute e Comodities: non vi sono particolari segnali. Euro con TR e Vol ridotti

Questa Mattina
Indici sui Prezzi al consumo preliminari di GER e SPA,
Ore 15.00 Prezzi delle case su indice S&P Shiller (per aggregati urbani; si aspetta lieviazione dei prezzi anche in linea con incremento prezzo del legno +212% nell'ultimo anno)

Pomeriggio:
indici Dallas e Texas; e speakers della Fed Reserve
Oggi inoltre atteso scrutinio voti in Alabama per sindatato in Warehouse di Amazon; potrebbe dare fastidio agli azionari. La sindacalizzazione, favorita dall'amministrazione, porterrebbe a ricadute sull'inflazione per aspettative di incremento dei salari minimi. (si segnalano circa 30 depositi di Amazon, su cui potrebbe innescarsi inizio effetto domino)

Domani
dati sui prezzi al consumo in ITA, FR, Eurozona.
PMI Cinesi nella Notte (Compositi, Manufatturiero, Servizi)

Giovedì: PMI definitivi Manufatturieri Europei

Analisi Intermarket

Ieri non vi sono stati altri colpi di coda dagli effetti delle liquidazioni del fondo Archegos, che giovedì ha liquidato posizioni miliardarie che hanno determinato sell-off sugli indici. Maggiori perdite accusate da C. Suisse e nomura (-15/17%), banche USA sono riuscite a tirarsi fuori più rapidamente. Gli allarmismi su "nuovo inizio della fine" sembrano inappropriati, possiamo registrare un danneggiamento di breve termine comunque già ripristinato, non ci sono presagi di liquidity crunch, nè effetti di spill-over/domino su altre asset class
Gli europei hanno registrato sofferenza a questa situazione ma con pronto reversal rialzista in chiusura che ha inoltre permesso di recuperare in spread. Sembra proprio ci sia stata una bear trap, e non, come già detto, l'inizio di una nuova fine stile Lehman.

SZEX: momento del sell-off recuperato ampiamente nei giorni successivi
SSEC: ha un bip al ribasso che nonostatnte tutto non riescono a rimpere il minimo di 15 giorni addietro.

Si conferma tempesta in bicchier d'acqua con discesa contenuta e pronto recupero successivo

Analisi Heat Maps:
non si segnalano particolari attività su Dax, Stoxx, S&P
NQ e Russell più vivaci ma comunque in fase attuale di relax. Discesa sul TNOTE
BUND: TR 85% e volumi a 70% denotano la tensione accusata stanotte
TNOTE: TR 80% e VOl 80%, permane nervosismo. rottura del doppio minimo può portare a effetto domino su asset class vicine come l'Euro (che ha attualmente TR e Vol ridotti; Sulle valute, si scaricano le maggiori tensioni dei Fixed income che poi si riverbera su equities successivamente).


Azionario
Ieri i mercati hanno continuato il rimbalzo partito venerdì, trattando nella metà superiore del range di venerdì, tranne il Russell un pò più fiacco.

Pochi segnali attualmente:
Riconfermato rimbalzo da giovedì ma non si vedono segnali particolari di indebolimento. Trend sul laterale leggermente rialzista.

NQ: base nel PoC di venerdì a 12830 ed è salito irrobustendo ieri i volumi

DJ: torna ai massimi storici con ritest della parte superiore del canale iniziato a novembre e si avvia a marcare il doppio massimo (già toccato e sporcato nella notte)

Indici europei in forza relativa vs indici USA
S&P recuperate perdite del 25 e si avvicina a max precedente a 3978. in un trend di volumi decrescenti ieri ha registrato impennata a 2M di lotti (quando la media giornaliera è su 1.5M lotti)
DAX: rotto massimo di ieri già stamattina.
Siamo in territorio unchartered e i nuovi volumi ci potranno dare indicazioni per comprendere nuove direzioni indipendentemente dal prezzo . Il trend inziziato il 26 e continuato ieri ha avuto uno spike venerdì in chiusura (trascurabile) e si muove in un canale che oggi ha ampiezza di circa 90 punti tra 14830-14912 (stretto) per cui ogni direzione di uscita è plausibile

STOXX: prosegue il movimento di rialzo

Fixed income
Tensioni che potranno disturbare gli indici

TNOTE, si trova in canale discendente, per la seconda volta il 24 marzo è salito a rompere la parte superiore del canale ma è rapidamente rientrato nel canale discendente scendendo velocemente sui minimi storici. Segnali che potrebbero disturbare il NQ.

Infatti i redimenti oggi sono sui max a 1.75 sul 10Y USA e a 2.45 (non ancora max ma comunque in rialzo) su 30Y USA.

