Menù Principale
· Links
Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
News del 2020
LuMaMeGiVeSaDo
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
 
Sondaggio

Questo è un esempio di poll - Ti piace il sito?

SI

NO

Questo sondaggio è riservato agli utenti registrati

Voti: 472
Sondaggi precedenti
Feed RSS
Le news possono essere distribuite con sistema RSS.
rss1.0
rss2.0
rdf
Seleziona Lingua


martedì 05 maggio 2020
2038 la BCe risponde con un secco comunicato stampa al verdetto della GCC

che giornata...
 
dopo la spallata della GCC (german costitutional court), si sono sprecati i commenti e le interpretazioni.
Difficile districarsi in tanti che ho letto : molti sono di parte, e suonano il de profundis per l euro... altri catastrofisti si aspettano che , dopo il PSPP, partano subito degli attacchi al PEPP, altri sono contenti perchè cosi gli italiani spendaccioni finalmente saranno messi in riga (dimenticano il ns avanzo primario di bilancio da non so quanti anni...)
ce n'è per tutti i palati.
 
alla fine è arrivata anche il comunicato ufficiale della BCE
 
The Governing Council received a preliminary briefing by the governor of the Bundesbank and by the legal department of the European Central Bank (ECB).
The ECB takes note of today’s judgment by the German Federal Constitutional Court regarding the Public Sector Purchase Programme (PSPP).
 
The Governing Council remains fully committed to doing everything necessary within its mandate to ensure that inflation rises to levels consistent with its medium-term aim and that the monetary policy action taken in pursuit of the objective of maintaining price stability is transmitted to all parts of the economy and to all jurisdictions of the euro area.
 
The Court of Justice of the European Union ruled in December 2018 that the ECB is acting within its price stability mandate.
 
Niente coda tra le gambe
Belllissimo il "takes note", stile Massimo Troisi "mo' mo segno" : secco e essenziale.
Ha ricevuto un briefing dall ufficio legale e da weidmann, e quindi ricorda che nell ambito del suo mandato è pronta a fare tutto il necessario per mantenere la stabilità dei prezzi in tutte le parti dell economia e per tutte le giurisdizioni.
Infine ricorda che dalla sua parte ha la copertura della ECJ, del dicembre 2018.
 
Avrebbe potuto dire "forniremo tutte le spiegazioni necessarie", per esempio, o dimostrare la massima collaborazione/apertura per risolvere questo problema.
Pare invece che il problema neanche esista per loro : il mandato è quello, la ECJ ne ha riconosciuto la validità.
 
A parte il commento in sè, che ho piacevolmente commentato ma puo lasciare il tempo che trova, alcuni analist hanno suggerito che presto anche il PEPP sarà attaccato. E sicuramente accadrà. Ma per arrivare al giudizio di oggi del PSPP sono stati necessari 5 anni, e sicuramente il PEPP sarè ampiamente finito molto prima.
Circa l eventuale freno che questa sentenza puo avere su piani di ampliamento del PEPP, è tutto da vedere se la BCE si lascerà intimidire.

Il btp ha perso spread vs bund. Il btp ha visto il suo rendimento salire dal 1.73 minimo di giornata a 1.86. Il rendimento del bund è sceso da -0.52 a -0.56 ;  spread finale quindi è stato 242 bp. Anche la spagna e il portogallo si sono allargati : il loro rendimento è salito di 5bp a 0.86 e 0.90 rispettivamente.
Il dax non si scomposto : a parte un iniziale reazione al ribasso, ha recuperato tutto e con l aiuto degli indici Usa, che hanno ormai recuperato abbondantemente la discesa del 1 e del 4 maggio, è tornato a 10720. Il nasdaq è a solo 1% dai massimi di settimana scorsa 9144.
 
Vedremo le ricadute politiche di questa decisione nei prossimi giorni : un primo impatto lo avrà sul recovery fund su cui sta lavorando la commissione europea. La percezione di una BCE azzoppata dovrebbe essere compensata da una politica fiscale piu attiva : ce la faranno le nostre eroine europee a moltiplicare il  bilancio europeo e supportare la crescita?
che reazioni filtreranno ai nostri politici dai colloqui con bankit, che saranno intensissimi nei giorni prossimi?
sicuramente la GCC ha gettato un macigno nello stagno.  non è detto che non ne esca qualcosa di buono pero'..
la situazone è molto fluida. 
Seguo l analisi tecnica del btp : siamo in un canale discendente, partito dai massimi del 30 aprile, canale che passa a 138.40 e 136.00 al ribasso. Il 136.00 135.80 è un supporto importante sul quale concorda il canale discendente, una proiezione di onde, e il livello creato il 23/4 intorno alle 8.30 : se questo livello, cosi magnetico, non viene raggiunto, il Btp dimostrerebbe una forza sottostante notevole, che sarebbe confermata dall uscita al rilazo di questo canale.
Sicuramente oggi molti si sono messi corti o hanno alleggerito la posizione. La sentenza è uscita alle 10.14 quando il btp trattava intorno a 139oo. Quindi "take note" anche di questo livello pre-scomunica della Bce.
 
