Menù Principale
· Links
Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
News del 2021
LuMaMeGiVeSaDo
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930 
 
Sondaggio

Questo è un esempio di poll - Ti piace il sito?

SI

NO

Questo sondaggio è riservato agli utenti registrati

Voti: 486
Sondaggi precedenti
Feed RSS
I commenti possono essere distribuite con sistema RSS.
rss1.0
rss2.0
rdf
Seleziona Lingua


1143 abstract del morning meeting youtube di stamattina

Morning Meeting “The Hawk Trader”
Abstract – 09/03/2021

    Dati Macro: Molti indici sulla produzione in Europa, Aste negli USA, CPI Cina nella notte
    Bonds: tNote ribassista. Nuovo contratto Bund in movimento
    Azionario: ieri pomeriggio volumi e flussi continui del DAX. Trend rialzista. Verifiche oggi e domani
    Commodities: OIL e Copper sempre molto attivi
    Valute: Euro con volume alto e direzionalità al rialzo alle 7.30

Analisi Intermarket – tramite “Heat Maps”

Dax: dopo ieri si presenta leggermente con un po' meno volatilità e movimento
Stoxx: attivo con volumi e true range alti
NQ, DJ attivi con volumi elevati
BUND: TR 94%, Vol in media
tNote: molto attivo con direzionalità in rialzo e TR elevato
In questo momento, abbiamo tutti i 16 mercati in osservazione molto attivi, inclusi commodities ed Euro

Si prefigura una sessione dinamica


Dati Macro:
Mattino: Trade Balance Tedesco, Produzione industriale Italiana, (ieri Tedesco peggiore delle attese), Cambio dell’occupazione dovrebbe restare stabile (blocco licenziamenti in tutta Europa),
Pomeriggio: Asta 3 anni USA alle 19.00
Domani: Asta decennale USA, CPI USA
Se ci saranno buchi nella richieste d’Asta, possono prefigurarsi crolli (es. 7 anni del 25 febbraio)
Notte: CPI Cina (indici attualmente al ribasso, SSEC -1,82%, CSI300 -2,15%, SZSE -3,23%)
Giovedì: Asta trentennale USA



Azionario
DAX: Il movimento di ieri più interessante è stato su DAX. Dalle 15.00 (iniziato anche poco dopo le 14.30) abbiamo avuto movimento potente al rialzo, con sovraperformance su tutti gli indici europei. Rottura max precedenti con accumulo volumi altissimi (tot oltre 100000 lotti). Staccato con forza sia gli altri indici europei che USA (scivolati sul finale). E’ un movimento anomalo da analizzare attentamente. Volumi sottostanti così importanti devono avere coralità, decisione, robustezza dei flussi, tipicamente rara. E’ un movimento controllato e deciso che spinge il DAX al rialzo con flussi continui.
L’ultimo rally di portata simile come decisione risale al 9 novembre con notizia Pfizer su vaccini. In questo caso senza notiziee specifiche abbiamo qualcosa di più particolare.

SPREAD DAX/ES (S&P):
dopo un periodo di perdita di forza relativa (dal 3,744 del 9 novembre a 3,54 a fine febbraio) il DAX ha cominciato a recuperare arrivando a 3,75; ieri, partendo dopo ritracciamento, da 3,65 è risalito fino a 3,76 rompendo livelli importanti di resistenza (su volume profile) a 3,67 e 3,71.

La chiusura del DAX di ieri è quindi importante non solo per la rottura dei massimi, quanto anche perché supportato da volumi enormi e perché la rottura è avvenuta anche sullo spread vs S&P. (rispetto a chiusura si alta di venerdì ma con 15% di volumi in meno). Prossimo step a 3,82. Poi zona 3,97/4,00 (ad epoca presentazione recovery fund 2020)
STOXX: ben posizionato. Rotti i max ai livelli di “pfizer”. Zona importate volumi a 98,63. Se superato vediamo una zona di scarsità di volumi e potrebbe essere attratto magneticamente verzo zona del 104.

DAX: valutare di comprare ad ogni storno. Non lasciarsi intrigare da posizioni al ribasso con tentativo di mediare. Oggi e domani verificheremo movimento di ieri.

Livelli importanti di operatività per oggi:
Supporti: 14354; 14300; 14325/327; 14229/241
poi grossa zona senza volumi tra 14100/200


NQ: chiusura brutta di ieri -2%
S&P: chiusura nel terzo inferiore e stazionario
DJ: sorpresa di buona tenuta con volumi elevati. In controtendenza vs NQ
Russell: comportamento simile a S&P


Fixed Income:
•    tNote: sempre sui minimi dal 25 febbraio (flop asta 7 anni) e ieri ha segnato un ulteriore doppio minimo. Eccesso di posizionamento ribassista. Probabile consolidamento nei prossimi giorni con eventuale rimbalzo o laterale ribassista. (le aste di oggi domani e dopodomani daranno sentore del tipo di movimento). Attuale tasso di rendimento a 1,60 (target a 2% circa da analisi grafici di presenza minimo del 06/2019 e pull back massimo del 03/2020. Fino a questo livello si prevede che non ci saranno cambi di policy effettive.

•    Bund: PoC (livello volimi) preciso a 171,16 venerdì riconfermato da max di ieri. Il superamento dello stesso può dare adito a salita.

•    BTP: no news nel breve.



Domande e Risposte:
1) come mai non prendi in considerazione la frequenza nei volumi Intendo dire : sviluppare 20k contratti in 1 minuto non è come sviluppare 20k in 3h
R: la frequenza dei volumi sta alla base delle analisi attuali. Abbiamo tre metriche di volumi distinte in termini di tempo (frequenze) e confronto delle stesse su periodi paralleli (es. 20 sessioni, 80 sessioni, 2y, 4y). Riferimenti per approfondimento sul sito http://www.thehawktrader.com/page.php?61 in particolare si suggerisce il tutorial 6.


2) il Btp può recuperare anche se tNote salirà di rendimento ancora?
R: lo speriamo. Elementi interessanti per la sovraperformance del BTP sono potenzialmente correlati a forza del DAX. Inoltre poniamo attenzione al recovery plan italiano delle prossime settimane


Altri appuntamenti “The Hawk Trader”:
•    mindfulness for traders – diretta youtube: oggi 9 marzo ore 18.00
Inviato da Antonio Lengua il mar 09 marzo 2021 - 11:43:54 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce

Devi essere loggato per inserire commenti su questo sito - Per favore loggati se sei registrato, oppure premi qui per registrarti