Menù Principale
· Links
Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
News del 2022
LuMaMeGiVeSaDo
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 
 
Sondaggio

Questo è un esempio di poll - Ti piace il sito?

SI

NO

Questo sondaggio è riservato agli utenti registrati

Voti: 491
Sondaggi precedenti
Feed RSS
Le news possono essere distribuite con sistema RSS.
rss1.0
rss2.0
rdf
Seleziona Lingua


mercoledì 27 ottobre 2021
1634 BoCanada conclude il QE e preannuncia rialzi di tassi piu rapidi

movimenti monster oggi sui bonds, con volumi record.
I volumi erano già alti nella mattinata, con rendimenti in discesa e prezzi in salita un po su tutti i bonds.
il rebalancing di fine mese, dopo un ottobre pesantissimo per i prezzi dei bonds, ha sicuramente giocato un suo ruolo.

Alle 16 è uscita la bank of canada, con una decisione molto hawkish : azzera gli acquisti di titoli di stato, e ora compra solo per reinvestire,
Segnala anche che il sentiero di rialzi di tassi sarà piu rapido del previsto.

Motivazione  : l economia canadese è molto forte (fin troppo, a rischio di surriscaldamento). L inflazione galoppa, la disoccupazione è bassa.
The Bank projects global GDP will grow by 6½ percent in 2021 – a strong pace but less than projected in the July Monetary Policy Report (MPR) – and by 4¼ percent in 2022 and about 3½ percent in 2023.
The Bank now forecasts Canada’s economy will grow by 5 percent this year before moderating to 4¼ percent in 2022 and 3¾ percent in 2023.
Demand is expected to be supported by strong consumption and business investment, and a rebound in exports as the US economy continues to recover.
 the main forces pushing up prices – higher energy prices and pandemic-related supply bottlenecks – now appear to be stronger and more persistent than expected

L inflazione non è quindi solo un problema di supply, ma anche di demand : quindi un rialzo dei tassi ci sta .
. https://www.bankofcanada.ca/2021/10/fad-press-release-2021-10-27/
I tassi a due anni canadesi sono schizzati al rialzo, +24 bp, da 0.86 a 1.10%, il doppio dei due anni Usa.
La prima reazione dei titoli Usa sull annuncio è stata al ribasso : i decennali sono scesi da 131 a 130.55 (ora 130.80) con volumi altissimi (siamo al 97%ile).
Queste decisioni monetarie sono dei veri e propri shock : difficile immaginare che la FED mercoledi prossimo sia dovish !

gli indici reagiscono in ritardo, compresi come sono nelle trimestrali. Ma , sia pure con ritardo, sentiranno questi shock monetari ; le banche centrali rientrano dalla fase iperespansiva, e iniziano a alzare i tassi.
La BoEngland del4 novembre sarà un altro shock probabilmente.
Inviato da Antonio Lengua il mer 27 ottobre 2021 - 16:34:54 | Leggi/Invia Commenti:10 |Stampa veloce
Categorie News