Menù Principale
· Links
Benvenuto
Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]
[ ]
News del 2019
LuMaMeGiVeSaDo
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728 
 
Sondaggio

Questo è un esempio di poll - Ti piace il sito?

SI

NO

Questo sondaggio è riservato agli utenti registrati

Voti: 449
Sondaggi precedenti
Feed RSS
I commenti possono essere distribuite con sistema RSS.
rss1.0
rss2.0
rdf
Seleziona Lingua


904 giornata ricca di dati macro

giornata ricca di dati macro
 
nella mattinata escono i pmi manifatturieri in  europa, e il cpi - core e normale - delle eurozona
nel pomeriggio il clou : i dati sulla disoccupazione Usa
quindi alle 16 il Pmi manifatturiero e la fiducia dell univ di michigan.
 
continua intanto ampio il dibattito sul dato del gdp italiano di ieri. Interessante è che la componente piu dinamica del Gdp Q4 è stata la domanda estera! invece langue la domanda interna e gli investimenti. Cio depone sfavorevolmente per anche il primo trimestre 2019.
Penso che , con queste premesse, i prossimi dati macro italiani di gennaio , che inizieranno a uscire in questo mese di febbraio , sarano monitorato con estrema attenzione.
E' un peccato non avere (o forse c'è e  io non lo so) quel dato che costruisce la fed di atlanta e che si chiama gdpnow : in pratica si tratta di un calcolo del prodotto interno lordo del trimstre, che viene aggiornato ad ogni dato macro che esce. Ovviamente una stima, che  è molto volatile nei primi dati e che man mano che arrivano nuovi dati, diventa sempre piu robusta
Inviato da Antonio Lengua il ven 01 febbraio 2019 - 09:04:48 | Leggi/Invia Commenti:10 |Stampa veloce
Commenti
904 giornata ricca di dati macro claint | 01 feb : 09:16
Commenti: 2706

Utente 20 gen : 15:11
Replica a questo
E' incredibile come all'opinione pubblica dicano falsità i ns illuministi è solo colpa loro

904 giornata ricca di dati macro claint | 01 feb : 09:17
Commenti: 2706

Utente 20 gen : 15:11
Replica a questo
e il btp è morto a meno che bce intervenga ma ora il problema che abbiamo contro tutta l' europa

904 giornata ricca di dati macro claint | 01 feb : 09:17
Commenti: 2706

Utente 20 gen : 15:11
Replica a questo
oggi shiortato btp prezzo 129.4

904 giornata ricca di dati macro Deus_ex_machina | 01 feb : 09:18
Commenti: 3890

Utente 26 lug : 16:46
Replica a questo
in realtà se si guarda top down il dato..e lo si incrocia con altre rilevazioni (non solo italiane) ci si porta a casa un messaggio:

a) la domanda interna italiana conferma di esser il tallone di achille da ormai 10-15 anni. E' sostanzialmente ferma (nella migliori delle ipotesi) ed anzi funge da drag nella fasi di indebolimento del ciclo.

b) la componente export dell'ultimo trimestre suggerisce un migliormento.. che si parla con il probabile rimbalzo sul fronte dato congiunturale tedesco. La lettura del GDP 3Q della Germania era del -0.20%....ma su ultimo quarter 2018 si attendono un rimbalzo tra lo +0.1% e lo +0.3%.

c) il gdp italico è a rimorchio di quello tedesco in modo piuttosto pesante: va anche detto che alcune componenti grezze del dato suggeriscono un leggero/timido miglioramento anche sul fronte italiano.. tutto da confermare..ma che ISTAT dice di osservare attentamente perchè potrebeb esser un indicatore di lieve alleggerimento della pressione.

detto questo.. appare evidente che se entro Febbraio, il mood sul trade si stempera... beh dovremmo assistere un rimbalzo sui dati tedeschi (in primis di sentiment) che poi farebbe da volano per tutti gli altri.