BUX: perso 1.20pt

BUND: sotto pressione, in completamento H&S ribassista, ora a 171.20 e con target di completamento a 171.10

Valute e Commodities
AUD: tiene il supporto a 0.76

Silver: in discesa nel suo canale consolidato a partire da gennaio

OIL: non vi sono state ridiscese e tensioni di prezzo come effetto della riapertura del canale di Suez. permane resistenza a 62

Domande:
Draghi otterrà gli Eurobond?:
R: prematuro anticipare. ne parleremo piou avanti


Appuntamenti:
30 marzo, ore 18.00, mindfulness per traders: https://www.youtube.com/watch?v=ar4R6udxVeE
Inviato da Antonio Lengua il mar 30 marzo 2021 - 09:40:58 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
lunedì 29 marzo 2021
1201 abstract del morning meeting youtube di stamattina

Volume Talks
Volume and Intermarket Analysis on futures
Abstract – 29/03/2021

Dati Macro: settimana con inizio leggero; da domani PMI europei
Azionario: in ritracciamento dopo gli squeeze al rialzo dell'ultima ora di venerdì
Valute e Comodities: precisi livelli di supporti e resistenze. AUD ancora in compressione

Dati Macro:
Settimana corta: venerdì santo mercati chiusi in tutto il mondo. Usciranno comunque dati USA di disoccupazione.
Lunedì di pasquestta sarà chiuso Eurex ed opereranno gli americani (indici valute commodities)

Inizio settimana molto leggero, domani usciranno i prezzi al consumo preliminari di GER e SPA, dopodomani ITA, FR, Eurozona.
Giovedì PMI definitivi Manufatturieri Europei;
Prossima Settimana PMI Servizi

SSEC: non vi sono tensioni, rimbalzo degli indici su 3333
SZEC: rimbazo su minimo a 2516


Analisi Intermarket

Mercati con livello iniziale odierno in perdita vs chiusure al rialzo di rebalancing dell'ultima ora di venerdì, con avvicinamento alle zone centrali di settimana scorsa

Livelli importanti di supporto registrati settimana scorza con i volume profiles:
S&P: PoC a 3920/3925
DAX: dopo lo strappo tecnico di venerdì, ha PoC a 14600
STOXX: supporto a 3771
FIB: resistenze su contratto di marzo fanno si che debbano essere testati prima di crederci e operarci con sicurezza  (il rollover di circa 280 punti fa si che in realtà siamo già sopra)

Azionario
Movimenti tecnici simili in chiusura di venerdì per rebalancing di Marzo, con squeeze, aggiustamenti di posizione e acquisti dell'ultimo momento; parte di questi guadagni in erosione a partire dalle aperture di lunedì
S&P: il circa +2% di salita dell'ultima ora di venerdì è quasi ritracciato dalla notte
NQ: idem circa 2% nell'ultima ora di venerdì
Dax: + 1% (100pt) u.ora venerdì, già quasi persi questa notte/mattina. supporto a 14740 fa da spartiacque con swing toccati varie volte (punto da cui è partito inoltre il rally). sotto abbiamo il 14700, minimo di venerdì
Bancari e FIB con comportamento simile

Fixed income
TNOTE: non si evincono particolari segnali, sta lavorando intorno al 132 (con 30 punti circa sopra e sotto)
BTP: apre in fascia alta della chiusura di venerdì
BUND: forte, tratta sui max di venerdì, supporti a 172. Sul 171.90 si sta formando seconda spalla di H&S dopo l'uscita dalla parte bassa del canale rialzista iniziato a metà marzo con 172.04 molto potente, con alti volumi segnati in occasione delle parole della Lagarde l'11 marzo ( annuncio di incremento titoli marzo e con altro max a sostegno successivamente)

Valute e Commodities
AUD: supporto a 0.755, non è ancora uscito dalla fase di compressione che abbiamo visto settimana scorsa, e attira molti volumi su questo livello
RAME: da volumi e volatilità altissimi di febbraio sta ora continuando su laterale tra 3.95 e 4.15
SILVER: continua downtrend con massimi e minimi decrescenti, ha gamba per continuare, supporto a 24.30/40
ORO: oggi rollover contratto da aprile (J1) a giugno (M1). supporto a 1685 tenuto bene con rimbalzo di circa 2.5% da esso, che però resta fiacco. ora vediamo supporto con volumi a 1700 e supporto swing + volumi a 1720. resistenza a 1740/45

Domande:
D: il treasury fara' un floor a questi livelli? sia 10 che 30 anni? dal mese prox la musica cambia?

R: vediamo prima chiusura di questo mese. il rebalancing fixed income sarà molto potente, avendo perso il Tnote percentuali altissime in questo trimestre, e vedrà flussi in acquisto importanti per ripristinare il peso del benchmark.
Potremmo stabilizzarci su questi livelli finchè non usciranno dati su inflazione (es. domani pomeriggio prezzi case USA, con aumento legname costruzione che è più che raddoppiato), e dovremmo ricalibrarci col trend macro di aumento inflazione, sia per effetto base, sia per elementi non transitori [es. i) prezzi plastiche aumentati del 37% negli ultimi 2/3 mesi; ii) così come PMI compositi USA che segnalano incrementi di prezzi mai visti nella storia dei survey PMI americani; iii) refunding bond USA]


Appuntamenti:
30 marzo, ore 18.00, mindfulness per traders: https://www.youtube.com/watch?v=ar4R6udxVeE
Inviato da Antonio Lengua il lun 29 marzo 2021 - 12:01:29 | Leggi/Invia Commenti:8 |Stampa veloce
venerdì 26 marzo 2021
1623 amazon sindacalizzata ?? il 30 marzo si vota per creazione sindacato in un deposito in Alabama

il 30 marzo si saprà se nel deposito amazon in alabama dove lavorano circa 6ooo addetti, quasi tutti neri, verrà creato un sindacato di rappresentanza.
La decisione (voto per posta, iniziato il 7 febbraio) sarà un benchmark . Biden lo appoggia.
Sarà un importante evento settimana prossima
 
Inviato da Antonio Lengua il ven 26 marzo 2021 - 16:23:52 | Leggi/Invia Commenti:37 |Stampa veloce
1551 abstract del morning meeting di oggi

