Menù Principale
· Links
Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
News del 2019
LuMaMeGiVeSaDo
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031 
 
Sondaggio

Questo è un esempio di poll - Ti piace il sito?

SI

NO

Questo sondaggio è riservato agli utenti registrati

Voti: 460
Sondaggi precedenti
Feed RSS
Le news possono essere distribuite con sistema RSS.
rss1.0
rss2.0
rdf
Seleziona Lingua


domenica 05 maggio 2019
2143 Trump getta acqua sul fuoco e rimette tutto in gioco

trump scrive che da venerdi prossimo 200bn di import cinese vedranno i loro dazi alzati dal 10 al 25%, e minaccia ulteriori dazi su altre merci.
 
cerchiamo di capire qualcosa  :
1) per mesi trump ha spinto i mercati al rialzo annunciando un accordo del secolo con la cina. I mercati gli hanno dato credito
2) anche ultimamnete il tono  delle dichiarazioni è stato al limite del trionfalistico, sia in termine di deadline che di contenuti : questa la dicharazione di venerdi : President Donald Trump stated on Friday that Washington and Beijing are getting very close a to "very historic monumental" trade deal. Trump noted that the negotiations with China are going "fine."
 
3) la deadline per l accordo , si mormora da settimana scorsa, potrebbe essere la fine della prossima settimana
 
i mercati si stanno preparando per una conclusione positiva, e si interrogano non tanto sul risultato (si/no) ma tuttalpiu cercando dettagli dei contenuti (il diavolo sta nei dettagli).  Possiamo serenamente dire che i mercato prezzano un risultato di successo.
 
improvviamente, fulmine a ciel sereno, escono i twitter di Trump, che rimettono tutto in gioco.
 
due le ipotesi :
A) Che siano schermaglie negoziali
B) che sotto ci sia qualcosa di tremendamente serio, un vero e proprio stallo che potrebbe portare ad un fallimento delle trattative
 
Non so quale sia la verità, tuttavia propendo piu per la soluzione B.
Trovo che questa mossa di trump, cosi mediatica, sia segnale che la situazione è davvero critica : se ci fossero stati dei problemi gestibili, penso li avrebbero gestiti a porte chiuse.
Se Trump, cosi attento agli andamenti dei mercati, rischia un crollo del 5-10% degli stessi, forse vuole prepararli al peggio, salvo lasciare uno spiraglio aperto sotto forma di ricatto commerciale.
Penso inoltre che la Cina prenderà molto male questa iniziativa americana, e , dall alto della sua crescita del 6,7%, non si presterà facilmente a essere ricattata.
 
In ogni caso, trovo molto difficile che la situazione si chiarisca nel giro di poco : trovo inverosimile che domattina arrivi una smentita, e si passi dal rischio di fallimento,alla chiusura della trattativa. 
 
siamo tornati a prima del G20 di buenos aires di quest inverno, dove trump e xi si accordarono per sospendere i dazi e lavorare seriamente per un accordo.
I mercati, sbilanciati in modo monodirezionale verso un accordo, devono ora rapidamente riprezzare uno scenario che preveda un rischio bidirezionale.
 
Mi aspetto quindi che i mercati reagiscano ovviamente negativamente, e possano arrivare a perdere 5-6%, e forse anche di piu, soprattutto se nel corso dei giorni non arrivano spiegazioni di questo U-turn di trump
Ad aggravare il quadro dominato da una profonda incertezza si potranno aggiungere elementi tecnici  : mi riferisco per esempio al posizionamento short record sull indice VIX. Come successe l 5 febbr 2018, lo squeeze delle posizioni short provoco' un inpennata del vix che alimentò, in una spirale autoalimentantesi , una valanga di  vendita sugli indici Usa, e il Sp500 perse da 2820 a 2529 in sessioni, quasi l 11%.
 
 
Si potrebbe obiettare che Trump è sempre stato pro-mercati, quindi questa mossa risulta davvero strana.
Potrebbe essere strumentale a provocare un breve ribasso, che sarebbe comprato dai ben informati e produrrebbe la creazione di nuove posizioni short : quando le mani giuste hanno comprato, uscirebbero opportuni messaggi tranquillizzanti, e gli short creati sarebbero costretti a chiudersi , creando le condizioni per un movimento rialzista enorme.
 
Ci sta. Ed è anche possibile che questa manipolazione (ormai siamo abituati a cosi tante fake news che una in piu non mi sorprenderebbe affatto), riesca . Ma potrebbe anche essere un bluff che finisce male.
 
A sidney cono le 6,10 di lunedi mattina, alle 7.oo apre la borsa locale : vediamo come reagisce intanto questa borsa che dipende moltissimo dai commerci internazionali => errore, la borsa di sidney apre alle 10, ossia alle nostre 2 am.
La borsa di shanghai apre alle 9.30  . a shanghai sono le 4,10.  la borsa di singapore apre alle 9oo e sono le 4.10
La borsa di tokio apre alle 9.00 e ora sono le 5.10   (qui mentre scirvo sono le 22.10)
 
Mi sa che vedremo aprire prima il globes sugli indici Usa (primi scambi alle nostre 1.00) e sul dax/stoxx (primi scambi alle 2,15 am).
 
Concludo con un altra riflessione :se trump si comporta in modo cosi sbruffone e presuntuoso con la cina, che puo guardarlo dall alto di una crescita al 6.7%, di una banca centrale dipendente dal governo, non oso pensare cosa potrebbe fare in caso di negoziazione commerciale con l Europa... davvero non oso pensarci..
 
 
Inviato da Antonio Lengua il dom 05 maggio 2019 - 21:44:00 | Leggi/Invia Commenti:7 |Stampa veloce