Menù Principale
· Links
Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
News del 2019
LuMaMeGiVeSaDo
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031 
 
Sondaggio

Questo è un esempio di poll - Ti piace il sito?

SI

NO

Questo sondaggio è riservato agli utenti registrati

Voti: 460
Sondaggi precedenti
Feed RSS
Le news possono essere distribuite con sistema RSS.
rss1.0
rss2.0
rdf
Seleziona Lingua


giovedì 16 maggio 2019
2206 huawei bannata dagli Usa - lo yuan si avvicina a 7, massimo storico.

huawei bannata dagli Usa - lo yuan si avvicina a 7, massimo storico.
 
i mercati chiudono alle 22oo circa 0.40% sottoi massimi di sessioni
ammetto candidamente di essermi totalmente sbagliato nella lettura di questa giornata, per fortuna ho limitato i danni.
 
lo scenario non è cambiato affatto, e , se possibile, anche peggiorato un po.
trump ha vietato a huawei di operare sul territorio usa e di acquistare tecnologia di provenienza statunitense in assenza di autorizzazione e di vendere o installare le proprie infrastrutture sul territorio USA.
L'ordine di sicurezza nazionale avrà effetto immediato e non sarà applicato retroattivamente. L'azienda cinese, insieme a 70 società affiliate, è dunque stata inserita nella lista nera stilata dal Dipartimento del Commercio.
 
questo sicuramente alza il tono dello scontro con la Cina.
 
Intanto la Cina sta lasciando lentamente svalutare lo yuan : questo si avvicina al livello critico di 7. che è il doppio massimo storico.
LINK https://www.investing.com/currencies/usd-cnh-advanced-chart
la rottura di questo livello potrebbe far scattare un risk-off, dipende ovviamente se il movimento prende velocità o se resta un segnale molto controllato : per ora la cina sta svalutando il yuan, recuperando cosi ragioni di scambio, ma lo fa con accortezza, visto che danneggia in questa mossa tutti i paesi che importano le sue merci, e non colpisce direttamente solo gli usa.
Nel 2015,in agosto, i mercati sono entrati in una fibirillazione durata 6 mesi (fino all accordo di shanghai del febb 2016) a seguito di una svalutzione molto forte dello yuan.
 
la cina cancella un ordine di acquisto di 3247 tonnellate di maiale
Inviato da Antonio Lengua il gio 16 maggio 2019 - 22:06:59 | Leggi/Invia Commenti:2 |Stampa veloce
1349 mercati molto nervosi

il papà di mnuchin (tesoro usa) ieri si è aggiudicata la piu costosa opera d arte di un artista vivente
insomma, fa pensare...
 
intanto si surriscalda il clima in Iran
BRITAIN RAISES THE THREAT LEVEL FOR UK FORCES AND DIPLOMATS IN IRAQ DUE TO RISK FROM IRAN
 
il dax perde 50ticks in un batter d occhio appena parla il sergr al commercio Ross (da 11205 a 12155), dicendo 
TRUMP MAY DECIDE AUTO TARIFFS WILL CONTINUE BEYOND MAY: ROSS
US Commerce Sec Ross: We Have Reached The Core Of Talks With China
 
non riesco a capire il collegamento ma probabilmente gli algotrader semantici sono settati per reagire al massimo non appena esce qualche news che riguardi il commercio.
 
====
 
è uscita una correzione alla dichiarazione di Ross
*CORRECT: TRUMP MAY CONTINUE AUTO TARIFF TALKS BEYOND MAY: ROSS
 
ecco una spiegazione del ragionamento sottostante questa frase di ROss
His comments here throws a bit of uncertainty over yesterday's report that the tariffs are to be delayed by six months. But his remark that talks may continue beyond May suggests that that could be the likely decision at the end of the day.
Inviato da Antonio Lengua il gio 16 maggio 2019 - 13:49:29 | Leggi/Invia Commenti:26 |Stampa veloce
1252 rally degli indici

con volumi sostenuti, entrati a partire da 12100, il dax sale 100 ticks fino a 12.200 in 20 minuti.
il movimento è decisamente tonico, con una brlla progressione.
non me l aspettavo cosi rapidamente.
 