Volume Talks
Volume and Intermarket Analysis on futures
Abstract – 26/03/2021

⦁    Dati Macro: Dati USA su attese consumi, income e fiducia consumatori
⦁    Azionario: ieri short squeeze; rebalancing fine mese e trimestre
⦁    Valute e Comodities: posiizioni di attezione su Euro, OiL, e ORO

Analisi Intermarket
ieri eccezionale dinamica con cambi di passo e movimenti che hanno preso molti in contropiede. giornata iniziata con percentili bassi su volumi e volatilità. dalle 12.15 su tutti i mercati (Dax, Stoxx, Fib, S&P, NQ) parte accelerazione di volumi rapidissima che spinge i mercati al ribasso. Questo movimento iniziale viene negato (finta rottura) e ribaltata al rialzo dopo l apertura dei mercati USA . Il rally ha accelerato una volta rotte le resistenze di partenza della discesa delle 12.15. Il nervosismo dei mercati probabilmente ha una concausa dalla chiusure di fine mese, che coincide con fine trimestre (infatti non vi sono state particolari news a giustificare tutti questi flussi).


Dati Macro:
Asta 7 anni USA non particolarmente soddisfacente
il TNOTE ha avuto un sussulto abbastanza deciso con ribasso di 22/24 punti, per poi recuperare veso stabilità. si ha l'impressione che i lungo termine USA avranno difficoltà a essere assorbiti (circa 2 settimane per nuovo test su capacità di assorbimento della carta sul primario)

OGGI:
10.00 IFO (europa) survey (Expectatinos, Assessment, Business CLimate)
11.00 Europe Leaders Summit (attese piano vaccinale, topic)

13.30 PCE USA (Mensile, annuale, headline, core)
13.30 Personal Income USA
13.30 Personal Spending USA
14.30 Univ. Michigan x Survey Fiducia Consumatori (attese infl 5Y 2.7&, attese inflaz 1 anno 3.1%)
(usati da Fed Reserve per proiezioni su crescita GDP, disoccupazione)

Azionario

DAX:
Nel rally post discesa delle 12,15 la resistenza a 14510 ha inizialmente frenato un po . Una volta rotta, è partito senza freni il movimento al rialzo in un trend rapidissimo. Ha inoltre guadagnato posizioni nell spread con S&P rompendo il massimo a 3.744 segnato il 9 novembre con il rally "pfize", con prossimo livello target a 3.82. superato questo avremmo una proiezione fino a 4.
Il canale ascendente di rialzo ha superato i massimi di questa settimana proiettandosi verso i massimi di settimana precedente, con volumi in crescita a 77000 v i 45/50000 giornalieri precedenti

STOXX: ha avuto comportamento analogo con circa 910k lotti v 700k giornalieri precedenti. ha fatto anch'esso una finta rottura dei minimi (in particolare del 3750) e ritorna fortemente e rapido a 3771, verso i massimi segnati per il contratto di giugno, riproiettando un possibile rialzo verso 3830.

FIB: Allineato allo Stoxx

Bancari: segnano anch'essi un recupero

Anche i mercati USA segnano iniziale movimento ribassista, fine discesa e chiusura al rialzo confermando un grosso short squeeze

S&P: la chiusura del 25 febbraio a 3880 è stata rotta al ribasso, tenendo un pò di volte e poi anch'esso registra rapido rialzo dopo la rottura al conrtario


Valute e Commodities
EURO: siamo in una configurazione di rimbalzo da "gatto morto". trend in continua discea, ora 1.18
A 1.18 abbiamo avuto volumi da "climax" che avrebbero fatto presagire a inversione. invece è continuata sensibile discesa, che sembra destinata a proseguire

OIL: climax a 57.5/58, continua ad avere forti volumi in discesa. importante resistenza a 61.5/62 che ferma anche il rimbalzo dovuto al blocco del porta container nel canale di Suez (segnalate alcune settimane per il ripristino dello stesso). Presumibile permanenza in questa zona di prezzi per capire poi le traiettorie future.

ORO: si trova in un triangolo  : ieri ha provato a rompere il triangolo in salita , accompagnato da un notevole spike di volumi ma questo picco divolumi si è rivelato essere un tipico climax di inversione (Price climax e volume climax) : il gold torna indietro al livello di partenza a 1.722). se rompe uleriormente vi è da aspettarci in movimento ulteriore al ribasso (con finta rottura al rialzo e successiva discesa rapida)


Altri:
26 marzo, ore 18.00, mindfulness per traders: https://www.youtube.com/watch?v=ar4R6udxVeE
Inviato da Antonio Lengua il ven 26 marzo 2021 - 15:51:14 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
giovedì 25 marzo 2021
1803 la prima reazione all asta del 7 anni Usa è negativa:

ore 18oo: la prima reazione all asta del 7 anni Usa è negativa: l tnote perde 22 punti immediatamente, da 13220 a13198.
Inviato da Antonio Lengua il gio 25 marzo 2021 - 18:03:29 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
1120 abstract del morning meeting youtube di stamattina



Volume Talks
Volume and Intermarket Analysis on futures
Abstract – 25/03/2021

Dati Macro: ieri mercati poco reattivi v dati USA ed europei. oggi 7yUSA 16.00
Bonds: accenno di perdita di momentum
Azionario: giornata interlocutoria. può dare continuazione mood contenuto di ieri/rottura per movimenti robusti
Comodities: OIL e AUD in attività. Gold in laterale

Analisi Intermarket tramite "Heat Maps"
Attualmente non si segnalano particolari tensioni, con le 5 dimensioni in linea o più basse rispetto alle chiusure di ieri.. Unico assett in movimento è attualmente AUD che già ieri ha trattato presentandosi dal mattino con movimenti anomali , concludendo con una escursione ridotta e con alti volumi (compressione); si segnalano anche swing superiori in percentile rispetto al true range. tali tensioni in compressione potrbbero presto portare a TR elevato.