 
Inviato da Antonio Lengua il mar 05 maggio 2020 - 20:44:24 | Leggi/Invia Commenti:3 |Stampa veloce
1300 arriva la risposta dalla commissioe EU : la legge europea prevale sulla tedesca

la prima risposta, netta e definita, arriva dalla commissione europea :
 
 "Riaffermiamo il primato della legge europea, e il fatto che le decisioni della Corte europea sono vincolanti su tutte le corti nazionali. La Commissione  rispetta l'indipendenza della Bce, e studieremo la sentenza in  dettaglio"


Alle 18, ora nostra, si raduna il board della bce per discutere della sentenza della GCC.

Personalmente penso che la bce debba sgombrare subito il campo, iin modo netto e indiscutibile, circa la correttezza del suo oeprato.
Ne va della sua reputazione e della sua azione, di adesso e del futuro.
E' troppo importante avere una banca centrale che puo agire quando necessario.
Non puo permettere che ogni sua azione , in momenti di crisi, possa essere messa in discussione e subordinata alla decisione di una delle 27 corti nazionali.
Impossibile!
Quindi mi aspetto una risposta tranchant , che riaffermi con un comunicato che le azioni sono in linea con il mandato, richiamandosi alla decisione della ECJ e probabilmente al fatto che la corte europea è superiore alla tedeca
Inviato da Antonio Lengua il mar 05 maggio 2020 - 13:09:40 | Leggi/Invia Commenti:10 |Stampa veloce
1144 qualche riflessione sul verdetto della corte - la BCE commenterà a tempo debito

la GCC mette in dubbio sia la decisione della ECJ sia l operato della BCE, il tutto con molto arroganza.
Dà una scadenza di tre mesi perchè la BCE si difenda e dimostri di non aver operato al di là del suo mandato.

La corte ha fatto una distinzione tra politica monetaria e effetti economici, e vuole che ci sia proporzionalità tra queste due : se la politica monetaria non ha effetto (il 2% non è arrivato), e invece l impatto economico è molto alto, qualcosa secondo lei non funziona. C'è una sproporzione tra il target (inflazione 2% non raggiunto) e l impatto economico.
 
Non so come vada a finire questa situazione, ma mi pare molto discutibile la posizione della GCC.
 
la BCE per statuto deve perseguire il target dell inflazione al 2%, e ha un indipendenza politica.
anche se non è arrivata al target, draghi ha dimostrato in innumerevoli volte con documenti alla mano come la trasmissione della politica monetaria sia migliorata con l APP, e come l inflazione sarebbe andata diversamente.

come si fa a giudicare se il comportamento della bce sia stato ultra vires?
chi giudicherà ? sara' di nuovo weidmann e la bundesbank a giudicare se gli acquisti siano stati corretti e appropriati o esagerati e controproducenti ?
sarà la corte che si farà affiancare dall uff studi della bundesbank per cercare di pesare lo scenario economico CON PSPP e lo scenario economico che si sarebbe presentato SENZA PSPP ?
come farà a separare gli effetti di politica monetaria e gli effetti economici ?
 
Mi sembra tutto costruito sulla sabbia, molto aleatorio.
 
secondo alcuni, la corte ha sparato al APP ma ha colpito il PEPP. E nuovi casi spunteranno rapidamente in germania contro il PEPP. 
La corte ha pero' smentito fin dal primo paragrafo che il PEPP sia compreso in questa analisi.

intanto la bce sta analizzando il verdetto e commenterà a tempo debito
ECB SPOKESPERSON SAYS ANALYZING GERMAN COURT RULING AND WILL COMMENT IN DUE COURSE

a questo punto, la riposta della commissione europea sara' ancora piu rilevante visto che potrebbe (non siamo ancora sicuri) venire a mancare la stampella della bce
 
