Menù Principale
· Links
Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
News del 2019
LuMaMeGiVeSaDo
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 
 
Sondaggio

Questo è un esempio di poll - Ti piace il sito?

SI

NO

Questo sondaggio è riservato agli utenti registrati

Voti: 461
Sondaggi precedenti
Feed RSS
Le news possono essere distribuite con sistema RSS.
rss1.0
rss2.0
rdf
Seleziona Lingua


giovedì 07 novembre 2019
2143 ecco il motivo per cui trump non ha risposto

ecco il motivo per cui trump non ha risposto in modo esplicito confermando l accordo di eliminare i dazi, come indicato dalla cina stamattina :
 
Edward Lawrence @EdwardLawrence
22m
Chinese trade sources: #China wants all tariffs rolled back as phases of the #trade deals are completed. Those sources say the US offered to roll back some tariffs but want to keep majority in place until the Chinese reach certain milestones after the full trade deal is completed

WH Plan To Roll Back China Tariffs Faces Fierce Internal Opposition; No Final Decision Has Been Made Yet - RTRS Sources
 
gli indici si raggrennano un po : ES (il ticker dello sp500 future.. il miniSP) perde da 3097 a 3080, il tnote recupera 50 ticks dai minimi di sessione.
 
 
insomma, la strada è ancora tortuosa e le posizioni sono diverse.
L uscita di stamane dei cinesi mi da proprio l impressione di essere una mossa tattica per scoprire la seria volontà di trump di concludere un deal.
Come avevo scritto su twitter, si sono ribaltate le parti : prima era trump che conclamava a gran voce il deal con la cina, e i cinesi restavano silenziosi.
Ora i cinesi hanno preso loro il comando, e lanciano dei messaggi (come quello di stamattina) che rompono le fila all avversario Usa e metterlo in difficoltà : sono sempre dell idea che , dopo la mossa a sorpresa di maggio, la fiducia tra le due parti sia sempre molto bassa, che ci sia diffidenza, anche perchè la posta in gioco è altissima ricordiamolo. E' in gioco un bipolarismo tra l attuale superpotenza mondiale e quella che ambisce a rubarle il trono.
Inviato da Antonio Lengua il gio 07 novembre 2019 - 21:43:56 | Leggi/Invia Commenti:18 |Stampa veloce
1902 bonds bonds bonds

gli indici salgono, ma i veri volumi enormi continuano ad uscire dai bonds, e proseguono il trend che e' iniziato da qualche giorno (l avevo già segnalato due giorni fa).
 
il bund , che alla fine della sessione arriverà a scambiare quasi 1,1 mln di lots, è arrivato or ora a testare quel rendimento di -0.22 che si vede bene in questo chart postato originariamente due giorni fa
 
il tnote rende ora 1.96%, e il 2 anni rende 1.70, per uno spread 2-10 anni di 26bp.
ovviamente anche sul tnote i volumi sono enormi, oggi arriverà a scambiare quasi 2,4 mln di lotti sul future.
 
questi flussi in uscita sui bonds potrebbero riversarsi sugli indici, ma anche semplicemnte parcheggiarsi sulla parte piu breve della curva, accentuando questo movimento che si chiama bearish steepening.
 
di fronte alla possibilità di una ripresa nell economia mondiale, i fondi e le gestioni portano a casa i guadagni sui bonds, ma l impressione  è che questo movimento abbia preso l andamento di una vera e propria valanga, con un accelerazione da panic selling.
 
il rendimento del 10 anni usa sta avvicinandosi ad un area di resistenza che si colloca intorno al 2.04-2.07
ogni 0.01 di rendimento sono circa 8,5 ticks di prezzo, quindi 10 bp soo 85 ticks in decimali. Ora il tnote quota 128.15, e si potrebbe fermare in zona 127.30.
 
da notare oggi anche un comportamento particolare dello spread btp bund : ad un certo nella discesa, il bund ha accelerato molto , e il btp è rimasto indietro. Questo ha prodotto un restringimento anomalo dello spread, fino ad una differneza di prezzo di 26.70 - 26.60
Io ne ho approfittato comprando bund e vendendo btp.. dopo 1-2 ore lo spread è tornato in area 27.25, e ora quota 27.38.  Io ho chiuso bene il trade.
se ne giorni prossimi dovessero emergere comportamenti di questo tipo, il long bund short btp è un calcio a porta vuota.
ecco un chart dello spread aggiornato alla chiusura di oggi
 
 
i mercati stanno ribaltando quindi tutta l impostazione recessiva che ha caratterizzato i trend dal 5 maggio in poi.
scommettono su un trade deal che rimetta l economia mondiale in condizione di ripresa per il 2020.
I movimenti sulle varie asset classes sono qundi molto violenti.
Se dovesse andare delusa questa aspettativa, il rinculo sarebbe violentissimo.
 