AUD appoggiato a supporto a 0.76, sembra configurare un testa e spalla (spalla sx ampia e pdx ridotta)
gli indici cinesi hanno tutti una configurazione molto simile :
SSEC shanghai: presenta anch'esso simile morfologia di H&S con supporto a 3333
CSI300 si comporta similmente
SZSE ha una base di configurazione simile a H&S a 2521, mostrandosi pertanto poco convincente

OIL ha avuto ieri un rimbalzo con strappo al rialzo sulla soglia del 62 (causa portacontainer incastrato nel canale di Suez, dove passa il 12% del traposto marittimo mondiale) vedremo reali andamenti una volta sbloccato. Ha rotto il trend al rialzo (da 40 a novembre a 70) e sta sviluppando un pattern simile ad un H&S con neckline a 58.8/59. Una rottura di questa zona proietta fino a 51/51.5

Dati Macro:
Ieri: PMI europei migliori del previsto,  USA in linea con attese o leggero incremento. I mercati hanno reagito in modo piu composto rispetto all'importanza di tali dati (es. sul Dax ci si sarebbe potuti aspettare maggiore entusiasmo).

Ieri il Chief Economist di IHS Markit riferisce che la "produzione è stata incapace di tenere passo con la domanda a causa di interruzioni e ritardi nelle forniture. Prezzi più alti si sono scaricati come tassi di inflazione sia sui costi di input che nei prezzi di vendita e stanno camminando oltre qualunque cosa già vista nella storia dei sondaggi". Fa specie questo commento se confrontato col commento di Powell di una inflazinoe transitoria. Rimaniamo in osservazione, qualcuno avrà probabilmente preso una prospettiva sbagliata.

OGGI:
10.30 Weiden e Lagarde
13.30 GDP Q4 e PCE Q4 USA (non sono attese sorprese)
16.00 Fed Reserve Kansas su Manufatturiero
10.600 asta 7Y USA (monitoriamolo,in quanto già ieri, dopo asta 2Y andata bene, l'asta 5Y è stata ad un passo dal limite di accettabilità)

Domani:
PCE USA Mensili, Y0Y,, Headline, Core. importanti in quanto sono riferimenti della Fed Res su inflazione.
 

Azionario
ieri giornata interlocutoria con mercati in simil compressione.

NQ movimentato

S&P sceso e comunque rimasto nel range settimanale

DJ sovrapposto al movimento dell'altro ieri con doji che segnala assenza di variazione

Russell: continua situazinoe di debolezza. Sul minimo di ieri, a 2136, ha sviluppato volumi molto alti : può starci uno stop temporaneo della discesa (come ad es. il minimo temporaneo del 23 febbraio, che può proiettare un rimbalzo de 2% prima di proseguire)

DAX: non scende ancora sotto il 14530/40. Resistenza a 14607/617  : qui importanti volumi , l area sta agendo da repulsore.

STOXX: la rottura di 3750 può portare a discesa rapida. ieri ha ritentanto creando un numero maggiore di barre nello sfidare un ribasso di tale livello per poi recuperare. 3777 è una resistenza che suggella zona di massimi con volumi importanti

Bancario: è rimbalzato rompendo in rialzo il canale discendente. ha un primo livello forte a 87.25/50



Obbligazionario

Partenza con situazione tranquilla in questo momento. lo scenario si presenta con min crescenti e max decrescenti. si stanno formando triangoli di chiusura. l'asta dei 7Y USA potrebbe chiarire l'evoluzione.

Bund continua a salire in canale ascendente da 170.50 a 172.5. ieri ha fatto abbastanza fatica con un ritracciamento al di sotto della base del canale e rientrando in esso nel finale. questa situazione da adito a possibile perdita di momentum. se rompe 171.90/95 può innescare ritracciamento fino alla partenza da 171.40

BTP: non vi sono scossoni. sta facendo una figura simile al Bund, se rompe 139.45 si predigura discesa prima di trovare dei bid interessanti

TNOTE: si muove all'unisono con gli altri bond, ha il corrispondente del 171.90 del bund a 131.80.
Inviato da Antonio Lengua il gio 25 marzo 2021 - 11:20:59 | Leggi/Invia Commenti:43 |Stampa veloce
mercoledì 24 marzo 2021
1042 arrivano i micro future anche sull eurex , dal 19 aprile

 
dal 19 aprile arrivano i micro future anche sull eurex !!!
 
dax moltilicatore 1 invece di 5 del mini
il dax con moltiplicatore 1 avrà un nozionale (alle quotazioni attuali) di 14,600 €
 
anche lo stoxx sarà reso micro, e sarà micro davvero : con moltiplicator 1, 1 lotto saranno 3800 €
altra notizia positiva sullo stoxx è che il tick minimo sarà dimezzato  :da 1 scenderà a 0.5.
Era ora, perchè lo spread bid ask dello stoxx  è uno dei piu alti esistenti  : 1/3800  è 3 volte quello sul dax 1/14600, 5 volte quello del russell  0.10/ 2194,  4 volte quello su ES 0.25 / 3900,  12 volte quello sul nasdaq 0.25/13000, 4 volte quello sul gold 0.1/1732, ecc ecc
 
ecco la comunicazione ufficiale eurex
LINK https://www.eurex.com/ex-en/find/circulars/circular-2575558

nella circolare non si fa riferimento aopzioni sui futures micro, quindi per ora direi che questo prodotto non viene lanciato. Probabilmente vorranno vedere come si sviluppa la liquidità.  Sui micro degli indici Usa le opzioni ci sono e sono trattate.