Aspettiamo intanto la risposta della BCE, per sapere anche se intende proseguire nei programmi di acquisto, se sospende solo il PSPP, o se sposta gli acquisti di bund dalla bundesbank a qualche altra banca centrale.
Inviato da Antonio Lengua il mar 05 maggio 2020 - 11:48:19 | Leggi/Invia Commenti:9 |Stampa veloce
1025 la corte dice che alcuni punti sono incostituzionali. sto leggendo il testo completo per capire di piu.

 
la corte dice che alcuni punti sono incostituzionali. sto leggendo il testo completo per capire di piu.

 the Federal Constitutional Court did not find a violation of the prohibition of monetary financing of Member State budgets.
The decision published today does not concern any financial assistance measures taken by the European Union or the ECB in the context of the current coronavirus crisis.  =>PEPP Escluso quindi

.


la GCC ritiene che la bce abbia agito al di fuori dei suoi limiti di mandato (ultra vires acts). Gli effetti del PEPP vanno al di là dell impatto di politica monetaria.
La GCC illustra tutti gli impatti collaterali, a fronte di un mancato raggiungimento del target di inflazione.
 
The decisions at issue merely assert that the inflation target of levels below, but close to, 2% sought by the ECB has not yet been achieved and that less intrusive means are not available.
They contain neither a prognosis as to the PSPP’s economic policy effects nor an assessment of whether any such effects were proportionate to the intended advantages in the area of monetary policy.
It is not ascertainable that the ECB Governing Council did in fact consider and balance the effects that are inherent in and direct consequences of the PSPP, as these effects invariably result from the programme’s volume of more than two trillion euros and its duration of now more than three years.
 
Given that the PSPP’s negative effects increase the more it grows in volume and the longer it is continued, a longer programme duration gives rise to stricter requirements as to the necessary balancing of interests.
The PSPP improves the refinancing conditions of the Member States as it allows them to obtain financing on the capital markets at considerably better conditions than would otherwise be the case;
it thus has a significant impact on the fiscal policy terms under which the Member States operate.
In particular, the PSPP could have the same effects as financial assistance instruments pursuant to Art. 12 et seq. ESM Treaty.
The volume and duration of the PSPP may render the effects of the programme disproportionate, even where these effects are initially in conformity with primary law.
 
The PSPP also affects the commercial banking sector by transferring large quantities of high-risk government bonds to the balance sheets of the Eurosystem, which significantly improves the economic situation of the relevant banks and increases their credit rating.
The economic policy effects of the PSPP furthermore include its economic and social impact on virtually all citizens, who are at least indirectly affected, inter alia as shareholders, tenants, real estate owners, savers or insurance policy holders.
For instance, there are considerable losses for private savings.
Moreover, as the PSPP lowers general interest rates, it allows economically unviable companies to stay on the market.
Finally, the longer the programme continues and the more its total volume increases, the greater the risk that the Eurosystem becomes dependent on Member State politics as it can no longer simply terminate and undo the programme without jeopardising the stability of the monetary union.
 
 
la GCC chiede che la bundesbank entro tre mesi smetta di partecipare al PEPP e venda i titoli in portafoglio, a meno che la Bce non dimostri che non ha agito ultra vires


Following a transitional period of no more than three months allowing for the necessary coordination with the Eurosystem, the Bundesbank may thus no longer participate in the implementation and execution of the ECB decisions at issue, unless the ECB Governing Council adopts a new decision that demonstrates in a comprehensible and substantiated manner that the monetary policy objectives pursued by the PSPP are not disproportionate to the economic and fiscal policy effects resulting from the programme. On the same condition, the Bundesbank must ensure that the bonds already purchased and held in its portfolio are sold based on a – possibly long-term – strategy coordinated with the Eurosystem
Inviato da Antonio Lengua il mar 05 maggio 2020 - 10:25:42 | Leggi/Invia Commenti:15 |Stampa veloce
932 se verdetto positivo, Btp stringe (sopratt il breve termine). Se negativo, OMT ... Impatti sul bund

in caso di verdetto positivo, mi aspetto che lo spread sui 10 anni btp bund si stringa di 20-25 bp, mentre lo spread su 2 anni si stringa un po in tutta la parte breve europea (grazie ai TLTRO A -1%) e che il due anni italiano stringa di 40-45 bp (verso 0-0.1%).  impatto sul bund : marginalmente al ribasso (potrebbe perdere 30-50 ticks(

