Menù Principale
· Links
Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
News del 2018
LuMaMeGiVeSaDo
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930 
 
Sondaggio

Questo è un esempio di poll - Ti piace il sito?

SI

NO

Questo sondaggio è riservato agli utenti registrati

Voti: 446
Sondaggi precedenti
Feed RSS
Le news possono essere distribuite con sistema RSS.
rss1.0
rss2.0
rdf
Seleziona Lingua


STOP LOSS
Corretto posizionamento delle stop loss e stop profit
Perché è necessario imparare a stoppare le posizioni?


Una corretta gestione delle stop loss è fondamentale per controllare il rischio.
Controllare il rischio significa :

1. non lasciar correre le perdite
2. poter gradualmente aumentare le sizes tradate

Avere una stop sempre inserita è un assicurazione contro qualunque notizia e evento imprevisto che possa uscire : un dato macroeconomico importante dimenticato, una dichiarazione inattesa, una bomba, una qualunque cosa che possa far cambiare repentinamente lo scenario esponendoci al rischio di grosse perdite : basta un avvenimento imprevisto non tamponato ed ecco che il lavoro di 10 giorni può scomparire in un istante : la perdita diventa difficile da gestire e altre posizioni vengono impedite.

Il danno si misura non solo in perdita ma anche in occasioni perdute, cicatrici di trading da curare, momenti di sconforto, nervosismi, ecc. ecc.
Meglio soffrire qualche perdita in più, uscire forzatamente da una posizione che magari poi poteva portare utili, piuttosto che lasciar correre le operazioni sbagliate, nella speranza o convinzione che prima o poi torneranno verso il proprio prezzo di carico. Spesso ciò succede, ma potrebbe anche succedere il contrario.
La stop loss è un reality check : ti dice senza mezzi termini, senza speranze, o altro: "hai sbagliato". Tornando a posizione zero posso ragionare su dove ho sbagliato, dove posso rientrare ed eventualmente se rientrare dallo stesso lato o da un lato opposto.
Quando scatta, la stop è una pausa al pensiero sbagliato. Se non scatta, è comunque un'assicurazione: il premio da pagare per poter essere tranquilli di fronte ad un avvenimento imprevisto che ci prenda di sorpresa e per il quale non siamo preparati.
Utilizzando congiuntamente l'Analisi Tecnica tradizionale e lo studio dei volumi, la probabilità di entrare in un trade vincente è molto alta, ma si tratta pur sempre di gestire una probabilità : bisogna accettare la stop non come una sconfitta personale ma semplicemente come un trade che è sconfinato nella percentuale inferiore di probabilità.
Se il trade non è andato come pensavamo, pazienza : si ritenterà quando le probabilità saranno di nuovo dalla nostra parte. L'importante è uscire dal gioco quando il gioco si fa "scorretto" e condotto da regole diverse da quelle che noi accettiamo. Quindi stoppiamo serenamente il trade, rimaniamo in gioco, scattanti, agili, non appesantiti da posizioni inutili, pronti a rientrare non appena ravvisiamo una nuova occasione.
Finora abbiamo studiato i momenti migliori per entrare in posizione : se è importante l'entrata, l'uscita è almeno importante come l'entrata, se non forse ancora più importante!

Una buona entrata infatti serve poco se il trade inizialmente parte in gain ma poi non continua come prevedevamo e sconfina in loss : in questi casi una gestione attenta della posizione evita di rovinarci una giornata di trading se non tutta la settimana.
Dove posizionare le stop

Il posizionamento delle stop è uno dei punti più delicati per il trading.
Bisogna cercare innanzitutto di non essere banali e prevedibili : mettere una stop a protezione di un trade long sotto un chiarissimo livello orizzontale è come dire "ehi, sono qui, fatemi scattare la stop per favore!". Aspetto la formazione di una zona di volume abbastanza consistente, possibilmente non cosi visibile come un doppio minimo (per esempio) e posiziono lo stop appena sotto questa zona : i volumi sviluppati sopra quel livello dovrebbero proteggere la mia posizione.
Evitare assolutamente le stop del tipo "non voglio perdere più di 5 ticks" : la stop deve riflettere un punto significativo per il mercato, non per il mio portafoglio. Se il mercato sta muovendosi su e giù all'interno di un range di 10 punti, diciamo tra 5900 e 5910, non posso vendere a 5903 e mettere uno stop a 5908 : lo stop diventa uno stop solo per il mio portafoglio perché in realtà per il mercato 5908 non rappresenta alcun valore particolare.
Diverso sarebbe se a 5904-5 si fosse sviluppato un enorme volume che comprime il mercato al ribasso : in tal caso una stop a 5906 avrebbe un significato preciso : il mercato è riuscito a rompere la zona di volume al rialzo e può continuare la salita andando anche a sfidare il massimo del range!
Riassunto delle regole fondamentali di stop

1. Prima di entrare in posizione, avere in mente un livello di stop logico, e non di money management
2. Mai cancellare una stop inserita: tutt'al più è consentito spostarla di pochissimo
3. Mai mediare un trade in perdita se non con una stop inserita per tutte le posizioni