Inviato da Antonio Lengua il mer 24 marzo 2021 - 10:42:45 | Leggi/Invia Commenti:45 |Stampa veloce
948 abstract del morning meeting di oggi


Volume Talks
Volume and Intermarket Analysis on futures
Abstract – 24/03/2021

⦁    Dati Macro: molti appuntamenti scandiscono la giornata odierna Europa e USA
⦁    Bonds: rally in rialzo
⦁    Azionario: controrotazione in atto tra titoli value e Growth

Analisi Intermarket tramite "Heat Maps"
Russell: ieri -3% (indebolimento insieme a DJ vs NQ già evidenziato tramite analisi spread); TR partito basso è aumentato in alto con strappi fino a picchi di percentile in chiusura, e oggi continua a trattare parecchio
OIL: ieri movimento violento, in caduta rispetto a settimana scorsa, ieri ha ritestato 62 senza rottura. Possibile proiezione a 55 con supporti evidenti a 52/54. Partito con volumi bassi, ha un salto sapido verso volumi altissimo dalle 10.30 di ieri per tutto il giorno. La partenza con alti percentili di volume accompagnato da movimento di prezzo contenuto indicavano che si stava caricava la molla, pronto a scattare al ribasso. Il movimento al ribasso di OIL può anticipare i movienti attesi sui consumi. Queti movimenti bruschi risentono sicuramente dei rebalancing di fine mese e fine trimestre.

AUD in forte fermento, ha testato il supporto a 0.73, (alti volumi sviluppati su questo livello a fine gennaio). se rompe può esserci forte ribasso. AUD è legato alle commodities e può portare riflessi anche su queste asset class.

USA: Russell già ora molto attivo. altri mercati in medio movimento


Dati Macro:
IERI:
asta 2Y USA "rock solid";
PMI AUstralia: Manufatturieri in linea; Servizi migliori vs apsettative
PMI Giappone migliori v aspettative
CPI UK: più deboli v aspettative
PPI UK mix

OGGI:
PMI FR 9.15; GER 9.30; Eurozona 10.00;
Asta Bund 11.50
PMI Servizi UK
Durable Goods USA 13.30
PMI Manufatturieri e Servizi USA 14.45
Powell 15.00
Dati scorte distillati USA 15.30 (da tenere d'occhio causa volatilità attuale OIL)
Asta 6Y USA 18.00 e speech di altri membri del Fed Reserve

Domani: asta 7Y USA

Azionario
in atto contro rotazione delle precedenti posizioni Long su Titoli Value e Short su titoli Growth.
lo spread Russell/NQ ieri ha rotto la base a 0.1712 (ribasso Russell 3%). anche qui i movimenti possono essere condizionati da rebalancing dei fondi pensione per riportare l'indice a un prezzo adeguato per il benchmark.

Analogamente sullo spread DJ/NQ. Test del supporto 2.4780.

Russell ieri ha tradato 210000 lotti (maggiore della media delle precedenti sessioni)
NQ ieri ha tradato 600000 lotti (maggiore della media delle precedenti sessioni)
DJ ha rotto i minimi di lunedì e sta tradando al di sotto

STOXX: base robusta a 3816 sul contratto di marzo corrisponde , sul giugno, a 3755. Sta rompendo da alcuni giorni questo livello e anche stamattina sta lavorando sotto. potenziale target (in caso di decisa rottura) a 3712/15
Altri livelli di resistenza a 3775/77/82
Tenute / rotture di tali livelli vanno valutate al momento in funzione del movimento di volumi (ad es. debole....false rotture; robusti...continuazione)

DAX: sta nel laterale tra 14500 e 14660/700

Bancario: trend ribassista in atto, ha ricevuto un grosso sell off il 19 marzo con 300000 lotti sviluppati e successivi tre giorni di ribasso inerziale con circa 150000 lotti al giorno. Aveva fatto crescita importante a febbraio e marzo. questi movimenti, possono anche qui essere accompagnati da rebalancing di fine mese e trimestre.


Obbligazionario

TNOTE: in recupero da 131 dal 18 marzo con crescita costante, sta rompendo 132 (livello contrassegnato da grosso spike di volumi) punta verso 132.2 uscendo dal canale ribassista. una base intorno a 131.80/132 può definire uno scatto ulteriore per trend di rialzo
(inotre, la forza del TNOTE supporta il NQ)

BUND: tonuco, sta rompendo i massimi già quotati dei contratti di giugno

BTP: mantiene lo stesso rally degli altri obbligazionari
Inviato da Antonio Lengua il mer 24 marzo 2021 - 09:48:59 | Leggi/Invia Commenti:6 |Stampa veloce
lunedì 22 marzo 2021
1428 Links per ascoltare i webinar che ho tenuto su WEBANK

 
LINK AI WEBINAR CHE HO TENUTO CON WEBANK
 
il 17 febbraio e 17 marzo, con WEBANK, ho tenuto due webinar dal titolo
LE NUOVE FRONTIERE NELL'ANALISI TECNICA
 
In questi webinar ho parlato di come imposto la mia analisi volumetrica, frutto dello studio di oltre 17 anni.
 
