Menù Principale
· Links
Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
News del 2019
LuMaMeGiVeSaDo
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 
 
Sondaggio

Questo è un esempio di poll - Ti piace il sito?

SI

NO

Questo sondaggio è riservato agli utenti registrati

Voti: 460
Sondaggi precedenti
Feed RSS
I commenti possono essere distribuite con sistema RSS.
rss1.0
rss2.0
rdf
Seleziona Lingua


1720 terre rare - dallas manufacturing index

sono stato via tre ore, e sono succsse due cos interssanti (già citati tra i commenti nel post precedenti, ma li riprendo un attimo...)
1) secondo Hu Xijin, editorialisdta del global times, la cina sta considerando restrizioni nell export delle terre rare
2) è uscito un dato dallas manufacturing index brutto
The Dallas that manufacturing activity index for May moved into the negative region at -5.3. That was lower than the +5.8 expected

prior month 2.0
company outlook, -1.7 versus 6.3
production 6.3 versus 12.4 last month
capacity utilization 7.7 versus 15.6 last month
new orders 2.4 versus 9.8 last month
unfilled orders -1.6 versus -0.4 last month
number of employees 11.6 versus 4.6 last month
average employee work week 6.4 versus 8.1 last month
capital expenditures 18.3 versus 18.9 last month
prices paid 7.4 versus 7.9 last month
prices received 0.7 versus 6.0 last month
The six-month ahead general is this activity index 9.1 versus 18.4 last month. The six-month averages 12.4.
 
considerando che il texas, come sscrivevo stamattina, ha il 10% della produz manifatt Usa, e oltre il 10% della produzione di information technology, il passaggio in territorio negativo è un segnale macro preoccupante.
 
============
 
nonostante queste due news bearish, gli indici sono sempre li..
una precisazione : il punto 1 non è ufficiale, E'solo un ipotesi di un editorialista : non sappiamo se la cina annuncerà davvero le restrizione, e di quanto saranno : potrebbero essere solo di facciata,  o mettere seriamente in difficoltà il settore tecnologico Usa. quindi posso capire che i mercati non reagiscano ma preferiscano aspettare.
 
il dato dallas invece è brutto e confrma la slowing growth Usa.
 
"se non scendono, salgono" uno potrebbe pensare (lo penso anch'io), ma non succede neanche questo.
semplicemente restano in stand-by...
bisogna aspettare : sicuramente si sta caricando una molla enorme.
QUesto peggiormaneto del quadro macro mi fa propendere per una rottura al ribasso, che stenta,tarda ad arrivare.
Inviato da Antonio Lengua il mar 28 maggio 2019 - 17:20:15 | Leggi/Invia Commenti:4 |Stampa veloce
Commenti
1720 terre rare - dallas manufacturing index maninblack | 28 mag : 17:25
Commenti: 2329

Utente 31 dic : 16:18
Replica a questo
Se posso aggiungere una piccola nota relativa allo stand-by che si accentua dopo la chiusura del cash europeo. Sono diversi giorni che dopo le 17.30/18.00 succede ancora meno di quando sia successo durante la sessione europea. Caso strano ancora più strano dato che solitamente è l'ingresso degli americani a far aumentare la volatilità. Non so lo avevate notato anche voi e cosa ne pensate.

1720 terre rare - dallas manufacturing index Deus_ex_machina | 28 mag : 18:02
Commenti: 4596

Utente 26 lug : 16:46
Replica a questo

$72 billion fund thinks worse is yet to come on trade war and is betting against USD

Brandywine Global makes contrarian bet against the dollar

All the speculative data shows a crowded trade in the US dollar and at least one fund is leaning the other way.

Singapore-based Brandywine Global is betting against the dollar, a Bloomberg report highlights.

"The tariffs are essentially a tax on the U.S. consumer," Richard Lawrence, a money manager at Brandywine Global, said in an interview in Singapore. "We keep replaying this and come to the conclusion that we think Trump is motivated to do a deal. All of the traditional support pillars for U.S. dollar outperformance seems to be eroding -- or they're gone already."


1720 terre rare - dallas manufacturing index Deus_ex_machina | 28 mag : 18:22
Commenti: 4596

Utente 26 lug : 16:46
Replica a questo
Lo scenario in cui i mercati si stanno muovendo è profondamente mutato nel giro degli ultimi 30 giorni e merita una grande attenzione in quanto a mio personale parere stanno maturando tutta una serie di condizioni capaci di far partire un movimento al ribasso realmente notevole e dai risvolti (questa volta) veramente poco prevedibili.
Metaforicamente parlando... siamo dentro un granaio con dei fusti di benzina aperti... e stiamo giocando con i fiammiferi.

Sebbene l'azionario tentenni ed alterni movimenti apparentemente senza senso tra down improvvisi e prontamente riassorbiti (in modo peraltro apparentemente randomico), le variabili di contesto e di analisi intermarket stanno lampeggiando "pericolo" sempre di piu.

Per citare le piu semplici ed immediate:
- Oil: sotto 57 si aprono le praterie
- YEN: sotto 110 è profondamente bearish
- Tnote: il move del tasso americano è al momento il piu preoccupante

il tutto si cala nel contesto tutt'altro che amichevole relativo a:

- attesa retaliation chinese (che tarda ad arrivare..ma arriverà).
- situazione Italia-UE che è destinata inevitabilmente a surriscaldarsi nell'attuale contesto politico italiano.
- Brexit: l'arrivo di BJ come PM in UK non semplificherà il tema.
- picture macro in evidente peggioramento ed anche in modo piuttosto rapido...cosa che non è mai prodromo di grandi rally..anzi.

Personalmente, rimaniamo SHORT su tutta la linea sia di FIB che di DAX che di ES. Su FIB e Dax in particolar modo, stante il contesto attuale (e salvo miracoli), puntare ad una gamba ribassista ulteriore nell'ordine dei 4-5% dai livelli di oggi appare decisamente sensato ed assolutamente "conservativo".

enjoy

Re: 1720 terre rare - dallas manufacturing index Antonio Lengua | 28 mag : 18:38

Commenti: 4866


Replica a questo
grazie del quadro DeM!


Devi essere loggato per inserire commenti su questo sito - Per favore loggati se sei registrato, oppure premi qui per registrarti