Menù Principale
· Links
Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
News del 2021
LuMaMeGiVeSaDo
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930 
 
Sondaggio

Questo è un esempio di poll - Ti piace il sito?

SI

NO

Questo sondaggio è riservato agli utenti registrati

Voti: 490
Sondaggi precedenti
Feed RSS
Le news possono essere distribuite con sistema RSS.
rss1.0
rss2.0
rdf
Seleziona Lingua


martedì 21 settembre 2021
2233 tra le possibili chiiusure di oggi, stasera gli Usa hanno fatto una delle chiusure meno brillanti, Ma conta solo la Fed domani..

gli Usa chiudono appena sotto supporti che ho individuato a 4334 e 14980, Es e Nq.
Sono supporti creati durante il sell off di ieri, ribaditi in chiusura con spike di volumi e testati nella notte, da cui poi è partito il rally fino ai massimi della sessione di oggi.
Non è chiusura esageratamente bearish, sia chiaro. Ma è una delle peggiori price action che avrei potuto immaginare oggi , considerando anche il rally delle borse europee,
Comunque poco puo dirci la sessione di oggi, stante il fondamentale appuntamento di domani del FOMC : domani lo scenario puo essere rovesciato completamente, sia al rialzo che al ribasso.
Quindi archiviamo questa giornata di attesa, e prepariamoci per un'altra sessione di attesa , fino a domani sera alle 20oo, pronti ad analizzare la reazione dei mercati alle decisioni della Fed.
Buona notte
Inviato da Antonio Lengua il mar 21 settembre 2021 - 22:33:45 | Leggi/Invia Commenti:3 |Stampa veloce
1416 rimbalzo degli indici oggi, ma lo scenario punta ad un incremento dell entropia sempre piu frequente

dopo il sell off di ieri, stamattina un po di recupero.
Dax sale di 350 punti, 2.5% circa.  Stoxx recupera la stessa percentuale (100 punti), il nasdaq da 14807 a 15150 (350 punti, 2,5% come gli europei), ES da 4294 a 4380, 86 punti , 2%.

i volumi sono inferiori a quelli della discesa, ma questo non è una novità, mi sarei molto stupito se fossero stati maggiori.
Per ora il pattern è quello visto normalmente nei giorni successivi ad una discesa importante.
Si tratta di capire se continuerà , evolvendo in una V, oppure se assumerà le caratteristiche di una flag di conferma del movimento discendente.

Sono piu propenso alla seconda soluzione : la preparazione della discesa (dopo 30 sessioni di laterale sui massimi, con volumi molto bassi), la stagionalità, le scosse al ribasso preparatorie (in particolare il sell off del dax di inizio settembre con volumi monster), la rottura al ribasso di importanti canali rialzisti iniziati 10 mesi fa sono alcune motivazioni.

Noto inoltre che i mercati entrano facilmente in una fase di entropia : i sell off sono molto intensi, e catalizzano volumi altissimi.
Le news uscite per questo ultimo sell-off sono delle scuse : da mesi la situazione di Evergrande era palese.
Addirittura, scovando in rete gli articoli di inizio agosto, ho scoperto che  il 12 agosto sul titolo evergrande c era il 21% del flottante in posizioni short.
. https://www.2iqresearch.com/blog/short-selling-report-china-evergrande-group-2021-08-12
La news che sta scuotendo i mercati EU e USA era perfettamente saputa in cina.
Se si tratta di una scusa. allora tutta la fase di massimi di agosto, che secondo me è una lunga distribuzione, è stata curata da mani primarie che sfruttano queste occasioni di turbolenza per spostare progressivamente l equilibrio dei mercati a livelli sempre inferiori. La mano primaria ha distribuito e ora progressivamente spinge al ribasso.

Parlavo di tendenza all'entropia : siamo ben lontani da quelle fasi di equilibrio autosostenibile che caratterizza gli scenari "goldilocks" di alcuni anni fa.
Le banche centrali isolano i mercati dagli effetti dell'inflazione (scalpitante sia a livello consumer che ingrosso e produzione) frenando i rialzi dei titoli di stato.
I bassi rendimenti dei titoli di stato rendono interessante il rendimento offerto dagli indici azionari, che beneficiano del TINA (there is no alternative) e FOMO (fear of missing out) : questo ha prodotto flussi enormi di sottocrizioni di ETF e Fondi azionari a luglio e agosto da parte degli investitori retails.
Il problema , che le banche centrali non possono risolvere, è la compressione degli utili delle aziende : schiacciate tra l incudine e il martello, ossia tra aumenti di costi (salariali, trasporti, materie prime, che stanno viaggiando a livelli del 11-13% ovunque) e iimpossibità di passare al consumatore questi aumenti, hanno ampiamente alle spalle il picco di earnings e revenues, toccato nel Q2.
Gli azionari non possono piu contare sull'espansione dei multipli, già a livelli esagerati (vedi dichiaraizoni di Williams : asset prices are very high) e piuttosto devono scontare ricavi in riduzione (vedi slowdown economico sia in EU che inUsa ormai acclarato da almeno 3mesi).  Inoltre , a breve, il governo US si troverà a dover aumentare la corporate dax, acapital gain, e tassare i buybacks per finanziare una imponente manovra redistributiva.
Aggiungiamo il debt ceiling (un non-problema in realtà ma che potrebbe generare del nervosismo) , e il cocktail per giustificare rapidi aumenti di volatilità , tempeste di entropia, ci sono tutte.

Abituiamoci quindi a vix stabilmente sopra il 20, con puntate a 30 o piu, a swing intraday superiori alla media di agosto, e a  volumi che dal nulla entrano a spingere i mercati.
Tra 20 giorni inizierà l earning season : toccheremo con  mano gli utili di questo trimestre, confrontandolo con il picco del Q2. Sarà interessante scoprire se gli utili sono piu alti o inferiori rispetto a quello incorporato nei prezzi di inizio luglio : ES quotava mediamente intorno a 4350, mentre dal 10 al 25 luglio uscivano tutte le trimestrali, e mentre l economia Usa era ancora prevista salire del 8.5% (ora prevista sotto il 5%). ES ora quota 4380 : sono livelli compatibili con l aumento dell inflazione, compressione degli utili, e slowdown economico ?? vedremo...
 
Inviato da Antonio Lengua il mar 21 settembre 2021 - 14:16:11 | Leggi/Invia Commenti:9 |Stampa veloce
Categorie News