 
Il primo webinar puo' essere visto qui : 
 
Il secondo webinar (di mercoledi17 marzo) puo essere visualizzato a questo link
Inviato da Antonio Lengua il lun 22 marzo 2021 - 14:32:19 | Leggi/Invia Commenti:95 |Stampa veloce
9.34 abstract del morning meeting youtube di stamattina

Volume Talks
Volume and Intermarket Analysis on futures
Abstract – 22/03/2021

Dati Macro: giornata senza particolari evidenz
Bonds: Bund e TNOTE con alta intensità notturna
Azionario: NQ con comportamento nervoso. S&P già con alti volumi
Commodities: OIL compreso tra 62 e 59.64, occhio a ribassi.

Analisi Intermarket - tramite "Heat Maps"
Movimenti intensi di Bund e TNote, in volume, escursione,direzionalità. molto probabilmente dovuto a svalutazione della lira turca che perde circa 15% rispetto a USD.
Il Bund ha rotto al rialzo il range di venerdì puntando al rialzo ulteriormente con resistenza a 171.65. il TNOTE è sui max di venerdì. Questi movimenti spingono al rialzo i totoli sensibili dell'azionario, come il NQ che sta avendo comportamento abbastanza nervoso vs atri prodotti azionari: S&P, Russell, DJ, che presentano un comportamento molto calmo, con TR, Volumi ed escursioni basse. DAX e Stoxx hanno escursion basse con eccezione del volume per lo Stoxx, alto, che si presenta interessante.


Dati Macro:

non vi sono particolari evidenze nella giornata odierna.
Parla Powell e altri membri del fomc : sono gli eventi piu importanti.
Ci sarnno il report mensidel della Bundesbank e riprendono a parlare alcuni banchieri centrali USA dopo i 10 giorni di stop pre-FONC.
Mercoledì: PMI preliminari di FR, GER, Eurozona

alle 1030 sono su class cnbc e illustro tutti gli impegni macro della settimana

SSEC (Shanghai): +1%
CSI300: +1%
SZEX: +0.88
Anche qui non vi sono particolari novità.

Azionario

IL quadruplo witching di venerdì è stato accompagnato da movimenti intensi ed erratici difficili da gestire, ingiustificati. Gli indici USA stanno lavorando in un trend al rivasso vs ultimi giorni.
Tra gli indici Europei si osserva il gap-down dello Stoxx di 60pt con grafico disallineato e FIB con gap-down di 280pt che lo riallontana da precedente livello di recupero gap a 24630.

Tra i Bancari vi sono state molte tensioni con perdite negli ultimi giorni causa modifica Fed Reserve che incide sulla possibilità data alle banche di liberare risorse (-5% di movimento in discesa)

NQ: 13300 continua a essere grossa resistenza. Ha tenuto la discesa a 12700 che è proprio il supporto da cui sono partiti i due attacchi a 13000.

Da venerdì si denota recupero dei titoli Growth (es. NQ) vs titoli Value (es. Russell, DJ) . lo si denota in particolare dai grafici di spread DJ/NQ e Russell/NQ.
Questo rallentamento di sovraperformance dei titoli Value vs Growth (nello specifico la rottura del livello di supporto a 2.49 tra DJ/NQ) può favorire posizioni long su NQ e short sui titoli value.


Commodities

ORO: sensibile ai tassi di interesse (alla salita dell'inflazione fa più fatica) ha possibile target di rialzo a 1770. ha già provato a salire, e a 1754 è rimbalzato senza salire ulteriormente uscendo da canale rialzista precedente, ritornandovi al di sotto. Se aumentassero i volumi darebbe segnale di risk off anche sulle altre asset class.

OIL:  il violento ribasso di giovedì ha avuto un rimbalzo venerdì con livello di resistenza a 62 (base importante di volumi lungo la discesa). rimane compreso tra 62 e 59.64. Al di sotto ci può essere, sotto il 58.5/59, possibile discesa a 55. Movimenti forti si riflettono su Dax, Stoxx e indici USA.


Domande

Spread S&P/NQ: attuale resistenza a 0.3125. Minimo di partenza a 0.2850.
In questo momento il DJ rappresenta molto bene i titoli value, ed è preferibile per eventuali operazioni su questi tipi di spread. Inoltre, il DJ è in cima a canale ascendente partito da novembre, ed in ulteriore canale ascendente intermedio che ha ora rotto al ribasso.



Altri appuntamenti “The Hawk Trader”:
Mercoledì 24: ore 18.00 sul canale youtube "mindfulness per traders" - meditiamo insieme: https://www.youtube.com/watch?v=ar4R6udxVeE

Inviato da Antonio Lengua il lun 22 marzo 2021 - 09:34:14 | Leggi/Invia Commenti:8 |Stampa veloce
venerdì 19 marzo 2021
753 quadruple witching

oggi quadruple witching.
 
scadono
1) futures su indici
2) opzioni su futures
3) futures su singoli stocks
4) opzioni su futures su singoli stocks.
 
il dax ha settlment finale alle 13  (prezzo rilevato nell intervallo 13 - 13.10)
lo stoxx alle 12  (prezzo rilevato nell intervallo 11.50 - 12..00)
il ftmib in open la mattina alle 9, ma le opzioni sui titoli sono regolate al prezzo di settlement di giovedi sera, alla fine dell asta di chiusura che dura dalle 1730 alle 1735 (dopo ci sono altri 5 minuti fino alle 1740 quando si puo ancora scambiare ma al prezzo di settlement)
gli indici USA hanno settlement in apertura alle 1530 (il settlement è alla 22oo sulle scadenze mensili, non sulle trimestrali)
 
il settlemnt del dax e dello stoxx produce talvolta dei movimenti erratici molto intensi nell intervallo di tempo in cui viene calcolato il settlement. Bisogna stare molto attenti a quei movimenti, che ho visto arrivare ad oltre 1% di magnitudo. Piccoli terremoti davvero... Consiglio di evitare di tenere posizioni aperte per trading veloci in quei 10'.
 