nella salita ha creato supporti importanti a 12111 12140-45 e 12171.
anche gli Usa ovviamente ono saliti : ES ha compiuto un movimento verticale da 2845 a 2866, dove siamo ora.
 
non ho visto nessuna news a giustificare il movimento. Forse in attesa dei primi tweet di trump?
Inviato da Antonio Lengua il gio 16 maggio 2019 - 12:53:02 | Leggi/Invia Commenti:8 |Stampa veloce
1030 analisi di breve e di medio sul dax future

ecco un analisi di breve e di medio sul dax
 
 
chart barre a volume costanti dai massimi degli ultimi 10 giorni :
 
oltre al commento sul grafico, aggiungo queste considerazioni.
tra il H e il L degli ultimi 10 giorni, 12460  11837, ci sono 623 ticks
il rimbalzo di ieri che è arrivato a 12140, ha ritracciato metà della discesa (il 50%arriva esattamente a 12149)
se da qui si riprendesse a scendere, il calcolo è presto fatto : 12140 - 623 = 11500 circa

questo invece  un chart dall inizio del rally
LINK http://www.thehawktrader.com/ita/images/20190516dax_b.gif
Ho ricostruito un possibile scenario di discesa, usando il canale di regressione che sta funzionando bene negli ultimi giorni.
Le frecce tratteggiate celeste non sono altro che gli swing fatti nella discesa degli ultimi giorni, riproposti solo piu un basso.
 
ieri si è interrotto quella serie di massimi e minmi decrescenti, e abbiamo avuto due massimi e minimi crescenti
il movimento potrebbe continuare, a essere onesto.. il rally potrebbearrivare fino a 12200,
ma mi sembra una reazione eccessiva,arrivare a solo 2% dai massimi dell anno, con un cambio cosi significativo delle aspettative
tutto  è possibile pero', considerando quando è fluida la situazione.
Inviato da Antonio Lengua il gio 16 maggio 2019 - 10:31:09 | Leggi/Invia Commenti:8 |Stampa veloce
926 dichiarazioni del China Commence Ministry

 
dichiarazioni del China Commence Ministry  (di solito escono dopo la chiusura dei mercati cinesi, trump invece pompa gli indici prima dell apertura).

If US Presses Along, China Will Have To Take Necessary Countermeasures On Trade
-China Is Never Afraid Of Any Pressure, Has Confidence To Respond To Any Challenges
Has No Information On Any Plans For U.S. Trade Delegation To Visit China At Present
-Regrets US Escalation Of Trade Tensions
US Increasing Tariffs Will Only Bring More Difficulties To Trade Talks
-Urges US To Cancel Tariffs On Chinese Goods As Soon As Possible
*CHINA TO TAKE ALL NECESSARY MEASURES TO PROTECT ITS FIRMS: GAO

Trade Dispute Impact On The Chinese Economy Is Completely Manageable
-Will Further Implement Measures Aimed At Minimising Impact From Dispute With US
-Closely Watching Consumer Goods' Prices, Will Take Measures When Necessary

The Chinese Market Is Resilient And The Outlook Bright
-We Have Ample Policy Room And Many Tools To Met Challenges
Inviato da Antonio Lengua il gio 16 maggio 2019 - 09:26:29 | Leggi/Invia Commenti:8 |Stampa veloce
912 riflessioni che sto facendo da 10 giorni

a mio modestissimo parere, questa guerra di dichiarazioni nasconde una realtà sottostante piu seria.
ognuno dei due sta aspettando che l altro si indebolisca per costringerlo a un accordo piu debole
La Cina ha dalla sua il fatto che è tutto centralizzato, Xi è presidente a vita, e puo manovrare bene con propaganda interna la tolleranza del popolo, e hanno la PBOC dalla loro.
Gli Usa hanno una forza economia maggiore, ma trump ha le elezioni in avvicinamento, e varie lobbies che spingono per u accordo.
Un braccio di ferro che puo pero' durare ancora anche 3-6 mesi.

