Menù Principale
· Links
Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
News del 2020
LuMaMeGiVeSaDo
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30 
Sondaggio

Questo è un esempio di poll - Ti piace il sito?

SI

NO

Questo sondaggio è riservato agli utenti registrati

Voti: 481
Sondaggi precedenti
Feed RSS
I commenti possono essere distribuite con sistema RSS.
rss1.0
rss2.0
rdf
Seleziona Lingua


834 indici europei recuperano in forza relativa sugli Usa

Nella notte sia Usa che europa hanno messo a segno un rally, di 0.5% sugli Usa, e piu forte in europa (+1%).
Stamattina troviamo il dax vicino a 11900, in recupero completo del sell off violento di martedi scroso (quando con un volumie altissio di 160k lots ea sceso da 11900 a 11450).
Lo stoxx sta recuperando ancora di piu.
 
Negli ultimi due giorni, gli indici europei stanno recuperando in forza relativa rispetto agli usa.
Questo trend è piuttosto interessante.
Il dax era arrivato venerdi, sul minimo, a segnare undoppio minimo nello spread vs es : il low degli ultimi 15 anni fusegnato il 19 marzo, in piena marea covid, a 3.47. Venerdi è arrivato appena sopra 3.48.
Da li, sono iniziate ricopertura sugli indici europei, sia dax che stoxx, e ora lo spread dax/quota 3.58 : quasi 35 i recupero di forza relativa non è poco..
 
motivi?
sicuramente un motivo tecnico, il doppio minimo citato.
Poi probabilmente una visione piu critica sul quasi ineluttabile peggioramento della crisi covid in Usa : ieri è uscito un analisi di Goldman sachs sull evoluzione della pandemia in Usa con le temperature in discesa. Quello che stiamo passando in europa impallidisce, al confronto di quanto ipotizzano accadr nelle prox settimane in usa,..
Un altro motivo potrebbe essere una riduzione del "long Biden" : non basta vincere il voto popolare per arrivare alla casa bianca. Un vantaggio sul voto popolare di 5-6% non è sufficiente, e biden guida alcuni swing states con % inferiori al 5%.

Il recupero in forza relativa degli indici EU puo proseguire: solitamente sono trend non creati da qualche algo isolato, ma frutto di riposizionamenti di medio-lungo termine da parti di real money finali.
Quindi su un eventuale/possibile scrollone ancora degli indici europei, c'è da comprare in spread il dax sotto 3.50.

Gli indici Usa hanno di fronte questo appuntamento fondamentale di stanotte.
Solo nei prossimi giorni, a elezione avvenuta e (speriamo) con i risultati definitivi, potremmo delineare gli scenari da qui a fine anno.
Inviato da Antonio Lengua il mar 03 novembre 2020 - 08:34:09 | Leggi/Invia Commenti:0 |Stampa veloce

Devi essere loggato per inserire commenti su questo sito - Per favore loggati se sei registrato, oppure premi qui per registrarti