Inviato da Antonio Lengua il ven 19 marzo 2021 - 07:53:32 | Leggi/Invia Commenti:80 |Stampa veloce
giovedì 18 marzo 2021
2215 bruttissima chiusura degl iindici EU e USA, oil in caduta libera con volumi molto alti

bruttissima chiusura degl iindici EU e USA .
Bruttissima perchè
1) nega totalmente la dovishness della fed che aveva ispirato il rally da ieri alle 19oo
2) è stata supportata da volumi molto alti nella discesa.
 
quindi una delusione che è diventata quasi una valanga.
E' ancora presto per giudicarla una disfatta o un segnale di reversal : domani abbiamo una scadenza tecnica molto importante, e potrebbe ribaltarsi nuovamente tutto lo scenario.
si puo solo lasciare depositare il polverone e vedere i danni domani sera.
 
Certamente il comportamento dei bonds non aiuta (il tnote 19yr  è arrivato a 1,74%, il 3oyr al 2,45%..), e a questo oggi s'è aggiunto un sell off potente sull OIL (volumi altissimi, lo vedremo domattina commentando la heat map).

Domattina nel Volume Talks guarderemo anche i chart weekly, perchè su alcuni prodotti si stanno costruendo dei reversal weekly.
 
Molta carne al fuoco su questo quadruple witching!!
Inviato da Antonio Lengua il gio 18 marzo 2021 - 22:15:38 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
1008 abstract del morning meeting youtube di stamattina



Volume Talks
Volume and Intermarket Analysis on futures
Abstract – 18/03/2021

Bonds: positivo rimbalzo post FOMC ieri
Azionario: Rialzo post FOMC ieri


Dati Macro:

Ieri dati FOMC con dot plot. spostamento verso l'alto delle attese su innalzamento tassi ma in modo limitato tale da non preoccupare i mercati azionari che hanno reagito con rialzi  : gli obbligazionari hanno rimbalzato ma sono tornati poi sui minimi

Dati PIL rivisti al rialzo 2021 per poi ritornare a 2.2% di partenza; Trend discesa nella disoccupazione; PCE (personal consumption expenditures) in leggero dialzo per 2021, 2022

 

OGGI: Aste spagna 3, 5 e 10 anni; idem FR; Lagarde ore 9.00; LTRO BEC 11.30; BoE 13.30; dalle 14.30 vari dati USA; TIPS USA pomeriggio; BoJ questa notte

Domani: Quadruplo witching con settlement tutti indici future Marzo.


Azionario

S&P: continua nel canale ascendente, ieri ha avuto tre onde al rialzo di cui quella notturna già ritracciata. livelli critci a 3954 e 3942 nel caso di downtrend.

NQ: la eventuale rottura del 13280/330 segnalerà movimenti importanti (in questo spazio vi sono molti allineamenti di zone di volumi)

DJ: Max storico ieri. siamo nel top del canale ascendente di settembre. supporti a 32700 (in cui si è avuto movimento a zigzag con volumi sostenuti)

DAX: in laterale da 4 giorni, rompe a rialzo, con movimento a partire dalle 18(18.10. La call di EMA di oggi dovrebbe essere già stata inglobata. eventuali risposte di Algotrader al rialzo con accelerazione climax dovrebbero essere occasioni per  provare posizioni short

STOXX: sotto 3857 partendo da base 3815. si prospetta target a 3899

FIB: siamo a 3/4 del riempimento del gap (livello a 24635) di febbraio scorso 2020. tutavia il rollover di domani (270 punti) riporterà indietro il future
Nel breve, spike volumi a 24345 ha contenuto i successivi tentativi fino a rottura di ieri e apertura odierna con gap up a 24400. supporto a 24345 e ulteriori volumi a 24265. rotture sotto questo livello sarebbe un segnale preoccupante.


Obbligazionari
TNOTE: rialzo con FOMC subito ritracciato e oramai sottoprezzo. rimane tendenza a posizioni short ad ogni rally del prezzo.

BTP: discesa di ieri. non particolari segnali

Valute
L'Euro ha preso fiato partendo da 1.1940 al rialzo e ha tenuto rispetto al ritracciamento del tNote. qualora cedesse, si avrebbe un possibile ritorno sui minimi di partenza del movimento


Altri appuntamenti “The Hawk Trader”:
Sabato 20: meditazione METTA (della Gentilezza Amorevole) ore 18.00 sul canale youtube "mindfunell per traders" https://www.youtube.com/watch?v=ar4R6udxVeE

Inviato da Antonio Lengua il gio 18 marzo 2021 - 10:08:37 | Leggi/Invia Commenti:22 |Stampa veloce
903 pessima price action del tnote dopo il FOMC: prima strappo al rialzo, poi crollo sotto i minimi

pessima price action del tnote : sul FOMC ha fatto un rally di 60 punti da 13170 a 13230.
ma è durata poco questa reazione positiva : ha già rotto NON SOLO i livelli pre-fomc ma addirittura i minimi di questo mese..
Sta trascinando al ribasso tutto il comparto reddito fisso (bund btp buxl).
Un bruttissimo falso movimento rialzista quello di ieri !!
i volumi sono molto alti su tutti i bonds.