 
Inviato da Antonio Lengua il gio 07 novembre 2019 - 19:02:56 | Leggi/Invia Commenti:5 |Stampa veloce
1416 cosa ci si aspetta dagli utili del Q4 in Usa ? +0.80%

ho letto questo interessante articolo del FT, in cui prevedono una crescita degli utili delle societè Usa di solo lo 0.8% nel quarto trimestre 2019.
La stima degli utili per il Q4 è progressivamente scesa, dal +7,2 di luglio, al 4.1% di inizio ottobre, e ora, quasi completate le comunicazioni trimestrali del Q3, è stata ulteriormete ridotta a 0.80%.
Per tutto il 2019 la crescita degli EPS sarà solo 1.3%
 
All'inizio del Q3, le società di previsione avevano abbassato violentemente le previsioni per gli utili nel Q3 a -2.2%,  e alla fine gli utili sono usciti migliori del previsto, ossia con una contrazione di "solo" 0.7% : questo ha permesso di guardare il bicchiere mezzo pieno (-07 è sempre meglio di -2.2, della serie "meglio spaccarsi una tibia che prendersi una coltellata in pancia") e , aiutati dalla liquidità della fed e dai tweet di trump, portare gli indici a nuovi massimi storici.
 
Inviato da Antonio Lengua il gio 07 novembre 2019 - 14:16:30 | Leggi/Invia Commenti:8 |Stampa veloce
1303 Rate of change del dax, 61 giorni, dal 2000 in avanti

su richiesta di un caro amico, sono andato a calcolare il rate of change del dax a partire dal 15 agosto 2019, quando ha toccato il minimo dell anno.
Sono peraltro 61 sessioni, quindi interessante perchè il calcolo ci porta al trimestre.
 
ecco il risultato :
 
il chart parte addirittura dal 2000, qundi rappresenta 20 anni di dax.
Un periodo piuttsto lungo.
 
come vedete , l estensione raggiunta oggi, ossia +16.60% calcolata sul Hihgh a 13300, è significativa anche in un orizzonte cosi lungo.
 
Notate come nel passato estensioni al rialzo molto forti sono avvenute sempre dopo picchi violenti, in cui le discese erano state di piu del 25-30% .
Quindi si spiegano piu facilmente rimbalzi cosi intensi, dopo aver toccato dei low cosi profondi.
 
L ultimo intenso rally si ebbe a gennaio 2015, quando la Bce lancio il QE 1.
 
 
Inviato da Antonio Lengua il gio 07 novembre 2019 - 13:03:40 | Leggi/Invia Commenti:5 |Stampa veloce
1048 potrebbe arrivare una doccia fredda se questa news fosse vera

potrebbe arrivare una doccia fredda se questa news fosse vera :
 
pare che i media occidentali abbiamo dato un interpretazione sbagliata ai comunicati cinesi.
l eliminazione delle tariffe è la conditio sine qua non per  i cinesi, ma non è stata già concordata con gli usa.
 
 
=============
 
leggete anche questo
 
============
 
 
questo è quanto scriveva due giorni fa il direttore del global times
LINK https://twitter.com/HuXijin_GT/status/1191714150994472962
 
To reach a deal, China and the US must simultaneously remove the existing additional tariffs at the same ratio, which means that tariffs to be removed should be in proportion to how much agreement has been reached.
 
che è esattamente quanto ha ripetuto oggi il portavoce cinese.
 
