Menù Principale
· Links
Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
News del 2021
LuMaMeGiVeSaDo
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
 
Sondaggio

Questo è un esempio di poll - Ti piace il sito?

SI

NO

Questo sondaggio è riservato agli utenti registrati

Voti: 490
Sondaggi precedenti
Feed RSS
Le news possono essere distribuite con sistema RSS.
rss1.0
rss2.0
rdf
Seleziona Lingua


giovedì 14 ottobre 2021
745 cos è successo ieri (analisi intermarket , correlazioni passate, posizionamento) e cosa mi aspetto nei prox giorni

nelle ultme settimane le correlazione tra asset class sono state le seguenti :
salgono i rendimenti sui titoli di stato > si rafforza l euro > scendono gli azionari, soprattutto i rate sensitivi > salgono i bancari (per curva piu ripida sui titoli di stato)

I movimenti avvenivano non sempre nell ordine in cui ho scritto, ma questi erano i temi.

Siamo arrivati agli attesissimi CPI di ieri dopo un brutto NFP , che fa temere un rallentamento economco.
  1. Il long USD era arrivato ad un importante resistenza (dollar index 94.50) con elevato posizionamento long USD
  2. il bund era su un doppio massimo di rendimento 2021 a -0.07%
  3. il tnote sul target della proiezione del rettangolo 1.12=>1.38,ossia 1.64 e il posizionamento degli speculatori era molto esposta sullo short tnote
  4. le azion bancarie hanno segnato un doppio massimo annuale, sia in eu che in Usa

i CPI di ieri hanno confermato la visione di alcuni membri FED e di molti CEO di aziende Usa : l inflazione NON è transitoria, tuttalpiu episodica, e non si sa quanto durerà
Inoltre la Fed NY ha confermato che le aspettative dei consumatori cominciano a disancorarsi fino a 3 anni.
    . https://www.zerohedge.com/markets/fed-losing-control-consumers-inflation-expectations-hit-new-all-time-high

I mercati stanno iniziando a prezzare quindi un vero e proprio errore di politica monetaria Usa (la FED ha sottovalutato l inflazione..) e che il tapering sarà piu rapido e un rialzo dei tassi sarà piu vicino.

Questo si è sommato ad una reazione tecnica sui posizionamenti troppo pesanti su acune asset class.
Quindi :
  1. la parte breve della curva Usa (2-3 anni) è salita, per prezzare un maggior rischio di rialzo di tassi nel 2022.(come indicato dalla scarsa partecipazione di esteri all asta dei 3 anni di martedi)
  2. La parte lunga della curva è scesa (rally prezzo tnote) e ha prezzato il rischio di una recessione (la recesione produce un flattening delle curve). Il rally  è stato amplificato dalla chiusura degli short eccessivi.  Mi aspetto che se si conferma una certa forza dell economia Usa, riprenda il movimento al rialzo deie rendimenti anche sulla parte 10yr, con rottura del 1.64 e target 1.75 - 2.00%. Se invece continuassero a uscire dati macro brutti, allora il rendimento scenderà verso 1.50-1.40
  3. il dollaro avrebbe dovuto salire (i rendimenti a 2-3 anni sono saliti), ma qui sono partite ricoperture di short +  ha vinto la correlazione delle settimane precedenti (salgono i rendimenti, sale il dollaro, e viceversa... quindi scendono i rendimenti, scende il dollaro). Mi aspetto che il usd riprenda a salire e l dollar index spacchi il 94.50 a breve.  C'è ovviamente una componente di "paura di recessione" che lavora...
  4. le azioni bancarie (titoli ciclici) hanno stornato, seguendo la discesa dei rendimenti dei bonds e la paura che una recesione faccia emergere non performing loans nei bilanci.

gl indici hanno avuto la reazione piu sbagliata : hanno visto scendere i rendimenti, indebolirsi il dollaro e sono saliti. In realtà , sia che ci sia un errore di politica monetaria (quindi il rialzo sia piu vicino e il tapering piu intenso), sia che inizi una recessione (o meglio stagflazione), gli indici dovrebbero scendere.   La relazione "tanto peggio tanto meglio" (in inglese bad news good news) non ha piu senso ora : è stata una reazione tipica di tutti i mesi passat, anzi anni passati, ma con le banche centrale in un vicolo cieco, non ci si puo aspettare una continuazione delle politiche ultraespansive come nel passato (siamo arrivati al capolinea!).
Quindi mi aspetto che dopo questo blip in su, ricomincino a scendere , con un momentum in accelerazione amplificato da una probabile earning season deludente.

DOmani i retail sales usa ci diranno la capacità di spesa dei consumatori, che , nella formazione del PIL usa, contano per il 70% !
Inviato da Antonio Lengua il gio 14 ottobre 2021 - 07:45:18 | Leggi/Invia Commenti:29 |Stampa veloce
Categorie News