Menù Principale
· Links
Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
News del 2020
LuMaMeGiVeSaDo
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930 
 
Sondaggio

Questo è un esempio di poll - Ti piace il sito?

SI

NO

Questo sondaggio è riservato agli utenti registrati

Voti: 470
Sondaggi precedenti
Feed RSS
Le news possono essere distribuite con sistema RSS.
rss1.0
rss2.0
rdf
Seleziona Lingua


giovedì 19 marzo 2020
945 calma e gesso : non è la fine del mondo.

cerchiamo di ordinare i pensieri in questo tumulto e panico mondiale.

iniziamo con dei punti fermi sull EVOLUZIONE SANITARIA

in tutto il mondo sono state attuate forme di social distancing molto cogenti.
Esperienza dimostra che queste hanno effetto nel contenere la diffusione. Molti si sono ammalati e stanno facendosi la malattia a casa. Molti l hanno già fatta e non lo sanno neanche. Il 10% degli infetti (ma forse di meno, dato che il numero complessivo degli infetti è molto superiore ai tamponi positivi) richiede un trattamento ospedaliero di terapia intensiva o sub-intensiva, e spesso riesce a guarire.
==> Nuovi protocolli di cura sono in fase di sperimentazione (i primi risultati in italia da una sperimentazione scientificatocilizumab previsti entro 15 giorni, altri farmaci , remsedivir si dimostrano molto proettenti)
==> Stanno iniziando i primi test del vaccino sull'uomo.
E' probabile che nel giro di 6-8 mesi la guerra contro il covd sarà vinta.
L'italia guida le statistiche : i prossimi 10 giorni saranno molto importanti per giudicare l'efficacie delle mosse promulgate l'11 marzo.

se il mondo si fermasse davvero per 1-1.5 mesi, la curva di contagi mondiale si appiatterebbe.
E' probabile che cio' accada in europa entro metà-fine aprile.

E ALLORA PERCHè I MERCATI SONO IMPAZZITI ??
I mercati sono in fibrillazione : le oscillazioni sono diventate violentissime negli ultimi 3-4 giorni, a testimonianza di flussi enormi di chiusura posizioni per fronteggiare riscatti.
Si è creato un circolo vizioso, come accade normalmente : aumentano le vendite => sale la volatilità => vari mercati vanno in stress e diventano disfunzionali => aumentano le vendite sugli assets non correlati per fare cash =>.., ecc.

Gli indici , come i corporate bonds, hanno accusato forti perdite (-30 nasdaq -42% dax -33% es).
Ieri abbiamo anche assistito al rischio di una ripetizione in europa della crisi sovrana con il btp a 300 bp di spread! ma oggi questo shock è già totalmente rientrato : enorme nervosismo, che produce una risposta da parte della BCE.

I DANNI CI SARANNO, MA SARANNO TEMPORANEI.

I danni all economia saranno notevoli (aumento disoccupazione, fallimenti, ecc), ma temporanei, per due motivi :
1) come dicevo sopra, nel giro di alcuni mesi il virus sarà contenuto (forse basteranno alcune settimane per i paesi piu in avanti per vedere la luce in fondo al tunnel, generando una ripresa della fiducia a livello mondiale)
2) sono stati implementati stimoli monetari e fiscali che attutiscono l'impatto economico di questo shock e creano le basi per una rapida ripresa successiva.
3) Il tasso di mortalità è alto rispetto all'influenza (2% vs 0.1) ma non è in grado di creare una crisi umanitaria di proporzioni esagerate. La mortalità si concentra nelle persone > 75 anni, prevalentemente maschi, con 1 o piu patologie pressistenti (con tre patologie preesistenti, la probabilità di morte è > 50%, fonte protezione civile, conf stampa di ieri). Viene attaccata solo molto marginalmente la forza lavoro giovanile o matura.

COMPITO PRINCIPALE E' EVITARE UN TRACOLLO FINANZIARIO PER UNWINDING DI POSIZIONI

Compito fondamentale dei regulators è ora evitare l avvitamento della finanza : anche qui bisogna appiattire la curva dei contagi (ossia dei riscatti), fornendo dei finanziamenti ponte a chi ha bisogno di liquidità.
Ridurre la volatilità e stabilizzare i mercati sono le priorità.

alcuni fondi salteranno, cosi come alcune aziende falliranno, è ovvio. ma questo è già incorporato nella discesa del -30%/-40% degli indici

occorre aspettare ancora qualche giorno.
I mercati guardano avanti, ma se qualche fondo è costretto a vendere ora, e non puo evitarlo, deve vendere, e basta.  Gli aiuti della FED non possono sicuramente arrivare a tutti indistantemente e nello stesso istante, quindi molti si troveranno nella necessità di liquidare.
A fronte di queste vendite forzate, altri attori, senza questi problemi, si faranno avanti, prima timidamente poi sempre piu convinti, a rilevare gli asset liquidati.
Quando ci vorrà ? non saprei dirlo ma posso notare dei profondi cambiamenti nella dinamica dei volumi....  =>

=> CI SONO GIà DEI SEGNALI DI RIDUZIONE DI STRESS : CROLLO DEI VOLUMI SUGLI INDICI EUROPEI E  SU ALCUNI INDICI USA.
Intanto sto  già rilevando delle anomalie : mi riferisco alla riduzione dei volumi trattati sugli indici europei. Resta alta la volatilità ma i volumi scendono.
Secondo me si tratta di un segnale incoraggiante.
Nella discesa dai massimi, abbiamo visto molte sessioni consecutive con volumi monster.
L ultima sessione con volumi alti su dax e stoxx è stata il 12 marzo : i livelli marcati sono stati 9100-9300 e 2530 sullo stoxx. Questi sono livelli molto importanti, che fermeranno il rialzo, ma, se rotti, bisogna andare long
Dai miei grafici, risulta invece che  ES (sp500 mini future) è piu sotto stress:  ha sviluppato quest settimana volumi enormi in zona 2410-2430. Una chiusura sopra questo livello, con riduzione del VIX (non basta per un paziente alzarsi in piedi e fare qualche passo dopo essere stato allettato per molti giorni, ma la febbre deve scendere un po'..) è il prodromo per un recupero notevole fino al 2700.
Il nasdaq ha visto i volumi letteralmente crollare :è evidente che QUI non ci sono state liquidazioni ulteriori. Quando dico crollare, voglio dire che i volumi sono scesi del 70% rispetto ai picchi delle prime onde di discesa di fine febbraio.
Il DJ ha un andamento simile al nasdaq : dal 6 marzo in poi i volumi sono andati progressivamente riducendosi , fino ad arrivare alla metà ..

Una precisazione fondamentale : quando parlo di volumi non mi riferisco ai volumi a fine giornata. Quelli possono essere falsati dalle numerose fasi di sospensione di mercati, che sono arrivate a fermare la trattazione per 7-10 ore nella sessione notturna. Ho altre metriche piu' precise che prescindono da questi interventi dei cirbuit breakers.

I trend ribassisti possono fermarsi con un selling climax di proporzioni bibliche (come accadde nel marzo 2009) oppure con un rounding bottom : in questo caso, i volumi accelerano nelle prime fasi di discesa, poi nel bottom ci sono scossoni di assestamento ma i volumi non accompagnano piu, i flussi in lettera si esauriscono e infine i volumi riprendono a aumentare quando i prezzi salgono.
Potremmo essere in questo scenario.


Inviato da Antonio Lengua il gio 19 marzo 2020 - 09:45:47 | Leggi/Invia Commenti:68 |Stampa veloce