Già mi piacciono poco i mercati news driven..
Se poi , oltre ad essere news driven, si scopre che reuters traduce malamente i comunicati stravolgendone il senso, allora bisogna preoccuparsi seriamente.
Ho iniziato a seguire su tweeter questo contributore , che pare essere piu obiettivo : @HenryYinCNA
 
 
=====
 
in ogni caso il movimento è iperesteso :
questo è l aggiornamento del chart del dax daily, con l rate of change a 23 sessioni che ho iniziato a chartare da lunedi scorso.
 
con il h di oggi a 13298 siamo a +11.20% di rally in 23 giorni, ossia il quarto piu alto rally da fine 2014.
Inviato da Antonio Lengua il gio 07 novembre 2019 - 10:48:06 | Leggi/Invia Commenti:3 |Stampa veloce
903 potrebbe essere la giornata del buying climax questa.

da tanto non vedo volumi cosi forti prima delle 9oo, e questo su tutte le asset class.
tra i volumi altiissimi e la price action cosi estrema, potrebbe essere la giornata del buying climax questa.
Inviato da Antonio Lengua il gio 07 novembre 2019 - 09:03:31 | Leggi/Invia Commenti:23 |Stampa veloce
851 continuano a uscire dichiarazioni dal ministro del commercio cinese

continuano a uscire dichiarazioni dal ministro del commercio cinese

#CHINA'S COMMERCE MINISTRY: The amount of tariff relief that would come in the 1st phase, set to be signed in the coming weeks, would depend on the content of that agreement; The two sides had “constructive talks” in the past two weeks
 
 nonvoglio sbilanciarmi con dei ragionamenti complessi e fin troppo astratti ma da questa dichiarazione mi pare che tutto dipende dal "content of that agreement"
 
intanto, con lo spike fino a 274, il dax sta cominciando a riempire con riferimenti di prezzi questa area che non veniva trattata da fine 2017.
Io avevo trovato delle resistenze a 283 e 314 con i miei algoritmi.
Inviato da Antonio Lengua il gio 07 novembre 2019 - 08:51:08 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce
826 dichiarazioni cinesi

Chinese Commerce Ministry: China And US Have Agreed To Cancel Existing Tariffs In Different Phases
-If China And US Reaches Phase 1 Trade Deal, Both Sides Must Cancel Existing Tariffs At The Same Time, With The Same Proportion Based On Agreement
 
questa news spinge al rialzo gli indici : dax aggiorna i massimi dell anno e attacca la zona 13200 , importante resistenza sul daily..
ES rompe il 3080 (3084 ora)
Inviato da Antonio Lengua il gio 07 novembre 2019 - 08:26:36 | Leggi/Invia Commenti:4 |Stampa veloce
810 dati macro di oggi

la settimana si conclude senza fuochi di artificio dal lato dati macro.
infatti oggi iniziamo con un dato tedesco, piu debol del previsto
German Industrial Production SA (M/M) Sep -0.6% (est -0.4%, prev 0.3%)
-German Industrial Production WDA (Y/Y) Sep -4.3% (est -4.4%, prev -4.0%)
 
in mattinata ci sono asta di titoli di stato :
 
aste di titoli spagnol a 3 5 10 anni alle 1030.
aste di titoli francesi a 10 anni
 
alle 13oo la riunione della BoEngland, riunione per la quale non ci sono aspsettative particolari

nel pomeriggio non c'è niente  (tranne i soliti jobless claims weekly)
nella notte la bilancia commerciale cinese
Domani ci sono un po di dati europi, ma ninete di particolare, e in Usa solo il michigna consumer confidence preliminare.  
 
TRADE DEAL SPOSTATO (A INIZIO DICEMBRE ??)
Overnight gli indici asiatici sono in modesto ribasso, direi una riflessione sul recente rally alla luce dei ritardi che si stanno verificando nel trade deal. Non solo a riguardo della location ma anche dei termini  del sospirato accordo.
la cina, come sapete , chiede che non solo non vengano applicati nuovi dazi ma anche che i dazi aggiunti in questi mesi siano tolti.
 
I mercati, a giudicare dalla reazione di ieri alla news dello slittamento a inizio dicmbre, vogliono continuare a credere che il deal ci sarà e richiederà solo ulteriori due settimane. E' certo che pero' man mano che i mercati salgono nell attesa, il rischio di una delusione cresce : i mercati arrivano a questo evento posizionati "long" senza il minimo dubbio, e questo li rende vulnerabili sia a delusione ex.ante  sia a prese di profitto ex-post nel caso che i dettagli del deal non siano quelli sperati e/o promessi.
Per ora comunque non ci sono segnali di inversione, se non un rallentamento nel momentum ascendente.
Inviato da Antonio Lengua il gio 07 novembre 2019 - 08:10:14 | Leggi/Invia Commenti:1 |Stampa veloce