Re: 904 giornata ricca di dati macro claint | 01 feb : 09:42
Commenti: 2706

Utente 20 gen : 15:11
Replica a questo
caro deus ti mancano qualche dato sulla domanda interna dei due anni precedenti stava pian piano risalendo ora purtroppo è in picchiata

904 giornata ricca di dati macro claint | 01 feb : 09:23
Commenti: 2706

Utente 20 gen : 15:11
Replica a questo
ora dato che i dati istat dicono chiaramente che è la componente interna che spinge l'Italia in recessione si pone un problema futuro che sono le entrate fiscali da qui in avanti e specialmente l'autotassazione che ci sarà a giugno già i dati delle entrate fiscali mese x mese indicheranno la via. Sicuramente in attesa delle elezioni europee e del clima di continua guerra contro tutti in questi primi mesi dell'anno la situazione stagnerà o nella migliore delle ipotesi peggiorerà

904 giornata ricca di dati macro claint | 01 feb : 09:27
Commenti: 2706

Utente 20 gen : 15:11
Replica a questo
che poi in borsa le azioni possano fare ancora bene tipo ferrari leonardo eni enel moncler diasorin etc etc c'entra poco in quanto multinazionali dove ormai il peso del business italiano è minimo rispetto al fatturato

904 giornata ricca di dati macro Deus_ex_machina | 01 feb : 09:29
Commenti: 3890

Utente 26 lug : 16:46
Replica a questo
la verità purtroppo sta nel mezzo....l'italia come sempre va al traino degli altri economicamente. Se gli altri corrono noi camminiamo neanche troppo allegramente...se gli rallentano noi ci sediamo....se gli altri descrescono noi andiamo contro il muro.

Ora il tema è di sostanza: per invertire un atteggiamento del genere, tipico peraltro dei paesi piccoli e che poggiano larga parte della propria prospettiva di crescita sull'export, occorre innovare e fare politica industriale.. cosa purtroppo assente oggi come ieri.

quindi..preghiamo dio che risolvano il tema trade e che la germania riprenda ad accelerare. altrimenti è dura.

904 giornata ricca di dati macro trimon | 01 feb : 09:39
Commenti: 245

Utente 19 ott : 14:18
Replica a questo
Se il rapporto fra debito pubblico e prodotto interno lordo esprime lo stato di salute delle finanze pubbliche, che dalla crescita del PIL devono trovare risorse (entrate fiscali) sufficienti a servire quel debito pubblico; il rapporto inverso (PIL/debito) esprime l'efficienza del debito: quante unità di crescita economica genera una unità di maggiore debito pubblico.
A fine 2007 il rapporto era paritario: 1 euro di debito era associato ad 1 euro di PIL. Non un grande affare, ma il classico "scalciare il barattolo lungo la strada" (kicking the can down the road).
Negli ultimi undici anni l'efficienza del debito si è nettamente deteriorata. Ora un 1 euro di debito pubblico genera 75 centesimi di PIL. Non proprio un affare: chi prenderebbe a prestito 10.000 euro per produrre un maggior reddito di 7.500 euro? dovrebbe essere un investimento particolarmente remunerativo, per generare risorse addizionali tali da coprire i maggiori oneri finanziari.
È evidente che una simile strategia è una sorta di "Schema Ponzi": con cui si assume nuovo debito semplicemente per pagare gli interessi del debito pregresso. Una famiglia in simili condizioni dichiarerebbe presto insolvenza. Un'azienda la bancarotta. Uno Stato si salva, fino a quando trova contribuenti disposti a finanziare questa follia.

Fonte "anonima", non sono considerazioni mie. Lo dico per correttezza nei confronti di coloro che leggono questo blog.

Re: 904 giornata ricca di dati macro Antonio Lengua | 01 feb : 10:31

Commenti: 4469


Replica a questo
ho letto anch io qualcosa nei giorni scorsi a proposito di quest argomento, ossia quanto PIL genera una somma presa a prestito.

Non emetto commenti perchè non sono preparato.


Devi essere loggato per inserire commenti su questo sito - Per favore loggati se sei registrato, oppure premi qui per registrarti