Stanno trascinando al ribasso anche l EURO usd, e le borse, che tengono ancora abbastanza bene, potrebber risentirne .
Attenzione..
Inviato da Antonio Lengua il gio 18 marzo 2021 - 09:03:20 | Leggi/Invia Commenti:44 |Stampa veloce
mercoledì 17 marzo 2021
alle 1730, webinar con webank : LA ROTTURA DI UN TRADING RANGE : VERA O FALSA?? i volumi lo dicono

altra formazione stasera :
alle 1730, webinar con webank : spieghero' come usare i volumi, e ililustrero' un pattern di volumi che io utilizzo per capire se una rottura di trading range è valida/vera oppure no
e tante altre cose...
Iscriviti e segui a questo link
LINK https://t.co/IpESh6AptP?amp=1
Inviato da Antonio Lengua il mer 17 marzo 2021 - 16:56:16 | Leggi/Invia Commenti:6 |Stampa veloce
909 abstract del morning meeting youtube di stamattina

Volume Talks
Volume and Intermarket Analysis on futures
Abstract – 17/03/2021

•    Dati Macro: Giornata densa di appuntamenti. Retail Sales USA attese in discesa
•    Bonds: non particolari evidenze
•    Azionario: non si segnalano tensioni attuali. occhio alle aperture
•    Commodities: assenza di tensioni. Petrolio in movimento, pochi volumi


Dati Macro:
Quadruplo witching Venerdì.
qui maggiori info :
LINK http://www.thehawktrader.com/comment.php?comment.news.31155

IERI: CPI FR: incremento vs aspettative; CPI ITA in linea; Retail Sales USA inferiore vs previsto ma il dato è bilanciato da una revisione di gennaio al rialzo  = quadro di insieme in linea rispetto alle aspettative; Prod Ind USA in diminuzione.

OGGI: Core CPI, CPI, HCPI europa;
11.35 chiusura asta Bund 30Y
13.30 Building Permits e Housing Starts USA
15.30 Scorte Distillati weekly (impatti su OIL)
19.00 statement Fed Reserve (con dot plot)
19.30 Powell domande e risposte


Analisi Intermarket

Considerando che siamo nella settimana del quadruplo witching ricordiamo che vi è aggiornamento di molte posizioni rispetto ai prossimi settlement dei futures e singole azioni. per cui evidenziamo comportamenti erratici in questa settimana.

La giornata di ieri ha evidenziato:

ES: TR abbastanza stabile nella giornata di ieri con percentili bassi. Volumi bassi che aumentano dalle 18.30 alle 21.30. la discordanza tra TR e Vol da adito a fase di compressione. Molto probabilmente determinato dall asta dei TIPS 20 yr (inflation protected), sottoscritta molto bene , che testimonia timori di inflazione.

Russell: Come ES, nel finale ha avuto incremento di TR (trovando un movimento correlato nell aumento del true range)

DJ: stazionario non ha risentito dei movimenti come ES e Russell

Europei: Stabili su TR e Vol nella giornata di ieri

Cosa aspettarsi: la lateralizzazione degli indici da ormai 4 giorni (ES e DAX entro 1%) da adito a movimenti simili intraday
FIB: il rollover sarà di 300 punti in quanto incorpora anche stacco dividendi (sono fuori quelli delle banche, bloccati da BCE causa Covid) che tengono "più ridotto" il gap  down. 24225 supporto.

Azionario
Ieri giornata di stabilità, soprattutto in europa (Da 4 giorni lo stoxx è incastrato in meno di 1% di range 3815 3850)

NQ: rialzo a 13287 portato giù nel finale di sessione. il livello 13300 si conferma importante. Zona di supporto a 13060. qui potrebbe giocarsi la partita del settlement di venerdì. 13076 del 15 marzo è un supporto importante di volumi che ha determinato il minimo di ieri (se rompe questo può scendere ulteriormente fino a 12900/20)

Russell: forte nei giorni scorsi, ieri ha avuto una brutta performance, sceso rapidamente con chiusura su minimi. 2285/7 supporto con volumi sostenuti

S&P: Nuovi massimi storici su 3970, siamo vicini alla soglia psicologica del 4000 in un canale ascendente. leggermente più debole del NQ (S&P ha già rotto livelli importanti di volumi del 15 marzo) ha 3934/36 come livelli di ulteriore supporto

Obblgazionari
TNOTE: sempre sui minimi a 131.7. i trend di rendimento a rialzo fanno si che ogni rimbalso su TNOTE sia occasione di vendite
BTP: reistenza a 150 e supporto 149.32
BUND: resistenza a 172.16. raffreddato nei volumi in questi giorni


Altri appuntamenti “The Hawk Trader”:
Mercoledì 17 Marzo ore 17.30, webinar con Webank su "la nuova frontiera sui volumi" (continuazione dell'appuntamento di Febbraio) sulle tecniche di analisi di trading con i volumi. per iscriversi: https://bit.ly/3tntHgE

Inviato da Antonio Lengua il mer 17 marzo 2021 - 09:09:22 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
Vai a pagina       >>