in caso di verdetto negativo, per far fronte all attacco che arriverebbe all italia, non resterebbe che utilizzare l OMT, il quale è già stato vagliato positivamente dalla corte europea di giustizia )da verificare meglio, ma mi pare sia cosi).
A meno che, come scrivevo nel mio post precedente, i politici italiani non riescano a dare una risposta molto forte alla crisi.
Impatto sul bund : tutta la curva tedesca (dai 2 anni al 30 anni) in forte rally
 
per ora, a mezzora dal verdetto, i volumi sul tp sono letteramente nulli, su tutti i timeframe che analizzo (20 sessioni, 80 sessioni, 2 anni).
Inviato da Antonio Lengua il mar 05 maggio 2020 - 09:33:31 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
850 oggi la corte costituzionale tedesca comunica la sorte dell italia e dell europa

siamo arrivati alla giornata del verdetto della corte costituzionale tedesca.
Il verdetto non è come nei film di giustizia americani, in cui si convoca la corte, tutti si alzano in piedi, il giudici apre il foglietto che gli è stato passato dalla giuria popolare e legge "colpevole" o "innocente" con pianti o disperazione del pubblico.
No.
La corte ha già deciso da due mesi, e ha impiegato un sacco di tempo a scrivere e tradurre in inglese le oltre 100 pagine della sua decisione.
Bce, Governo tedesco e gli altri di competenza sanno già ampiamente cosa è scritto in quelle 100 pagine.
 
e, oggi, alle 10, lo sapremo anche noi.
 
Il COVID avrà probabilmente poco impatto nella decisione, visto che questa dovrebbe essere già stata presa prima del lockdown, che ha poi costretto a spostare in avanti la data della comunicazione.
Comunque, la maggiore chance sta nell adeguamento della corte di karlsruhe alla precedente decisione della corte di giustizia europea.
Questa sarebbe la news migliore per l azione della bce, della tenuta dell europa e per la tenuta dei paesi periferici.
Un eventuale decisione negativa impedirà alla bundesbank di partecipare agli acquisti sui titoli tedeschi, ma la BCe puo sostituire la bundesbank con un altra banca centrale : dal punto di vista operativo , si tratta di un danno molto marginale.
Tuttavia le ricadute di autorevolezza sull operato della BCE sarebbero significative : appannare il ruolo della banca centrale europea, unica entità in grado di tamponare la crisi, arrecherebbe un enorme danno a tutta l impalcatura europea.
 
RIcordo che la corte si pronunucia sul PSPP, ossia gli attuali acquisti di 20bn al mese, non sul PEPP, decso dalla BCe il 18 marzo, quindi quando la decisione della corte era già presa.

il PEPP riveste un carattere eccezionale e limitato nel tempo (fine 2020). E queste caratteristiche dovrebbero metterlo al riparo da giudizi negativi da parte della corte.
 
Anzi, mi viene da pensare che una serie di dichiarazioni recenti della BCE (a iniziare dal "non siamo qui per chiudere gli spread" della Lagarde, passati come errore di comunicazione il 12 marzo), ai continui riferimenti alla riduzione della frammentazione degli effetti delle politica monertaria, potrebbero riflettere la preoccupazione (o adirittura la consapevolezza) di un verdetto negativo da parte dei vertici Bce.
in questo mio personale filone di sospetto (i mercati danno la maggior probabilità ad un verdetto positivo), la temporaneità, ribadita con forza nel testo del PEPP, servirebbe appunto a sganciare questo strumento dalle caratteristiche di lunga durata nel PSPP che potrebbe non essere stato gradito (quindi bocciato) dalla corte costituzionale
 
Di sicuro, anche in caso di verdetto negativo, la BCe avrà pronto qualche azione riparatoria, un qualche piano B : potrebbe essere un reshape legale del PEPP, in modo da renderlo compatibile per la bundesbank.
Certamente l impatto sui mercati sarebbe notevole, e difficile da contenere. In Italia è probabile che il governo non reggerebbe, e che si aprirebbe una fase molto delicata di transizione, tendente ad un governo di unita nazionale, in grado di gestire questa difficilissima situazione con il massimo che l italia puo offrire in termini di autorevolezza internazionale e di sostegno dei partiti.
 
Spero di sbagliarmi e che il consensus degli analisti abbia ragione.
Inviato da Antonio Lengua il mar 05 maggio 2020 - 08:51:33 | Leggi/Invia Commenti:2 |Stampa veloce