 QUesta è la lettura piu razionale, perchè ce n' un altra che cade nelle questioni di principio , e diventa ancora più pessimistica.
In questo caso andiamo piu avanti, guardiamo al mondo non tra 2 anni ma tra 50 anni, e allora l interesse Us è quello di soffocare la cina, o per lo meno rallentarne la crescita.
La Cina sta facendo passi enormi in avanti nelle telecom (vedi huawey e la lotta per il 5g che trasfomerà l internet of things), nell AI, e anche negli armamenti.
Rallentarla, evitare il sorpasso, starle davanti in tutti i campi, quindi gestire e controllare la crescita cinese puo essere una strategia di medio lungo termine per la quale puo valere anche una recessione.

 
Usa e cina  vogliono lasciar credere che agiscano spinti da interessi di principio di lungo termine. Il motivo è semplice : gli interessi di lungo termine rendono piu tollerabile anche un danno nel breve termine, se poi nel lungo si ha un vantaggio significativo. Si perde una battaglia ma si vince la guerra.
Chi appare piu convinto su questa strada, chi riesce a tenere sotto controllo il malessere che sicuramente si genererà nella classe politica, nel popolo, negli imprenditori, nelle lobbies ecc, ebbene costui ha  maggiori probabilità di vincere.
sotto quest aspetto è complicato davvero assegnare punti di vantaggio all uno o all altro contendente, anche se io propendo per vedere la Cina piu coesa determinata, meno dipendente da variabili politiche sociali,  Gli equilibri pero' sono multilaterali, non solo limitati a usa e cina. Ci sono equilibri economici-militari che dipendono anche dalla russia , dal medio oriente (vedi iran) : entrambi possono influire su questa complicatissima scacchiera.
 
 
caliamola ora nei mercati :
è evidente che entrambe le soluzioni rappresentano per i mercati un lose-lose. Non è dato di sapere quale delle due strade prenderanno le due potenze, se quella pragmatica-negoziale o quella dell egemonia economica futura.
Entrambe le soluzioni pero' prevedono una situazione di stallo, e di attesa. Una specie di guerra fredda che potrebbe durare anche mesi.
Si studiano le mosse dell avversario, e si aspetta che , da qualche parte, ci siano incrinature nella posizione.
il fatto che gli usa abbiano per esempio evitato di aprire un nuovo fronte di dazi con EU e Giappone è un segnale che i cinesi avranno sicuramente interpretato come debolezza.
Non trovo nessuna ragione per cui si dovrebbe arrivare rapidamente ad un compromesso.
 
gli Usa peraltro hanno spesso usato l arma di distogliere l attenzione del popolo dirottandola verso un nemico esterno : la russia, saddam, bin laden, ecc
Potrebbe essere questo il momento di additare la cina e magari l iran. Se è questa l idea, non possono sedersi a discutere e patteggiare tra due mesi.
 
immagino che decisioni di questo genere siano dettate da precisi calcoli economico-razionali prima che emotivi.
personalmente sono portato a pensare che un onesto compromesso sia meglio di una guerra estenuante, dato che siamo persone pacifiche (parlo ovviamente per me)
devo purtroppo stare con i piedi per terra, e  considerare che la guerra in senso stretto è stata spesso considerata la soluzione piu razionale dalle lobbies di comando..
quindi devo stare attento a non trasferire la mia razionalità pacifica ai nostri governanti e quindi devo prendere in considerazione che questa rottura delle trattative preluda ad un cambiamento radicale degli equilibri di collaborazione che hanno dominato il mondo negli ultimi 20 anni.  Che questo cambimento radicale avvenga o venga anche solo minacciato, i mercati non staranno li, fermi a guardare sperando in un Powell put sotto forma di Q4 della Fed..
Inviato da Antonio Lengua il gio 16 maggio 2019 - 09:12:23 | Leggi/Invia Commenti:6 |Stampa veloce